Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'delle'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • XtremeHardware
    • Concorsi
    • Notizie dal Web
    • Recensioni e Articoli
  • Annunci del forum
    • Annunci dallo staff
    • Presentazione nuovi utenti
  • Hardware
    • CPU & Overclock
    • GPU & Overclock
    • Schede Madri & RAM
    • Alimentatori
    • Reti e Modem
    • Case
    • Retrocomputing
  • Periferiche Hardware
    • Audio e HiFi
    • Gaming e non solo
    • Monitor
    • Periferiche di memorizzazione
    • Periferiche varie
  • SOS veloce
    • Problemi Software o Driver
    • Problemi Hardware
    • Consigli per gli acquisti
  • Xtreme Overclock
    • XtremeHardware-OC-Team
    • Xtreme Overclocking Help
  • Small Form Factor (SFF Mini-itx, HTPC, NAS, Nettop)
    • SFF: Guide, Consigli e Configurazioni
    • SFF: CPU, Mainborad, VGA, Accessori
    • SFF: Chassis, PSU, Cooler, Nettop
  • Cooling
    • Air Cooling
    • Water Cooling
    • Extreme cooling...
  • Modding e galleria
    • Modding
    • Bitspower - Supporto Ufficiale
    • Galleria PC Utenti
  • Mondo Mobile
    • Navigatori Satellitari
    • Notebook
    • Tablet
    • Smartphones
    • Lettori mp3/mp4 e Navigatori Satellitari
  • Elettronica e Programmazione
    • Programmazione
    • Elettronica e sistemi embedded
    • Nuove tecnologie
    • Bitcoin e altre criptovalute
  • Software
    • Software per Windows
    • Linux & MAC
  • Multimedia
    • Fotografia, Fotoritocco e grafica
    • Video, Videocamere e Video-editing
    • TV e lettori multimediali
  • Giochi & Console
    • PC Games
    • Console
  • Mercatino
    • Vendita Hardware
    • Vendita Cooling
    • Vendita Varie
    • Acquisto Hardware
    • Acquisto Cooling
    • Acquisto Varie
  • 4 chiacchiere...
    • Piazzetta
    • Musica, cinema e sport

