Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'ubuntu'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • XtremeHardware
    • Concorsi
    • Notizie dal Web
    • Recensioni e Articoli
  • Annunci del forum
    • Annunci dallo staff
    • Presentazione nuovi utenti
  • Hardware
    • CPU & Overclock
    • GPU & Overclock
    • Schede Madri & RAM
    • Alimentatori
    • Reti e Modem
    • Case
    • Retrocomputing
  • Periferiche Hardware
    • Audio e HiFi
    • Gaming e non solo
    • Monitor
    • Periferiche di memorizzazione
    • Periferiche varie
  • SOS veloce
    • Problemi Software o Driver
    • Problemi Hardware
    • Consigli per gli acquisti
  • Xtreme Overclock
    • XtremeHardware-OC-Team
    • Xtreme Overclocking Help
  • Small Form Factor (SFF Mini-itx, HTPC, NAS, Nettop)
    • SFF: Guide, Consigli e Configurazioni
    • SFF: CPU, Mainborad, VGA, Accessori
    • SFF: Chassis, PSU, Cooler, Nettop
  • Cooling
    • Air Cooling
    • Water Cooling
    • Extreme cooling...
  • Modding e galleria
    • Modding
    • Bitspower - Supporto Ufficiale
    • Galleria PC Utenti
  • Mondo Mobile
    • Navigatori Satellitari
    • Notebook
    • Tablet
    • Smartphones
    • Lettori mp3/mp4 e Navigatori Satellitari
  • Elettronica e Programmazione
    • Programmazione
    • Elettronica e sistemi embedded
    • Nuove tecnologie
    • Bitcoin e altre criptovalute
  • Software
    • Software per Windows
    • Linux & MAC
  • Multimedia
    • Fotografia, Fotoritocco e grafica
    • Video, Videocamere e Video-editing
    • TV e lettori multimediali
  • Giochi & Console
    • PC Games
    • Console
  • Mercatino
    • Vendita Hardware
    • Vendita Cooling
    • Vendita Varie
    • Acquisto Hardware
    • Acquisto Cooling
    • Acquisto Varie
  • 4 chiacchiere...
    • Piazzetta
    • Musica, cinema e sport

