Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'steve'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • XtremeHardware
    • Concorsi
    • Notizie dal Web
    • Recensioni e Articoli
  • Annunci del forum
    • Annunci dallo staff
    • Presentazione nuovi utenti
  • Hardware
    • CPU & Overclock
    • GPU & Overclock
    • Schede Madri & RAM
    • Alimentatori
    • Reti e Modem
    • Case
    • Retrocomputing
  • Periferiche Hardware
    • Audio e HiFi
    • Gaming e non solo
    • Monitor
    • Periferiche di memorizzazione
    • Periferiche varie
  • SOS veloce
    • Problemi Software o Driver
    • Problemi Hardware
    • Consigli per gli acquisti
  • Xtreme Overclock
    • XtremeHardware-OC-Team
    • Xtreme Overclocking Help
  • Small Form Factor (SFF Mini-itx, HTPC, NAS, Nettop)
    • SFF: Guide, Consigli e Configurazioni
    • SFF: CPU, Mainborad, VGA, Accessori
    • SFF: Chassis, PSU, Cooler, Nettop
  • Cooling
    • Air Cooling
    • Water Cooling
    • Extreme cooling...
  • Modding e galleria
    • Modding
    • Bitspower - Supporto Ufficiale
    • Galleria PC Utenti
  • Mondo Mobile
    • Navigatori Satellitari
    • Notebook
    • Tablet
    • Smartphones
    • Lettori mp3/mp4 e Navigatori Satellitari
  • Elettronica e Programmazione
    • Programmazione
    • Elettronica e sistemi embedded
    • Nuove tecnologie
    • Bitcoin e altre criptovalute
  • Software
    • Software per Windows
    • Linux & MAC
  • Multimedia
    • Fotografia, Fotoritocco e grafica
    • Video, Videocamere e Video-editing
    • TV e lettori multimediali
  • Giochi & Console
    • PC Games
    • Console
  • Mercatino
    • Vendita Hardware
    • Vendita Cooling
    • Vendita Varie
    • Acquisto Hardware
    • Acquisto Cooling
    • Acquisto Varie
  • 4 chiacchiere...
    • Piazzetta
    • Musica, cinema e sport