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Scheda Madre


Processore


Ram


Scheda Video


Case


Notebook


Occupazione


Interessi


Città


Biografia


Homepage


Icq


Aim


Yahoo


Msn


Skype


Facebook username

Found 25 results

  1. Il dispositivo più potente nel vostro computer potrebbe non essere il processore dual-core, ma la vostra scheda grafica di fascia media. L'interesse verso la potenza grafica nelle schede video è cresciuta negli ultimi due anni, ma Peakstream è la prima azienda a offrire una soluzione per creare un supercomputer basandosi sulle schede video. Peakstream afferma di aver sviluppato una nuova piattaforma software che può creare un supercomputer attraverso la combinazione delle capacità di processo di comuni CPU e le risorse di moderne schede grafiche. Semplicemente aggiungendo la potenza delle schede grafiche a un computer esistente, l'azienda afferma che il sistema originale può velocizzarsi di un fattore pari a 20 volte la velocità iniziale. Rispetto ai processo grafici, i processori principali del sistema (CPU) sono più lenti nel sviluppare i calcoli in virgola mobile. Per esempio un processore Pentium 4 3 GHz è stato stimato a 6 GFLOPs (miliardi di operazione al secondo), mentre Woodcrest, la variante server dei processori Core 2 Duo di Intel è attestato a 24 GFLOPs; secondo Intel un sistema Itanium 2 con quattro processori dual-core arriva a 45 GFLOP. Nei calcoli in virgola mobile, i chip grafici non hanno rivali: ATi afferma che la Radeon X1950 XTX raggiunge i 375 GFLOPs, in modalità dual graphics addirittura i 750 GFLOPs - l'equivalente di 31 processori Xeon 5100. La scheda di Nvidia, la GeForce 7950 GX2 dual-GPU, raggiunge i 384 GFLOPs e il processore fisico di AGEIA i 96 GFLOPs. Ci sono diversi campi in cui impiegare tutte queste prestazioni in virgola mobile, quando la GPU non è completamente impegnata dal videogioco. Per esempio, Nvidia ha annunciato all'inizio dell'anno la possibilità di processore calcoli fisici in configurazioni SLI; ATi chiama questo processo "load balancing" - bilanciamento del carico - e ha affermato che sarà possibile aprire le piattaforme hardware agli sviluppatori in modo che possano sfruttare la potenza delle schede video in eccesso. Progetti indipendenti come quello di BionicFX, mirano all'utilizzo delle schede grafiche per un processo dell'audio accelerato. Peakstream impiega un concetto simile e fornisce agli sviluppatori di software un'interfaccia che si avvantaggi della scheda grafica. L'interfaccia base dell'applicazione dell'azienda, compilata in C e C++ e utilizzante una macchina virtuale amministrano il lavoro e l'amministrazione di memoria, in modo da fornire un accesso a una combinazione di processori di sistema - x86 o Cell - e schede grafiche. Secondo Peakstream, il sistema può essere utilizzato con uno strumento di sviluppo standard come Microsoft Visual Studio o Intel Compiler e richiede una "curva d'apprendimento minima." La piattaforma può lavorare solamente su sistemi Windows o Linux non modificati, secondo le parole dell'azienda. Teoricamente, la piattaforma potrebbe permette a chiunque con esperienza nella programmazione di costruire un piccolo supercomputer casalingo. Tuttavia, dato il fatto che sia focalizzato sui calcoli in virgola mobile, Peakstream si interfaccerà con clienti del mercato supercomputing tradizionale. L'azienda crede che applicazioni progettate specialmente per finanza e difesa potranno essere interessate dalla soluzione. L'azienda promette che questa piattaforma fornirà un aumento prestazionale nei benchmark industriali specifici tra le 16 e le 21 volte rispetto a un sistema composto da una CPU. Il prezzo potrebbe essere il componente principale che manterrà lontani i privati dal prodotto Peakstream. Il software costerà 2000 dollari, ma l'azienda afferma che fornirà degli sconti per i grandi gruppi..... Che dire staremo a vedere.... Ciao;)
  2. visto che c'è il topic per le moto, xkè non farne uno per le auto?? bene inizio io con un sito di filmatini da panico... Bestvideo.it - Supercar :o:o:o:o poco alla volta vi farò arrivare foto da tutti quelli della mia compagnia soprattutto da uno che è appassionato di macchine americane e dei mitici V8... :D:D a presto intanto gustatevi un pò di filmati....
  3. QUESTA GUIDA E' STATA REDATTA DA : MIKISX PRINCIPINO1984 ASTARIS Quando non si è in grado di innalzare il moltiplicatore della cpu, si deve intervenire aumentando la frequenza del fsb, tale operazione implica un aumento di frequenza di tutte le componenti collegati alla mb tramite fsb,ovvero tutte le schede di espansione su slot pci -ex-agp non ultime le ram. Questi componenti si trovano ad operare fuori specifiche e quindi si rischia di rovinarli, per ovviare a questo problema si puo' intervenire impostando i fix; per le ram pero' i fix non sono presenti, quindi all'aumentare della frequenza della cpu aumenta la frequenza della ram, essa puo' aumentare con rapporti di 1:1 4:5 ecc... Tali rapporti impostabili dal bios fanno si che l'utente possa decidere in che maniera aumenti la velocita' della ram all'aumentare del fsb essi possono essere presenti sotto forma di rapporto o sotto forma di frequenza Per quanto riguarda le DDR1 : Esempio: nel caso in cui il rapporto sia di 1:1(fsb:dram) si vedrebbe nel bios a seconda che sia phoenix o ami: memory clock index value (mhz) 200--------------------------nel caso di una mb con bios phoenix(ad