Calendars

  • Calendario XtremeHardware

Group


Scheda Madre


Processore


Ram


Scheda Video


Case


Notebook


Occupazione


Interessi


Città


Biografia


Homepage


Icq


Aim


Yahoo


Msn


Skype


Facebook username

Found 15 results

  1. Ciao a tutti! ho un USB Headset con Virtual surround 7.1 di cui dovrei abilitare tutti e 8 i canali...però essendo USB viene visto da Pulse Audio come normali cuffie stereo... modificare /etc/pulse/daemon.conf in default-sample-channels = 8 non ha dato risultati La distro su cui ho il problema è Ubuntu 16.04.2 LTS x86_64 con Desktop Unity... name: <alsa_card.usb-Turtle_Beach_Turtle_Beach_Z60_Game_Audio_000000000000-00> driver: <module-alsa-card.c> owner module: 7 properties: alsa.card = "2" alsa.card_name = "Turtle Beach Z60 Game Audio" alsa.long_card_name = "Turtle Beach Turtle Beach Z60 Game Audio at usb-0000:00:14.0-7, full speed" alsa.driver_name = "snd_usb_audio" device.bus_path = "pci-0000:00:14.0-usb-0:7:1.0" sysfs.path = "/devices/pci0000:00/0000:00:14.0/usb1/1-7/1-7:1.0/sound/card2" udev.id = "usb-Turtle_Beach_Turtle_Beach_Z60_Game_Audio_000000000000-00" device.bus = "usb" device.vendor.id = "10f5" device.vendor.name = "Turtle Beach" device.product.id = "2129" device.product.name = "Turtle Beach Z60 Game Audio" device.serial = "Turtle_Beach_Turtle_Beach_Z60_Game_Audio_000000000000" device.string = "2" device.description = "Turtle Beach Z60 Game Audio" module-udev-detect.discovered = "1" device.icon_name = "audio-card-usb" profiles: input:analog-stereo: Stereo analogico input (priority 10, available: unknown) input:iec958-stereo: Stereo digitale (IEC958) input (priority 5, available: unknown) output:analog-stereo: Stereo analogico output (priority 1000, available: unknown) output:analog-stereo+input:analog-stereo: Duplex stereo analogico (priority 1010, available: unknown) output:analog-stereo+input:iec958-stereo: Stereo analogico output + Stereo digitale (IEC958) input (priority 1005, available: unknown) output:iec958-stereo: Stereo digitale (IEC958) output (priority 500, available: unknown) output:iec958-stereo+input:analog-stereo: Stereo digitale (IEC958) output + Stereo analogico input (priority 510, available: unknown) output:iec958-stereo+input:iec958-stereo: Duplex stereo digitale (IEC958) (priority 505, available: unknown) off: Spento (priority 0, available: unknown) active profile: <output:iec958-stereo+input:iec958-stereo> sinks: alsa_output.usb-Turtle_Beach_Turtle_Beach_Z60_Game_Audio_000000000000-00.iec958-stereo/#1: Turtle Beach Z60 Game Audio Stereo digitale (IEC958) sources: alsa_output.usb-Turtle_Beach_Turtle_Beach_Z60_Game_Audio_000000000000-00.iec958-stereo.monitor/#1: Monitor of Turtle Beach Z60 Game Audio Stereo digitale (IEC958) alsa_input.usb-Turtle_Beach_Turtle_Beach_Z60_Game_Audio_000000000000-00.iec958-stereo/#2: Turtle Beach Z60 Game Audio Stereo digitale (IEC958)
  2. La procedura non modifica lo Xoom e non richiede il root, perché agisce solo sul PC. Testato su UBUNTU 10.10 Per prima cosa apriamo un terminale e digitiamo sudo apt-get install mtpfs per installare un software necessario. Digitiamo poi sudo gedit /etc/udev/rules.d/51-android.rules e apriremo un file vuoto. In questo scriviamo le seguenti due righe SUBSYSTEM=="usb", ATTR{idVendor}=="22b8", MODE="0666" SUBSYSTEM=="usb", ATTR{idVendor}=="18d1", MODE="0666" salviamo e chiudiamolo. E' possibile sia necessario riavviare il terminale ora, affinché questo abbia effetto. Digitate ora sul terminale queste due righe sudo mkdir /media/xoom sudo chown user:user /media/xoom [b]<<--Al posto di user dovete scrivere il nome utente del vostro pc[/b] Digitate sul terminale sudo gedit /etc/fstab e nel file che si aprirà, aggiungete in fondo su una nuova riga mtpfs /media/xoom fuse user,noauto,allow_other 0 0 Salvate e chiudete. Digitate sul terminale sudo gedit /etc/fuse.conf Nel file che si aprirà, ci sarà una riga come questa voi cancellate il # all'inizio della riga, poi salvate e chiudete. Digitate sul terminale sudo gedit /etc/group Si aprirà un file grande. Per risparmiare tempo, con Ctrl+F usate la funzione ricerca e cercate la parola fuse Alla fine della riga con la parola fuse aggiungete, senza mettere uno spazio, lo username del vostro pc. Salvate il file e chiudetelo. Ora spegnete il pc, e riaccendetelo. Dovrebbe comparire tra risorse la voce Xoom. Ora potete trasferire file dal pc al tablet senza problemi e usare adb. Attenzione!! quando accendete il pc lo Xoom non deve essere collegato. Dovete aspettare che sia acceso e poi collegarlo. Altrimenti, non funziona. thanks to METALLARO