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Scheda Madre


Processore


Ram


Scheda Video


Case


Notebook


Occupazione


Interessi


Città


Biografia


Homepage


Icq


Aim


Yahoo


Msn


Skype


Facebook username

Found 3 results

  1. Iphone 4s L'iPhone 4S è il quinto modello di iPhone, successore dell'iPhone 4. L'iPhone 4S monta un processore Dual Core Apple A5 (come l'iPad 2) e include due fotocamere digitali (una principale e una frontale per videoconferenza), un dispositivo Assisted GPS e un lettore multimediale. Il dispositivo, oltre ai normali servizi di telefonia quali chiamate, SMS ed MMS, permette di utilizzare servizi come e-mail, navigazione web, Visual Voicemail e può gestire una connessione Wi-Fi. Viene controllato dall'utente tramite uno schermo multi-touch, dei sensori di movimento del dispositivo (accelerometro e giroscopio), una tastiera virtuale, un pulsante per tornare al menu principale, due piccoli tasti per la regolazione del volume, uno per passare dallo stato di suoneria allo stato di vibrazione e uno per lo standby/spegnimento. L'interazione con l'utente è coadiuvata da un sensore di prossimità e un sensore di luce ambientale. Caratteristiche Chip dual-core A5. Nessun iPhone ha mai avuto un processore così potente. I due core del chip A5 offrono fino al doppio delle prestazioni e grafica fino a 7 volte più scattante.1 E la differenza si sente. Subito. iPhone 4S è veloce e reattivo: quando apri un’app, giochi e navighi sul web, tutto ha una marcia in più. E non devi risparmiarti: puoi apprezzare le capacità del nuovo iPhone 4S in tutta calma, perché la batteria ha una durata da non credere. Merito della grande efficienza del chip A5. Tutto quello che hai sempre voluto da una fotocamera (ma non hai mai osato chiedere a un telefono). È probabilmente la miglior fotocamera mai vista su un telefono. E probabilmente anche l’unica che vorrai usare, viste le sue tante qualità. Perché ora hai a disposizione un sensore da 8 megapixel e un obiettivo su misura con maggior apertura del diaframma (f/2.4). E inoltre un sensore BSI (backside illumination) migliorato, un ottimo bilanciamento automatico del bianco, un’eccezionale fedeltà cromatica, il rilevamento dei volti e una minore sensibilità al movimento. Non importa quante persone vuoi immortalare, quanto si muovono o quanta luce c’è: l’immagine sarà sempre impeccabile. E aspetta di vedere la foto. Registrazione video. Lo spettacolo è grande: in HD a 1080p. Gira spettacolari video HD 1080p, ovunque. Con l’obiettivo totalmente rinnovato la luce è sempre giusta e i colori brillanti: tutto sembrerà ancora più bello di come lo ricordavi. La stabilizzazione video corregge le riprese mosse, e il tocco finale lo dai direttamente sull’iPhone: in pochi tap il tuo film sarà pronto a far morire d’invidia gli amici. iOS. Il sistema operativo mobile più evoluto al mondo è anche il più facile da usare. Con ogni nuova versione ti semplifica di più la vita: per questo iOS è anni avanti a tutti. E ora iOS 5 fa l’ennesimo balzo nel futuro dandoti oltre 200 nuove funzioni per il tuo iPhone 4S. Ecco alcune delle nostre preferite. iCloud. I tuoi contenuti. Su tutti i tuoi dispositivi. iCloud è il modo più semplice di gestire i tuoi contenuti, perché fa tutto da solo. Archivia musica, foto, e-mail, app, contatti, calendari, documenti e molto di più, e grazie alla tecnologia push li invia in wireless a tutti i tuoi dispositivi. Tutto avviene automaticamente e senza che tu debba fare nulla: semplicemente, funziona. Novità Iphone 4s: Siri Ma, la novità più grande e che ha apportato vera novità all’iPhone 4S è l’Assistant che tramite Siri riesce a diventare un vero e proprio assistente vocale per il possessore dell’iPhone 4S. Siri su iPhone 4S consente di utilizzare la voce per inviare messaggi, pianificare riunioni, telefonare a qualcuno, e altro ancora.La semplicità della conversazione è il punto di forza di questo Assistente vocale. Siri capisce il significato di quello che viene detto e non solamente le singole parole. Questo gli consente di recepire i messaggi vocali che gli si si invia e lui a sua volta risponderà e troverà soluzioni per i vari quesiti che gli vengono posti. Tra le funzioni che possono essere richieste a Siri ci sono: chiedere informazioni su appuntamenti richiesta di inviare un testo per messaggio o tramite e-mail chiedere le previsioni del tempo chiedere informazioni di carattere generale chieder di fissare un appuntamento o una riunione ricerca di un numero di telefono richiesta di importare un allarme o sveglia chiedere indicazioni stradali per raggiungere un luogo chiedere sull’andamento delle azioni Dimostrazione in Video http://www.youtube.com/watch?v=rNsrl86inpo Altre caratteristiche direttamente qui http://www.apple.com/it/iphone/ Specifiche Video Introduttivo http://www.youtube.com/watch?v=f_JRZI9o49w Non ci resta che attenderlo per il 28 ottobre