esempio msik8n ) oppure memory clock mode limit (mhz) 200----------------------------nel caso di una mb con bios ami(ad esempio p5b ) se volessimo impostare il rapporto in maniera tale che la ram lavori ad una frequenza inferiore rispetto al fsb dovremo impostare la frequenza(a seconda delle necessita') a: 183mhz 166mhz 133mhz 100mhz se invece volessimo che le ram lavorino ad una frequenza superiore a quella del fsb potremo impostare 216mhz 233mhz 250mhz Segnalo che molti utenti in possesso di dfi con nf 4 accusavano problemi a bootare con particolari divisori! Tutta via tale operazione non è possibile con moduli di memoria DDR2 (per questo tipo di ram troverete più sotto un esempio specifico)... Facciamo un esempio pratico: Si ha un 3700 su socket 939 con delle ram da 333mhz (Pc2700) DDR1, il processore lavora a 2200mhz di default (quindi 200mhz*11) in questo momento le ram lavorano a 166mhz sincronizzate con il fsb con il divisore 2:3. Se si overclokka il processore fino a 2420mhz (220mhz*11) aumentera' contemporaneamente anche la velocita' delle ram e passera' da 166mhz a 173mhz lavorando fuori specifica.... questo accede perchè: Nei processori Amd l'effettivo divisore della Ram dipende dal moltiplicatore. In particolare: Freq_Ram=Freq_processore/Div_Ram in cui Freq_Ram è la frequenza della memoria SDR, Freq_processore è la frequenza del procio Div_Ram=Ceil(Divisore_Ram_bios*Multi_Processore) in cui Divisore_Ram_bios è il divisore della Ram che imposti da Bios (133 Mhz corrisponde a 3/2) e Multi_Processore è il moltiplicatore del procesore. Se voglio evitare questo, ho la possibilita' di impostare la velocita' iniziale delle ram a 133mhz (divisore più basso). in questo modo se overclokko il fsb del processore fino a 220mhz come sopra avro' le ram a 142mhz e quindi rientrano nelle specifiche... Se cio' non mi bastasse e voglio portare la cpu a 250mhz di fsb*11 (2750mhz) devo per forza impostare le ram a 100mhz in questo modo quando il fsb lavora a 200mhz le ram lavorano a 100mhz e come porto il fsb a 250 le ram andranno a 150mhz... infine, se ho un pc con un kit di memorie DDR1 da 250mhz effettivi e una cpu con bus a 200mhz e non ho intenzione di oc posso impostare da bios la velocita' delle ram a 250mhz -233mhz-216mhz-200mhz Per quanto riguarda le DDR2 : Facciamo un esempio pratico: Abbiamo delle ram ddr2 533mhz, tali ram lavorano quindi a 266mhz reali... avendo una cpu con bus a 1066mhz (che sarebbero 266 x 4 = 1066 non per niente si chiama bus Quad-pumped) tipo un Inel Conroe e6300 non potrei overcloccare la cpu agendo sul fsb poichè le ram gia' sono alla loro massima velocita (secondo le specifiche del produttore) l'unica alternativa è quella di overcloccare anche le ram alzando le latenze e i voltaggi... Questo discorso non vale se invece abbiamo delle ram che di natura sono superiori al 533Mhz di Fsb. A questo punto dovremo intervenire sui "moltiplicatori" delle ram per portarle alla frequenza di lavoro consigliata dalla casa. Per esempio se ho un kit di ram pc8500 ossia DDR2-1066 e voglio farle lavorare perfettamente in specifica dovrò impostare il moltiplicatore delle ram a 1:2 in modo che avrò 266 x 2 = 533 Mhz sulle ram che riportato in DDR2 sarannp 533 x 2 = 1066 ed ecco che le nostre ram lavoreranno in specifica. Allo stesso modo si opererà per gli altri tipi di memorie. In questa tabella questa tabella si possono vedere i moltiplicatori ram:fsb disponibili su chipset intel: Questi sono proprio i moltiplicatori selezionabili dal bios delle gigabyte. In pratica: Frequenza_Ram=Multi*Fsb Da notare che le schede madri Asus fanno selezionare da bios Frequenza_Ram, che quindi varia con l'FSB, mentre i moltiplicatori delle Giga non variano al variare dell'FSB. E' semplicemente una convenzione diversa. Un piccolo chiarimento: Lo strap 533 non è disponibile su chipset P35. La prima riga non è disponibile su chipset 965 e successivi. L'ultima riga corrisponde a un moltiplicatore interno del chipset non ufficiale e dovrebbe essere disponibile solo su P35 e successivi. Non tutti i moltiplicatori disponibili sono mostrati sul bios. Dipende dal bios. Solitamente i moltiplicatori selezionabili variano al variare dell'FSB perchè dipendono dagli strap che la scheda madre mette a disposizione per l'FSB selezionati. Alcuni moltiplicatori vengono ignorati a seconda del bios per determinate frequenze del FSB. Questo succede quando il bios forza uno strap superiore a quello che corrisponde al multi selezionato. In questo caso il moltiplicatore effettivo è quello che sulla tabella si trova subito a destra di quello selezionato. Faccio un esempio: supponiamo di selezionare il multi 2.5. Questo corrisponde a uno strap a 1066. Ebbene se la frequenza FSB è sufficientemente alta, alcune schede madri forzano lo strap immediatamente superiore, 1333 in questo caso. Il moltiplicatore passa allora da 2.5 a 2 (modalità 1:1). Purtroppo non siamo avvisati, quindi attenzione!! Alcuni multi si ottengono con strap diversi. Ad esempio 4 si ottiene con 800 e 1066 chipset strap. La frequenza del Nothbridge è 400*4*FSB/Chipset_Strap. Di qui calcoliamo di quanto overclokkiamo il chipset per il multi selezionato. Vi ricordo che la frequenza nominale è 400.
  4. Amd da diversi anni si ? affermata come azienda leader nella produzione di processori sempre + potenti e performanti. Ma spesso la scelta del procio per i nostri nuovi pc nn ? sempre semplice e immediata.....voi quale azienda preferite???????? La mia scelta ? AMD