  3. Può essere necessario verificare se un problema riscontrato possa derivare da natura hardware o software. Riuscire ad individuare la provenienza dell’anomalia è il primo passo verso la risoluzione. È possibile escludere una delle due cause se riusciamo a testarne una, senza che l’altra influisca sulla prima. Potrebbe quindi bastare sostituire l’hard disk con un altro in cui sia già presente un sistema operativo sicuramente funzionante, oppure provare lo stesso hard disk in un altro PC. Se non possiamo eseguire tale operazione per mancanza di materiale o per problemi di incompatibilità (da quell'HDD verranno caricati dei driver che non corrispondono all'hardware presente), possiamo avviare il PC con un sistema operativo presente su un CD-ROM in modo da by-passare l’hard disk presente e quindi il sistema operativo annesso. È possibile fare ciò anche tramite pen drive, ma le schede madri più datate non permettono il boot da USB e quindi prenderemo in considerazione in questa prima parte la versione su disco ottico. Se la scheda madre permette il boot da USB e si preferisce usufruire di tale periferica, nel secondo post vedremo come rendere bootabile la nostra distro da tale connessione -> click Questa modalità, detta Live, è possibile eseguirla con una distribuzione Linux, per esempio Ubuntu. Il PC avvierà questo sistema operativo (Ubuntu) direttamente dal CD-ROM e risulterà possibile constatare lo stato hardware. Risulta facile capire che se il PC non evidenzia problemi, l’anomalia risiederà nell’hard disk. Formattando, risolveremo il problema alla radice (se l’HDD non è danneggiato fisicamente). Se risulterà quindi necessario formattare, grazie alla modalità Live, potemmo salvare tutti i nostri dati su un dispositivo di memoria esterna (pen drive o altro) prima di reinstallare il sistema operativo. Vediamo ora come utilizzare questa Live cd. Per prima cosa dobbiamo scaricare Ubuntu dal sito ufficiale -> click Preleviamo la Edizione Desktop versione 32bit. Il file scaricato ha estensione ISO, ovvero è un’immagine disco. Questo file andrà poi masterizzato su CD o DVD come “disco immagine” (non dati). Moltissimi software lo permettono, ad esempio; Nero Burning Rom, Alcohol 120% o il gratuito CDBurnerXP (solo per citarne alcuni). Inseriamo il CD (o DVD) nel lettore ottico e riavviamo. Se il boot non parte dal lettore ottico, occorrerà entrare nel Bios ed impostare come boot primario il masterizzatore e come secondario l’HDD. Dopo aver salvato questa impostazione riavviamo il PC. Verrà ora caricato il sistema operativo presente sul CD. Se vogliamo testare la ram, c'è un tool integrato: il famoso Memtest86. Per accedere a tale tool in modalità LiveCD bisogna premere un pulsante quando vediamo questa schermata: I simboli in basso ci indicano proprio che premendo un pulsante accederemo al menù di avvio. La voce "Test della memoria" ci permetterà appunto di testare la ram di sistema. Memtest lavora ciclicamente quindi lo dobbiamo fermare noi premendo ESC. In figura viene evidenziato un problema (in rosso). Se invece stiamo utilizzando il dispositivo USB, LinuxLive, crea un boot grafico simile a quello mostrato precedentemente. In pratica non serve premere alcun pulsante durante il caricamento. Quanto già detto per il CD live vale anche per l'USB live. Passiamo ora alla modalità live vera e propria scegliendo nelle opzioni "Prova Ubuntu senza installare". A fine caricamento, ci verrà mostrata la seguente finestra nella modalità CD live (la scelta è stata già fatta con il dispositivo USB quindi questa viene by-passata): Possiamo chiuderla oppure cliccare su Try Ubuntu 10.04 LTS per non apportare modifiche al nostro HDD. Arriviamo ora sul desktop: Bisogna passare un po’ di tempo per verificare l’integrità dell’hardware. Possiamo andare anche sul web se abbiamo un router e la scheda di rete viene rilevata senza problemi: Come già detto possiamo accedere ai dati presenti nell’HDD. Troviamo l’elenco delle partizioni presenti in Places: In questo caso, ci sono 3 partizioni: Disco dati, 20GB Filesystem e 139GB Filesystem. È possibile collegare un dispositivo esterno USB per trasferire i dati che intendiamo salvare prima di una eventuale formattazione. A fine “test”, se tutto è andato bene, possiamo riavviare il PC: Nella fase di riavvio il lettore ottico si aprirà automaticamente e potremmo ritirare il CD-ROM. Il PC non ha subito alcuna modifica ed ora sappiamo se i problemi riscontrati sono causati dall'HDD (sistema operativo o hardware) o da altro. ciao