  2. Se Steve fosse nato in provincia di Napoli Steve Jobs è cresciuto a Mountain View, nella contea di Santa Clara, in California. Qui, con il suo amico Steve Wozniak, fonda la Apple Computer, il primo aprile del 1976. Per finanziarsi, Jobs vende il suo pulmino Volkswagen, e Wozniak la propria calcolatrice. La prima sede della nuova società fu il garage dei genitori: qui lavorarono al loro primo computer, l’Apple I. Ne vendono qualcuno, sulla carta, solo sulla base dell’idea, ai membri dell’Homebrew Computer Club. Con l’impegno d’acquisto, ottengono credito dai fornitori e assemblano i computer, che consegnano in tempo. Successivamente portano l’idea ad un industriale, Mike Markkula, che versa, senza garanzie, nelle casse della società la somma di 250.000 dollari, ottenendo in cambio un terzo di Apple. Con quei soldi Jobs e Wozniak lanciano il prodotto. Le vendite toccano il milione di dollari. Quattro anni dopo, la Apple si quota in Borsa. Mettiamo che Steve Jobs sia nato in provincia di Napoli. Si chiama Stefano Lavori. Non va all’università, è uno smanettone. Ha un amico che si chiama Stefano Vozzini. Sono due appassionati di tecnologia, qualcuno li chiama ricchioni perchè stanno sempre insieme. I due hanno una idea. Un computer innovativo. Ma non hanno i soldi per comprare i pezzi e assemblarlo. Si mettono nel garage e pensano a come fare. Stefano Lavori dice: proviamo a venderli senza averli ancora prodotti. Con quegli ordini compriamo i pezzi. Mettono un annuncio, attaccano i volantini, cercano acquirenti. Nessuno si fa vivo. Bussano alle imprese: “volete sperimentare un nuovo computer?”. Qualcuno è interessato: “portamelo, ti pago a novanta giorni”. “Veramente non ce l’abbiamo ancora, avremmo bisogno di un vostro ordine scritto”. Gli fanno un ordine su carta non intestata. Non si può mai sapere. Con quell’ordine, i due vanno a comprare i pezzi, voglio darli come garanzia per avere credito. I negozianti li buttano fuori. “Senza soldi non si cantano messe”. Che fare? Vendiamoci il motorino. Con quei soldi riescono ad assemblare il primo computer, fanno una sola consegna, guadagnano qualcosa. Ne fanno un altro. La cosa sembra andare. Ma per decollare ci vuole un capitale maggiore. “Chiediamo un prestito”. Vanno in banca. “Mandatemi i vostri genitori, non facciamo credito a chi non ha niente”, gli dice il direttore della filiale. I due tornano nel garage. Come fare? Mentre ci pensano bussano alla porta. Sono i vigili urbani. “Ci hanno detto che qui state facendo un’attività commerciale. Possiamo vedere i documenti?”. “Che documenti? Stiamo solo sperimentando”. “Ci risulta che avete venduto dei computer”. I vigili sono stati chiamati da un negozio che sta di fronte. I ragazzi non hanno documenti, il garage non è a norma, non c’è impianto elettrico salvavita, non ci sono bagni, l’attività non ha partita Iva. Il verbale è salato. Ma se tirano fuori qualche soldo di mazzetta, si appara tutto. Gli danno il primo guadagno e apparano. Ma il giorno dopo arriva la Finanza. Devono apparare pure la Finanza. E poi l’ispettorato del Lavoro. E l’ufficio Igiene. Il gruzzolo iniziale è volato via. Se ne sono andati i primi guadagni. Intanto l’idea sta lì. I primi acquirenti chiamano entusiasti, il computer va alla grande. Bisogna farne altri, a qualunque costo. Ma dove prendere i soldi? Ci sono i fondi europei, gli incentivi all’autoimpresa. C’è un commercialista a Napoli che sa fare benissimo queste pratiche. “State a posto, avete una idea bellissima. Sicuro possiamo avere un finanziamento a fondo perduto almeno di 100mila euro”. I due ragazzi pensano che è fatta. “Ma i soldi vi arrivano a rendicontazione, dovete prima sostenere le