  5. Un uomo entra in un ambulatorio affollato. Avvicinandosi alla scrivania dell'infermiera chiede: "Posso vedere il dottore ?". Infermiera: "Certo, qual'e' il suo problema ?" Paziente: "C'e' qualcosa che non va' con il mio cazzo". L'infermiera si acciglia e risponde: "Lei non dovrebbe presentarsi cosi' in un ambulatorio affollato ed usare queste espressioni sconce". P: "Perche' no? Lei mi ha chiesto quale fosse il problema ed io glielo ho riferito ..." I: "Qui non si usa un linguaggio del genere, per favore, esca di qui, rientri e mi dica che le fa male l'orecchio o qualcos'altro". Il paziente esce, aspetta un paio di minuti e rientra. L'infermiera gli chiede sorridendo: "Si ?!" P: "C'e' qualcosa che non va' con il mio orecchio". I: (sorridendo soddisfatta) "Cosa c'e' che non va' con il suo orecchio, signore ?". P: "Non riesco a pisciarci..."
  6. Ai giardini della stazione c'e' un uomo che ne vede un altro piegato in due per terra che mangia l'erba. Si avvicina e gli chiede: "Ma cosa sta facendo?". L'altro risponde: "Vede, io sono un povero albanese, ed ho una fame terribile, non ho soldi, e piuttosto che morire o rubare mangio l'erba." Al che il livornese si commuove e dice: "Ma non si possono vedere certe cose! Venga con me che la invito a casa mia." E l'albanese: "Verrei volentieri, ma anche mia moglie e' nella stessa situazione". L'altro ci pensa un po' e poi dice: "Vabbene lo stesso; noi livornesi siamo un popolo generoso....porti anche sua moglie". L'albanese: "Si', grazie, pero' ho anche due figli, ed anche loro soffrono la fame....". Il livornese ci pensa ancora un po' ed alla fine, tutto radioso, dice: "Ma non si preoccupi porti anche loro, tanto dietro casa mia c'e' un campo intero con l'erba alta un metro!!".
  7. Ecco la nuova gamma mid/low level per la Sapphire sia versione agp che pci-e 16x
  8. Refill presenta una serie di kit di ricarica che permettono in pochi istanti di ridar vita alle cartucce esaurite delle stampanti Canon, consentendo, quindi, di riutilizzarle più volte a beneficio del proprio portafoglio e dell’ambiente. Reggio Emilia, 14 marzo 2007 – Refill srl, una delle più importanti realtà italiane nell'ambito delle soluzioni e del consumabile di qualità per stampanti, introduce a catalogo i nuovi kit di ricaricaper le cartucce delle stampanti inkjet Canon. I nuovi kit di ricarica offerti da Refill, che consentono di rigenerare da 2 a 4 volte (a seconda del modello) le proprie cartucce, sono particolarmente facili da utilizzare e rappresentano la soluzione ideale per tutti coloro, anche i meno esperti, che desiderano ricaricare le cartucce esaurite della propria stampante senza dover spendere tempo e fatica. Completi di una serie di specifici accessori studiati per rendere ancora più semplice ed immediata la procedura, i kit Refill permettono in pochi minuti di ridar vita alle cartucce esaurite, con un immediato beneficio per il proprio portafoglio ed una ricaduta positiva anche dal punto di vista ambientale, poichè si rende possibile il riutilizzo di prodotti che sarebbero invece destinati ad essere smaltiti come rifiuti. Una volta che la cartuccia è stata rigenerata, per avere la garanzia di ottenere delle stampe impeccabili, sarà poi sufficiente riposizionarla sulla propria stampante ed avviare un ciclo di pulizia delle testine. I kit di ricarica, studiati per garantire i migliori risultati con i più diffusi modelli di stampanti Canon, contengono inchiostri compatibili di primissima qualità specificamente calibrati e sono disponibili in 5 differenti versioni: Codice Kit Refill Modelli stampanti Canon BKI9040D Nero Canon JX 200, 500, PIXMA MP 150, MP 160, MP 170, MP 180, MP 450, MP 450X, MP 460, IP 1200, IP 1300, IP 1600, IP 1700, IP 1800, IP 2200, IP 2500 BKI9041C Colore (Ciano, Magenta e Giallo) Canon PIXMA MP 150, MP 160, MP 170, MP 180, MP 450, MP 450X, MP 460, IP 1200, IP 1300, IP 1600, IP 1700, IP 1800, IP 2200, IP 2500, IP 6210D, IP 6220D, IP 6310D BKI9050D Nero Pigmentato Canon PIXMA MP 500, MP 510, MP 530, MP 600, MP 600R, MP 800, MP 800R, MP 810, MP 830, IP 3300, IX 4000, IP 4200, IP 4300, IX 5000, IP 5200, IP 5200R, IP 5300 BKI9080C Colore (Ciano, Magenta e Giallo) Canon PIXMA MP 500, MP 510, MP 530, MP 600, MP 600R, MP 800, MP 800R, MP 810, MP 830, MP 950, IP 3300, IX 4000, IP 4200, IP 4300, IX 5000, IP 5200, IP 5200R, IP 5300, IP 6600D, IP 6660D, IP 6700D, PRO 9000 BKI9080D Nero Canon PIXMA MP 500, MP 530, MP 600, MP 600R, MP 800, MP 800R, MP 810, MP 830, MP 950, IP 4200, IP 4300, IP 5200, IP 5200R, IP 5300, IP 6600D, IP 6660D, IP 6700D, PRO 9000 Maggiori informazioni sugli accessori per la ricarica delle stampanti Canon sono disponibili su questa pagina. Per qualsiasi dubbio relativo ai kit ed al loro utilizzo, oltre ad una completa documentazione allegata, Refill mette a disposizione anche un competente call center (numero verde 800-189085) in grado di fornire un impeccabile supporto pre e post vendita. I kit di ricarica per stampanti Canon sono immediatamente disponibili con prezzi al pubblico (IVA inclusa) di 15,00 euro per il kit di nero e di 18,00 euro per il kit del colore. Per maggiori informazioni è possibile consultare anche il sito: http://www.refill.it/