  4. Finora molti come me avranno sentito la necessità di far girare una suite di strumenti per il proprio cellulare sotto Linux, e avranno notato che quelle sotto Linux sono decisamente carenti e quelle per windows non possono essere emulate in modo convincente. Il problema non è tanto il trasferimento di file, che si può fare via Bluetooth o con un card reader, ma la navigazione internet: per navigare col cellulare serve il software del produttore. In realtà non è vero: quasi tutti i cellulari contengono un modem a cui è possibile accedere via bluetooth, e il bluetooth non è altro che una porta seriale wireless. Quindi virtualmente il modem del nostro cellulare è un comunissimo modem 56k attaccato ad una seriale (semplificando enormemente, non me ne vogliano i puristi). E i modem 56k funzionano sotto Linux. Vediamo come utilizzare il vostro cellulare per navigare con un eeePC o qualsiasi portatile su cui sia stata installata una recente distribuzione Ubuntu o derivata. Io l'ho fatto con un Nokia 9500 Communicator, una pennina Bluetooth "Trust Ultra Small" ed Easypeasy 1.1 (basata su Ubuntu 8.10). Le istruzioni funzionano anche su ubuntu 9.04, non so se anche sulla 8.04, se qualcuno la prova lo scriva qui sotto please ). Per quanto riguarda la pennina bluetooth ne ho provata un'altra, della MSI a forma di ovetto blu, anche quella funge sotto Linux, ma quella Trust è la più economica con 9,90€. Per quanto riguarda il cellulare, non tutti hanno un modem accessibile da bluetooth, e se ce l'hanno non è detto che funzioni... prendete questa guida con la dovuta distanza. Per me ha funzionato, ma ovviamente non mi assumo alcun tipo di responsabilità per qualsivoglia tipo di danni economici materiali psicologici meteorologici etc. Prima di tutto compriamo una delle pennine bluetooth consigliate sopra, oppure facciamo una ricerca su Google col nome di un'altra pennina trovata in negozio seguito da Ubuntu 8.10 o 9.04, così da vedere se qualcuno ne conferma il funzionamento con linux. Ecco la mia: Poi dobbiamo installare e configurare la pennina. Se avete scelto una delle due scritte sopra aprite la confezione e collegate la pennina. Fatto. Questo perché Linux è plug & play, per win bisogna cercare scaricare driver installare smadonnare riavviare formattare cestinare etc etc. Gia possiamo trasferire dei file clickando sull'icona del bluetooth in traybar, quindi una parte delle funzioni del software proprietario è assolta. Ora dobbiamo configurare una connessione. Bisogna abilitare il modem. Non so come si fa sul vostro cellulare, può anche darsi che non ce ne sia bisogno e sia gia abilitato; sul mio c'è un menu nel pannello di controllo in cui si decide se abilitare il modem per infrarossi, bluetooth o USB. A questo punto accendiamo il bluetooth sul cell e diamo il comando Segnamoci i campi in neretto: sono l'indirizzo del nostro cellulare e il canale sul quale è in ascolto il modem.Ora modifichiamo il file di impostazione di rfcomm (che dovremmo trovare gia installato, se per qualche motivo fosse stato rimosso basterà installarlo con apt-get). Vanno modificati i campi Device e Channel con i valori trovati sopra. Se volete mettete il nome del cell o della connessione. Ecco come appare il mio: Riavviamo il demone bluetooth: Ora assicuratevi di avere installato il pacchetto wvdial (se non l'avete, come sopra, synaptic risovle tutto).Modifichiamo il suo file di configurazione: Ecco il mio: Io ho TIM. Se avete Wind sostituite ibox.tim.it con internet.wind e nome utente e password con wind entrambi. Per altri operatori cercate sul sito del vostro operatore o chiamate l'assistenza (alla quale non dovrete MAI nominare Linux, altrimenti imploderà il telefonista generando un piccolo buco nero), che vi dirà di guardare sul sito. Ora configuriamo il browser per la navigazione. Se avete banda larga e tariffa flat (o siete milionari) potete saltare questo. Io che ho una connessione edge e 1Gb per un mese ho impostato così firefox (Modifica-->Preferenze-->Contenuti). Il javascript se vi serve lasciatelo abilitato, solo raramente genera traffico in più. Per vedere le immagini basta clickarci sopra col destro e scegliere Mostra immagine. Disabilitiamo la connessione che stiamo usando (staccate il cavo lan o spegnete il wireless con Fn+F2 sull'eeepc) e diamo il comando . Il sudo all'inizio è importante: eseguendo il comando come superutente risolveremo una marea di problemi di permessi. Se avete buoni motivi per non usare sudo, andate alla guida originale riportata sotto Se tutto è andato a buon fine vediamo questo: Quei simboletti sotto sono la prova che il modem trasmette e riceve. Facciamo una prova rapida, tipo la homepage di google, se la carica siamo connessi! Altrimenti cerchiamo bene tra l'output, i messaggi d'errore sono molto comprensibili. Per terminare la connessione basta dare CTRL+C nel terminale. Controllate sempre che il vostro cellulare chiuda la connessione GPRS! A volte può volerci qualche secondo. La guida che mi è stata d'ispirazione è questa: Connessione Bluetooth su Ubuntu 9.04 Ciao a tutti e buona navigazione in vacanza! TROUBLESHOOTING: Ok, date wvdial GPRS e vi dice che non trova pppd. È stranissimo che non sia installato, lo è di base, quindi prima controllate se avete messo sudo all'inizio di vwdial. Poi potete controllare se è installato da synaptic.
  5. Dell,Hp e ora anche Acer Sceglie Ubuntu