spese. Attrezzate il laboratorio, partire con le attività, e poi avrete i rimborsi. E comunque solo per fare la domanda dobbiamo aprire la partita Iva, registrare lo statuto dal notaio, aprire le posizioni previdenziali, aprire una pratica dal fiscalista, i libri contabili da vidimare, un conto corrente bancario, che a voi non aprono, lo dovete intestare a un vostro genitore. Mettetelo in società con voi. Poi qualcosa per la pratica, il mio onorario. E poi ci vuole qualcosa di soldi per oliare il meccanismo alla regione. C’è un amico a cui dobbiamo fare un regalo sennò il finanziamento ve lo scordate”. “Ma noi questi soldi non ce li abbiamo”. “Nemmeno qualcosa per la pratica? E dove vi avviate?”. I due ragazzi decidono di chiedere aiuto ai genitori. Vendono l’altro motorino, una collezione di fumetti. Mettono insieme qualcosa. Fanno i documenti, hanno partita iva, posizione Inps, libri contabili, conto corrente bancario. Sono una società. Hanno costi fissi. Il commercialista da pagare. La sede sociale è nel garage, non è a norma, se arrivano di nuovo i vigili, o la finanza, o l’Inps, o l’ispettorato del lavoro, o l’ufficio tecnico del Comune, o i vigili sanitari, sono altri soldi. Evitano di mettere l’insegna fuori della porta per non dare nell’occhio. All’interno del garage lavorano duro: assemblano i computer con pezzi di fortuna, un po’ comprati usati un po’ a credito. Fanno dieci computer nuovi, riescono a venderli. La cosa sembra poter andare. Ma un giorno bussano al garage. E’ la camorra. Sappiamo che state guadagnando, dovete fare un regalo ai ragazzi che stanno in galera. “Come sarebbe?”. “Pagate, è meglio per voi”. Se pagano, finiscono i soldi e chiudono. Se non pagano, gli fanno saltare in aria il garage. Se vanno alla polizia e li denunciano, se ne devono solo andare perchè hanno finito di campare. Se non li denunciano e scoprono la cosa, vanno in galera pure loro. Pagano. Ma non hanno più i soldi per continuare le attività. Il finanziamento dalla Regione non arriva, i libri contabili costano, bisogna versare l’Iva, pagare le tasse su quello che hanno venduto, il commercialista preme, i pezzi sono finiti, assemblare computer in questo modo diventa impossibile, il padre di Stefano Lavori lo prende da parte e gli dice “guagliò, libera questo garage, ci fittiamo i posti auto, che è meglio”. I due ragazzi si guardano e decidono di chiudere il loro sogno nel cassetto. Diventano garagisti. La Apple in provincia di Napoli non sarebbe nata, perchè saremo pure affamati e folli, ma se nasci nel posto sbagliato rimani con la fame e la pazzia, e niente più. Antonio Menna
  3. SAN FRANCISCO (Reuters) - L'amministratore delegato di Apple Steve Jobs ha detto ieri di essere poco propenso soddisfare le richieste dell'industria musicale per la creazione di un servizio di noleggio della musica tramite il negozio online iTunes. "Mai dire mai, ma i clienti non sembrano essere interessati", ha detto Jobs a Reuters in un'intervista rilasciata dopo la presentazione dei risultati trimestrali dell'azienda. "Il modello del noleggio è stato un fallimento finora". Le affermazioni di Jobs arrivano proprio nel momento in cui la sua azienda si prepara a rinnovare gli accordi con le majors discografiche che dovrebbero essere perfezionati entro il prossimo mese. Dalla nascita di iTunes nel 2003, Apple ha venduto più di 2,5 miliardi di canzoni e ora offre un numero crescente di show televisivi e film. Molti nell'industria della musica sperano che iTunes inizi a fornire musica a noleggio, perché un servizio del genere potrebbe garantire alle case discografiche entrate ricorrenti. Ma Jobs dice che non c'è una grossa richiesta da parte dei consumatori per questo tipo di servizio. "La gente vuole rimanere in possesso della musica che acquista", ha detto Jobs. Apple sta anche cercanso di convincere le case discografiche a vendere la loro musica senza il software di protezione Drm (Digital rights management), e ha già raggiunto un accordo preventivo con la terza casa discografica del mondo Emi per la vendita di musica non protetta. "Ci sono un sacco di persone nell'industria della musica che sono molto interessate", ha detto Jobs parlando della possibilità di estendere l'accordo ad altre aziende. "Ci stanno pensando seriamente in questo momento".
×
×
  • Create New...