  9. Nuovi problemi per il mondo delle schede grafiche dopo l'inizio dell'investigazione antitrust per "cartello sui prezzi". Nvidia ha ammesso di essere andata incontro a 51 cause civili da parte di consumatori non soddisfatti, molte delle quali affermano che l'azienda avrebbe cospirato con AMD per non farsi "la guerra" sui prezzi e raggirare i consumatori. Nel corso dell'anno erano già state 42 le cause contro l'azienda di Santa Clara. Date le numerose cause dal tema comune, le denunce potrebbero prendere la forma di una class action (un'azione collettiva) di grandi proporzioni. Nvidia vorrebbe evitare tutto questo e si dichiara pronta a difendersi da accuse che "non si merita". In Italia le class action non possono essere intraprese, ma vi poniamo davanti una quadro pittoresco: se vi chiedessero di aderire alla causa per i motivi sopraccitati, lo fareste? Ritenete che ci sia effettivamente un cartello sui prezzi? Fonte: tomshw.it
  10. Intel ha svelato il risultato di una ricerca su una nuova tecnologia I/O che migliora l'efficienza energetica delle attuali architetture, come quella PCI Express, di ben sette volte. Intel afferma che la nuova tecnologia consuma solo il 14% dell'energia attualmente utilizzata PCI Express 2.0: con un data rate massimo di 5 Gb/s, il PCI Express 2.0 consuma circa 20 mWatts per un Gb/s di banda. Intel afferma che la sua nuova tecnologia può raggiungere i 2.7 mWatts per Gb/s. Ad oggi l'efficienza energetica della tecnologia scala quasi linearmente e può raggiungere i 3.6 mWatts per GB/s a 10 Gb/s e i 5.0 mWatts per Gb/s a 15 Gb/s - il quale rappresenta finora il risultato migliore per i ricevitori I/O. lmeno sulla carta, l'interfaccia Intel potrebbe aumentare la banda disponibile - in confronto a quella odierna - di un fattore di 3 consumando circa il 75% in meno. Randy Mooney, membro e direttore dell'I/O research di Intel, tuttavia, ricorda che questa tecnologia è ancora in via di sviluppo, sebbene abbia confermato che potremmo vederla all'interno di alcuni anni nei prodotti Intel. Rooney spiega che questa nuova scoperta sarà la chiave per permettere un numero maggiore di core (il che significa oltre i 10 core). Alcuni esempi applicativi potrebbero riguardare i collegamenti punto-punto nel microprocessore, i quali rimpiazzeranno il front side bus dell'attuale architettura Intel. Fonte: Tomshw.it
  11. Le più recenti roadmap dei processori che AMD ha reso pubbliche ai propri partner riportano interessanti informazioni sulle nuove cpu che AMD immetterà in commercio nel corso del 2007. Innanzitutto, scompare dalla roadmap il Socket AM3, che AMD ha inizialmente previsto per il 2007 in concomitanza con il debutto delle memorie DDR3 in sistemi Desktop. Questa piattaforma è stata spostata al 2008, pensando ad una diffusione delle memorie DDR3 nel mercato posticipata rispetto a quanto inizialmente previsto e in concomitanza con il debutto delle architetture di processore con tecnologia a 45 nanometri. AMD, pertanto, presenterà una versione rinnovata del proprio Socket per processori Athlon 64 X2, chiamato AM2+, in sostituzione di quello AM3; quest'ultimo debutterà solo in un secondo tempo, quando le memorie DDR3 avranno una diffusione di mercato tale da giustificare per AMD la loro adozione. Il Socket AM2+ sarà compatibile con le architetture Quad Core basate su architettura nota con il nome in codice di K8L, e compatibile anche con le soluzioni Socket AM2 che AMD ha immesso in commercio sino ad oggi e presenterà nel corso dei prossimi mesi. La principale novità del Socket AM2+ è data dal supporto allo standard HyperTransport 3.0, che porterà un sensibile aumento della bandwidth in I/O e che sulla carta dovrebbe rivelarsi utile per le architetture multicore. Le architetture K8L, come documenta in dettaglio il sito HKepc, debutteranno nel corso della seconda metà del 2007, in abbinamento a tecnologia produttiva a 65 nanometri. Come già anticipato in varie occasioni, K8L è il nome che AMD utilizza per indicare le nuove cpu Quad Core, che vedranno varie innovazioni al proprio interno oltre all'aumento nel numero dei processori. La prima cpu K8L per sistemi desktop prenderà il nome di Altair; questo processore quad core verrà utilizzato in sistemi Athlon 64 FX e Athlon 64 X4, con cache L2 da 512 Kbytes per ciascun Core e una cache L3 unificata tra i core da 2 Mbytes di capacità. Circa le frequenze di clock, si indicano valori da 2,7 a 2,9 GHz per queste cpu ma si tratta solo di supposizioni. A seguire troveremo Antares, soluzione dual core attesa al debutto nel corso del terzo trimestre 2007, assieme a Arcturus nel quarto trimestre 2007. Anche questi processori avranno cache L2 da 512 Kbytes per ciascun Core, con la differenza che la cache L3 sarà integrata solo nell'architettura Antares e assente in quella Arcturus. Le cpu Antares saranno disponibili con frequenze di clock da 2 Ghz e 2,1 GHz, con TDP di 35 Watt; a salire versioni da 2,4 GHz sino a 2,7 GHz con TDP di 65 Watt e a chiudere versioni sino a 2,9 GHz di clock con TDP pari a 89 Watt. Per le cpu Arcturus, le frequenze di clock varieranno da 2,1 GHz a 2,3 GHz, con TDP pari a 65 Watt e un posizionamento in un segmento più entry level delle soluzioni Antares. A chiudere troviamo un ultimo processore per il segmento Value, con architettura single core: il nome in codice è Spica, con debutto previsto nel corso del quarto trimestre 2007. Riassumendo, le cpu Athlon 64 desktop con architettura K8L utilizzeranno sia Socket AM2 che Socket AM2+, con la differenza data dal supporto o meno alla tecnologia HyperTransport 3.0 e quindi una più elevata bandwidth per l'I/O; mancano conferme definitive ma le cpu K8L per piattaforme Socket AM2 dovrebbero essere pienamente compatibili con le schede madri Socket AM2 attualmente in commercio. Fonte: hwupgrade