    Dell è stata la prima compagnia a lanciare pc con Linux installato come sistema operativo, seguita a ruota da HP che però ha usato i sistemi operativi alternativi solo su macchine destinate a “selected customers”; adesso anche Acer segue questo filone utilizzando l’OS Linux (Ubuntu) su alcuni notebooks della gamma Aspire. Questo significa che 3 dei più grandi produttori di computers preassemblati prendono in seria considerazione l’idea di offrire PCs con OS diversi da quellii Microsoft. Tutto sembra nascere dalla non completa soddisfazione da parte di queste società del nuovo sistema operativo della casa di Redmond: Windows Vista . Linux è sicuramente una valida alternativa anche sotto il profilo economico. L’Aspire 5710Z sarà il primo laptop Acer con il Sistema Operativo Linux: Ubuntu. Fonte: dinoxpc
  6. Ubuntu al centro di due progetti italiani

    Roma - La popolare distribuzione Linux Ubuntu, che proprio negli scorsi giorni ha debuttato su alcuni PC di Dell, è al centro di un crescente numero di progetti e iniziative anche qui in Italia. Tra questi si segnalano il live CD DEFT, acronimo di Digital Evidence & Forensic Toolkit, e il servizio online YourWay.
  7. USA, il debutto dei PC Dell con Ubuntu

    Dallas (USA) - Come preannunciato, sul finire della scorsa settimana Dell ha introdotto sul mercato statunitense i suoi primi tre modelli di PC con sistema operativo Ubuntu Linux: il desktop entry-level Dimension E520 N, il desktop di fascia media XPS 410 N, e il notebook E1505 N. Tutti e tre hanno un prezzo base al di sotto dei mille euro e possono essere ordinati con una configurazione personalizzata.
  8. Hp e Ubuntu: Accordo per 5000 PC

    Dopo la scelta di dell di mettere in listin pc con os linux,anche hp cerca di avvicinarsi al mondo open source e di difenderne la causa. Anche se non in maniera ufficiosa , Hp ha sancito un accordo per fornire ad una famosa universita' ben 5000 pc Hp con Ubuntu linux preinstallato; tale accordo è stato sancito durante la conferenza Ubuntu Live svoltasi a Portland, Oregon. Bdale Garbee, Linux CTO di Hewlett-Packard, era in scaletta per un suo intervento alla conferenza ma all’ultimo momento ha dovuto rinunciarvi. Fonte: Tuxjournal
  9. Ubuntu corteggia gli Ultra-Mobile PC

    Londra - Non più soltanto su server e desktop. Entro la fine dell'anno Ubuntu girerà anche sui device x86 ultraportatili e in particolare sulla nuova generazione di Ultra-Mobile PC annunciata recentemente da Intel.
  10. Linux, Dell ricomincia da Ubuntu

    Dallas (USA) - Facendo seguito al sondaggio pubblico su Linux lanciato lo scorso febbraio, Dell ha siglato un accordo con Canonical per fornire la famosa distribuzione Linux Ubuntu su un selezionato numero di desktop e notebook consumer.
  11. Ubuntu 7.04, il cerbiatto è nato

    Londra - Puntuale con il suo tradizionale ciclo semestrale di sviluppo, ieri il team di Ubuntu ha lanciato la nuova release stabile della sua famosa distribuzione Linux. Ubuntu 7.04, chiamata in codice Feisty Fawn, è disponibile per il download qui insieme alle sue principali varianti: Kubuntu, basata sul desktop environment KDE; Xubuntu, che utilizza invece il desktop environment Xfce; e Edubuntu, rivolta al settore educativo.
  12. Uscita Ubuntu 6.10.

    Puntuale come un orologio, è stata ieri rilasciata la nuova major release di Ubuntu, la versione 6.10, nota come "Edgy Eft" (Tritone Tagliente). La nuova versione segue, a soli quattro mesi di distanza, la 6.06 "Dapper Drake" (Papero Signorile), rispetto alla quale promette tempi di avvio più rapidi, un aspetto grafico più gradevole, un kernel più recente ed alcune migliorie di sicurezza e di personalizzazione. Ubuntu è una distribuzione Linux basata su Debian, nata appena due anni fa con il rilascio della ormai storica "Warty Warthog" (Facocero Verrucoso), versione 4.10, dove "4" sta per l'anno, e "10" per il mese. Pur giovanissima, si è già guadagnata il trono di "distro" più popolare tra gli utenti consumer, con una versione "server" che sta rapidamente guadagnando consensi anche nel mondo enterprise, a spese di Red Hat e Novell. Le caratteristiche più importanti di ogni rilascio Ubuntu sono le seguenti: completamente gratuita, aggiornamenti di sicurezza stabili e frequenti, supporto al software rilasciato per 18 mesi, rilasci di nuove versioni ogni sei mesi (4.10, 5.04, 5.10, 6.06, 6.10). Dapper fa eccezione dal punto di vista del supporto software, offrendo 36 mesi per la versione Desktop e 60 mesi per la versione Server, e per il fatto di aver ritardato il rilascio di due mesi, arrivando a giugno 2006. La prossima versione, Ubuntu 7.04, prevista appunto per aprile 2007, sarà chiamata "Feisty Fawn" (cerbiatto eccitato). Edgy, in particolare, ha introdotto queste novità rispetto a Dapper: - Software aggiornati: GNOME 2.16 e KDE 3.5.5, 2.8.1, Firefox 2.0, OpenOffice.org 2.0.4, Gaim 2.0beta3, e molti altri. - Nuovo kernel: il kernel 2.6.17 rimpiazza la versione 2.6.15 presente in Dapper Drake. I miglioramenti sono tanti, soprattutto a basso livello. - Upstart: il rimpiazzo di Init, è una novità che gli utenti nemmeno noteranno, ma permette un avvio leggermente più rapido, e una migliore gestione dei supporti hot-plug, incluse chiavette USB e simili. - Tomboy, F-Spot, Orca: Tomboy è un nuovo "blocco note", molto versatile e semplice; F-Spot è un software per la gestione e il ritocco di immagini e gallerie fotografiche; Orca, per permettere a chi ha difficoltà visive di ingrandire lo schermo. - Nuovo tema grafico: Edgy ha ricevuto moltissimi contributi "artistici", e offre un nuovo tema grafico per il desktop. - Multimedia migliorato: non è ancora perfetta, ma la gestione dei codec multimediali, o dei popolari plugin come flash player, quicktime player, realplayer, è stata leggermente migliorata, ma per gli utenti meno esperti suggerisco Automatix oppure Easy Ubuntu, che permettono anche di installare altri software utili. Purtroppo, in Edgy non sono state incluse alcune cose ritenute importanti: il Network Manager, particolarmente richiesto dai possessori di laptop, oppure lo SMART package manager, per una gestione ancora più pulita dei pacchetti installati. Molti sono rimasti delusi dalla mancanza di una installazione di default per i vari desktop 3D che si sono affacciati di recente nel panorama Linux. Per saperne di più, il buon blog di Felipe è un ottimo punto di partenza, e non solo per questo argomento. Si sente anche la mancanza di un tool di migrazione da Windows, per fare un esempio, o un sistema per far girare installabili Windows tramite Wine, il che attualmente richiede ancora una certa perizia. Ma probabilmente li vedremo entrambi ad aprile 2007, con Feisty Fawn. Non c'è però da lamentarsi: in soli quattro mesi, gli sviluppatori Ubuntu hanno fatto un lavoro eccellente e, nonostante le aspettative con cui Edgy era stata presentata da Mark Shuttleworth non siano state raggiunte, mi sento di dire che ci troviamo di fronte alla migliore distribuzione Linux per facilità d'uso, compatibilità hardware, supporto e community. Scusate se è poco! Arrivederci ad aprile 2007, quando il "cerbiatto eccitato" dovrà contrastare l'uscita di Windows Vista. Fonte:punto informatico
  13. problema cn ubuntu edgy 6.10