  12. Il ritardo di AMD nel lancio di R600 come era da aspettarsi avvantaggerà la rivale Nvidia, che si prepara al lancio delle G84/86 attorno a metà aprile. La società ha deciso di saltare comunque il CeBIT, la nuova data di lancio è attualmente oscillante tra il 17 e 18 di aprile, ed è appena in tempo per l'arrivo dei primi giochi DirectX 10, almeno in forma di demo giocabili. Ricordiamo che la GeForce 8600 è basata sul chip G84, costruito attraverso il processo a 80 nm di TSMC. Questo chip supporta 64 shaders scalari, ovvero esattamente la metà di quelli presenti nell'eccellente chip G80. Essendo compatibile pin-to-pin con la Geforce 6600 e 7600, utilizza lo stesso controller per la memoria. Il processore sarà disponibile sia con 256 MB che con 512 MB di memoria GDDR3. La scheda più veloce, la 8600 GTS è clockata a circa 700 MHz per la GPU e 1 GHz di DDR per la memoria (2 GHz effettivi), garantendo una larghezza di banda di 32GB/s. Il prezzo raccomandato sarà di 50-100 dollari inferiore a quello della scheda DX10 attualmente più economica, la Geforce 8800 GTS 320 MB. Avrà probabilmente bisogno del connettore di alimentazione extra da sei pin e si conclude così l'era in cui soltanto le schede di fascia più alta avevano bisogno di un surplus di alimentazione. La Geforce 8600 GT ha invece un clock un po' più basso sia per la CPU che per la memoria. La combinazione 600/1400 MHz funziona abbastanza bene per la fascia intermedia del mercato, che si assesterà su un prezzo al di sotto dei $ 180. Il terzo prodotto sarà l'interessante serie 8500. Si tratta di un chip G 84 castrato, con 48 shader scalari invece di 64 e un clock di soltanto 450 MHz per il core e 800 MHz per la memoria DDR2. Questo prodotto sarà anche disponibile in una versione con dissipatore passivo, il prezzo sarà tra gli 80 e i 100 dollari. La G86 arriverà soltanto nel secondo trimestre dell'anno, sotto forma della Geforce 8300, che rimpiazzerà le attuali 7300 GS. Non aspettatevi di pagare più di 50 dollari per questa scheda. Fonte: The Inquirer Discutine su forum >Gianni
  13. CES 2007 - L'attesissima serie di schede grafiche basate su chip R600 sarà costituita da quattro diverse varianti, che presenteranno caratteristiche non poco dissimili tra l'una e l'altra. Diversamente dagli Nvidiani con le loro GeForce 8800GTX/GTS, le R600 consentiranno significative differenziazioni a seconda dei partner di ATI, non limitate agli adesivi e alle serigrafie sul dissipatore. Possiamo dirvi che il team di ingegneri di AMD ha creato quattro diversi PCB (Printed Circuit Boards) per la GPU R600. Ciascuno di questi nasce per raggiungere un differente tipo di cliente. I driver che sono in giro e alcuni documenti di marketing danno già un nome a questa generazione, che sarà la serie X2000, con i singoli elementi identificati come X2200 e X2400. Non è impossibile anche che una R600 spinta al massimo venga chiamata X2800, ma quel che è certo è che AMD vuole offrire un'identificazione chiara per il prodotto. Il prodotto principale della serie dovrebbe essere una scheda lunga 30 cm, identificata come XTX e dotata di caratteristiche al top con 1 GB di memoria Samsung GDDR-4. Sulla scheda ci saranno 16 chip di memoria per un totale di 1 GB, collegati alla GPU attraverso un bus esterno a 512 bit. I chip di memoria viaggeranno a 2,4 GHz di clock (fisicamente 1,2 GHz), offrendo una larghezza di banda mai vista di 153,6 GB/s, eclissando i 86,4 GB/s della 8800GTX. La seconda variante sarà simile per dimensioni alla attuale X1950XTX. Stiamo parlando della "X2x00 XT", molto simile per caratteristiche alla sorella maggiore tranne per un leggero ridimensionamento della velocità, che ha consentito la riduzione delle dimensioni. Stessa anche la memoria, ma potrebbe arrivare anche una versione da 512 MB. Il terzo modello assomiglierà a una X1800XL e dovrebbe chiamarsi "X2x00XL". Userà anch'essa memoria GDDR-4 su un PCB da nove pollici e dovrebbe essere una scheda che occupa un solo slot. Il modello base si chiamerà X2000GT e potrebbe montare gran parte dei processori usciti dalla catena di produzione Con meno del 100% di valutazione qualitativa. Userà comunque la GPU R600 ma combinata con le più disponibili ed economiche memorie GDDR-3. Potrebbe essere anche la base di partenza per una scheda GPGPU, visto che AMD pensa anche a versioni da 1 o 2GB. Quest'ultima è naturalmente riservata al mercato professionale di fascia alta. La cosa divertente è che tre dei prodotti sopra menzionati richiedono un nuovo connettore per l'energia da 8 pin. Questo connettore è anche la ragione per la quale ATI ha scelto una dimensione di 9 pollici per le sue schede. Quella al top, la XTX, userà invece un doppio connettore da 6 pin, come avviene per la 8800GTX. Come sistemi di raffreddamento per questi mostri, siamo stati contenti di sapere che AMD ha sviluppato anche una soluzione a singolo slot, cosa che non è riuscita a Nvidia con la 8800GTS. Le nostre fonti ci dicono che il risultato è stato ottenuto grazie al processo produttivo a 80 nm. Naturalmente i modelli di fascia più alta saranno comunque dotati dei soliti sistemi di dissipazione mostruosi. PARLANE SUL FORUM Fonte : TheInquirer Deos
  14. Ciao, oggi mi è venuta la malsana idea di aggiornare spd delle cellshock cosi da farle diventare epp, ma visto che non l'ho mai fatto prima di procedere devo essere sicuro di quello che faccio per non buttare dalla finestra un paio di banchi di ram. Quindi sono ben accetti tutti i consigli e i procedimenti per eseguire questa operazione Valerio
  15. Guida ai divisori delle ram Quando non si è in grado di innalzare il moltiplicatore della cpu, si deve intervenire aumentando la frequenza del fsb, tale operazione implica un aumento di frequenza di tutte le componenti collegati alla mb tramite fsb,ovvero tutte le schede di espansione su slot pci -ex-agp non ultime le ram; questi componenti si trovano ad operare fuori specifiche e quindi si rischia di rovinarli, per ovviare a questo problema si puo' intervenire impostando i fix; per le ram pero' i fix non sono presenti, quindi all'aumentare della frequenza della cpu aumenta la frequenza della ram, essa puo' aumentare con rapporti di 1:1 4:5 ecc... Tali rapporti impostabili dal bios fanno si che l'utente possa decidere in che maniera aumenti la velocita' della ram all'aumentare del fsb essi possono essere presenti sotto forma di rapporto o sotto forma di frequenza (QUESTA PARTE VALE SOLO PER LE RAM DDR) Esempio: nel caso in cui il rapporto sia di 1:1(fsb:dram) si vedrebbe nel bios a seconda che sia phoenix o ami: memory clock index value (mhz) 200--------------------------nel caso di una mb con bios phoenix(ad esempio msik8n ) oppure memory clock mode limit (mhz) 200----------------------------nel caso di una mb con bios ami(ad esempio p5b ) se volessimo impostare il rapporto in maniera tale che la ram lavori ad una frequenza inferiore rispetto al fsb dovremo impostare la frequenza(a seconda delle necessita') a: 183mhz 166mhz 133mhz 100mhz se invece volessimo che le ram lavorino ad una frequenza superiore a quella del fsb potremo impostare 216mhz 233mhz 250mhz Segnalo che molti utenti in possesso di dfi con nf 4 accusavano problemi a bootare con particolari divisori! Tutta via tale operazione non è possibile con moduli di memoria DDR2 (per questo tipo di ram troverete più sotto un esempio specifico)... Facciamo un esempio pratico: Si ha un 3700 su socket 939 con delle ram da 333mhz (Pc2700) DDR1, il processore lavora a 2200mhz di default (quindi 200mhz*11) in questo momento le ram lavorano a 166mhz sincronizzate con il fsb con il divisore 2:3. Se si overclokka il processore a fino a 2420mhz (220mhz*11) aumentera' contemporaneamente anche la velocita' delle ram e passera' da 166mhz a 188mhz lavorando fuori specifica.... Se voglio evitare questo, ho la possibilita' di impostare la velocita' iniziale delle ram a 133mhz (divisore più basso). in questo modo se overclokko il fsb del processore fino a 220mhz come sopra avro' le ram a 153mhz e quindi rientrano nelle specifiche... Se cio' non mi bastasse e voglio portare la cpu a 250mhz di fsb*11 (2750mhz) devo per forza impostare le ram a 100mhz in questo modo quando il fsb lavora a 200mhz le ram lavorano a 100mhz e come porto il fsb a 250 le ram andranno a 150mhz... infine, se ho un pc con un kit di memorie DDR1 da 250mhz effettivi e una cpu con bus a 200mhz e non ho intenzione di oc posso impostare da bios la velocita' delle ram a 250mhz -233mhz-216mhz-200mhz Per quanto riguarda le DDR2 : Facciamo un esempio pratico: Abbiamo delle ram ddr2 533mhz, tali ram lavorano quindi a 266mhz reali... avendo una cpu con bus a 1066mhz (che sarebbero 266 x 4 = 1066 non per niente si chiama bus Quad-pumped) tipo un Inel Conroe e6300 non potrei overcloccare la cpu agendo sul fsb poichè le ram gia' sono alla loro massima velocita (secondo le specifiche del produttore) l'unica alternativa è quella di overcloccare anche le ram alzando le latenze e i voltaggi... Questo discorso non vale se invece abbiamo delle ram che di natura sono superiori al 533Mhz di Fsb. A questo punto dovremo intervenire sui "moltiplicatori" delle ram per portarle alla frequenza di lavoro consigliata dalla casa. Per esempio se ho un kit di ram pc8500 ossia DDR2-1066 e voglio farle lavorare perfettamente in specifica dovrò impostare il moltiplicatore delle ram a 1:2 in modo che avrò 266 x 2 = 533 Mhz sulle ram che riportato in DDR2 sarannp 533 x 2 = 1066 ed ecco che le nostre ram lavoreranno in specifica. Allo stesso modo si opererà per gli altri tipi di memorie.
  16. Ragazzi ieri ho visto la nuova MV agusta F4... sn stato male tutto il giorno... costa la bellezza di più di 20 mila euro... ma... è una dea... a voi i commenti... mi piacerebbe che in questo thread si parlasse solo di moto e tutto ciò che ne concerne... che ne dite? Marco
  17. HAHAHAHAH beccatevi questa... Mi hanno detto che è un po [email protected] ma io non ci voglio credere... mi ha detto che le cose sconce le fa solo con me MAGARI!!!!!! :(
  18. http://www.techpowerup.com/spdtool/SPDTool_055.zip USANDO QUESTO TOOL INVALIDERETE LA GARANZIA DELLE VOSTRE RAM, E RISCHIATE DI ROVINARLE SE NN SAPETE COSA STATE FACENDO, QUINDI UTILIZZATELO CON ESTREMA ATTENZIONE E SOLO IN CASO DI EFFETTIVO BISOGNO! Usando questo programmino si possono modificare i timings ed altre opzioni dell'SPD delle vostre ram: Changes in 0.4: Added NVIDIA chipset support Added Compare function Changes in 0.52: Added Upload function to submit SPDs to SPD database Fixed nForce400 writes Fixed a few minor bugs Added a few minor features Changes in 0.53: Fixed minor issue with Mfgr Id detection Fixed URL for Memory Database upload Changes in 0.55: Fixed Timing Summary rounding error Changed minor cosmetic details