    in pratica ho seguito 60000 guide ma nn riesco ad abilitare il 3d sulla mia config per poi utilizzare le XGL con beryl/compiz. ati 9600xt :cry::cry: mobo asrock k8upgrade nforce3 help me please :niubbo:
  14. Allora raga parto subito con l'esposizione del problema poi mi dite se ho fatto tutto giusto Ho scaricato la versione 6.10 alternate di Ubuntu e ho provato a metterla su premetto che l'HDD aveva gia un win XP cmq ho creato una partizione da 30Gb per linux di cui 2 per lo swap ho intallato tutto e appena finiti riavvio ............... dopo il bootloader seleziono linux e mi dice di scrivere log e pass nel mentre .......... e qui penso sia l'inghippo :mellow: me da sta schermata ............ che penso sia da interpretare come ..............."non ho capito che cazz de VGA hai su :hysterical:" Fatto cio e detto ok a tutto .............. procedo con log e pass fino ad arrivare qui e mo?? Tenete presente che son nubbissimo su linux e che quella che io penso sia la causa sia la 8800GTS che ho su ................. il resto del sistema e composto da E6600, eVGA nforce680i, e 2 Gb si Gskill6400HZ Qualcuno e cosi gentile da dirmi che cazz ho combinato e se sta cosa e risolvibile?? \Deos
  15. ubuntu & co...

    ciao , nel marasma di distro linux , mi sono imbattutto i queste nuove che nn sembrano niente male ... Ubuntu utilizza Gnome come desktop manager ed è la capostipite di tutti i prodotti descritti qui di seguito. Edubuntu utilizza Gnome come desktop manager, ma è più rivolta alla didattica. Kubuntu utilizza KDE come desktop manager , ed ha una somiglianza maggiore con windows. Xubuntu utilizza XFCE come desktop manager, molto leggera è adatta a macchine un po' più datate. commenti ? max
×