  19. Nagli ultimi mesi abbiamo avuto modo di pubblicare alcune notizie riguardanti gli studi relativi a nuove tecnologie, alcune delle quali arrivano quasi a lambire i confini della fantascienza. E' sicuramente il caso di una recente ricerca che avrebbe individuato nell'impiego di un virus reale una possibile soluzione per aumentare la velocità di lettura e scrittura delle memorie. I ricercatori della University of California avrebbero infatti individuato una modalità per realizzare transistor ad elevata velocità di funzionamento, impiegando concatenamenti di un particolare RNA virus, il Tobacco Mosaic Virus che si trova sulle foglie delle piante appartenenti alla famiglia delle Solanacee, ricoprendoli di nanoparticelle di platino. I ricercatori hanno realizzato un transistor inserendo un concatenamento di questi virus all'interno di una matrice polimerica, a sua volta situata "a sandwich" tra due elettrodi. Combinando assieme milioni di questi transistor diventerebbe possibile realizzare un chip di memoria caratterizzato da una elevata velocità di lettura e scrittura. Applicando una differenza di potenziale ai due elettrodi, le nanoparticelle di platino rilasciano un elettrone alle proteine sulla superficie del virus, muovendo il transistor sullo stato di ON. Quando la differenza di potenziale scende sotto una determinata soglia, gli elettroni migrano nuovamente verso le nanoparticelle, muovendo il transistor sullo stato di OFF Secondo le rilevazioni effettuate dal gruppo di ricerca, il processo richiede appena 100 microsecondi, dal momento che l'elettrone deve compiere un percorso di soli 10 nanometri. Il transistor "virale" sembra essere particolarmente adatto per la realizzazione di chip di memoria flash. Il gruppo della Yang Yang University stima di poter realizzare un prototipo di chip funzionante nel giro di quattro anni circa. Non v'è comunque da creare allarmismo attorno a questo progetto: il Tobacco Mosaic Virus, infatti, seppur molto pericoloso e spesso letale per molte specie vegetali, è totalmente innocuo per l'uomo. Cose da pazzi! Ciao;)
  20. Impressionante notizia... appena vista su Xbit labs: " Diamond Flower Information, a well-known second-tier mainboard maker, may stop producing mainboards for desktops in order to concentrate on industrial solutions. While the information is not confirmed, this would fit into typical strategy of smaller motherboard manufacturers to withdraw from the mainstream market. According to Spanish-language ChileHardware web-site, DFI will withdraw from the market of enthusiast and desktop-class mainboards due to flat sales or market share increases. DFI became well known among enthusiasts several year ago with the release of the LanParty mainboard series, which has become very popular among overclockers since then. However, the primary business of DFI are mainboards for industrial computing, a more predictable market with stable sales that does not require massive investments into research and development. Taiwan-based DFI said it was the world’s No. 7 largest mainboard manufacturer back in 2001 and has branches in the U.S., Japan, Europe and China. Mainboard market has been experiencing serious reshuffling in the recent years, as larger players have been gaining market share rather quickly. As a result, consolidations in the mainboard and computer components markets have been going for several years now just like re-focusing of several compaines. During the last 12 to 18 months Walton acquired a stake in Chaintech, Abit was bought by USI, Leadtek Research teamed up with Foxconn, Gigabyte formed joint-venture with Asus and several other deals were conducted. Officials for DFI did not comment on the news-story." Aspettiamo conferme o disdette... Marco
  21. Il grande shamino..... http://www.vr-zone.com/?i=3942 che dire...
  22. AMD e SimpleTech Inc hanno annunciato l'inizio di una collaborazione tecnologica, che miri a definire i registri e le varie specifiche tecniche che verrnno utilizzate per le future memorie DDR3 per sistemi desktop. Il lavoro congiunto di queste due aziende viene svolto sotto la supervisione del JEDEC, organizzazione che delinea le specifiche delle tecnologie di memoria e che vede presenti quali membri tutte le più importanti aziende internazionali impegnate in questi mercati. All'interno della collaborazione, AMD svilupperà le compoenti legati all'interfaccia e alla terminazione dei moduli; per SimpleTech Inc, invece, il lavoro verterà sullo sviluppo dei registri. Stando a quanto anticipato dalle due aziende, le specifiche allo studio dovrebbero permettere di avere una integrazione in un singolo dispositivo di funzionalità register e PLL, così da beneficiare di una complessiva riduzione del consumo. La densità dei moduli memoria DDR3 è prevista da un minimo di 512 Mbit a un massimo di 32 Gbit. I primi sample di test sono previsti al debutto nel corso del prossimo anno, con commercializzazione sul mercato a partire dal 2008. Fonte: EETimes.com - AMD, SimpleTech to devise DDR3 modules Ciao;)
  23. Ragazzi avete visto la pubblicita' in TV delle PATATINE Amica chip fatta da ROCCO SIFFREDI!!!!!!! E lui se ne intende di "patatine" che doppi sensi!! beato lui che ne ha provate di tutti i tipi!
  24. http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?t=924431 A domani la modifica del 3d ^__^ notte che sono distrutto
×
×
  • Create New...