• SSD
  • Posted
  • Hits: 6142

Samsung 845 DC PRO, ideali per Data Center e per operare in RAID

Tags: reviewrecensioneSSDSamsungMLCv-nand 3dSamsung 845 DC PRO845 dc pro

Samsung 845DC_PRO_1Ciao a tutti i lettori di Xtremehardware.com, dopo avere recensito qualche tempo fa la serie 850 EVO destinata al mondo consumer, quest’oggi andiamo ad analizzare la famiglia di SSD Samsung destinata ai Data Center e Server, quindi ideata per funzionare 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno, stiamo parlando dei Samsung 845 DC PRO e nel nostro caso nella variante da 800GB. L’azienda coreana ci ha fatto recapitare presso la nostra redazione due SSD di questa nuova famiglia in egual tagli da 800GB cosi da poterli testare anche in configurazione RAID 0. Anche per i modelli DC PRO troviamo alcune tecnologie introdotte con la serie 850 PRO come ad esempio la dotazione di memorie V-NAND 3D, in versione MLC a 24 strati contro i 32 della serie 850 PRO, che assicurano comunque ottime prestazioni e un’ottima resistenza all’usura rispetto alle memorie TLC della serie 850 EVO. Andiamo a vedere nei nostri test come questi nuovi SSD Samsung si posizionano nei confronti della concorrenza e rispetto alle altre serie della casa sudcoreana.

 

 

 samsung-logo

 

Samsung non è di certo un produttore che necessita di una qualsivoglia presentazione, neanche per il mercato SSD, visto il successo riscontrato anche in questo settore. L’azienda sudcoreana è in pratica uno dei pochi produttori che riesce a costruire integralmente i propri Solid State Drive, senza dover ricorrere a componentistiche da acquistare da terzi. Le memorie flash utilizzate, il controller e quindi il firmware, sono prodotti e sviluppati da Samsung, che può quindi godere di una completa gestione interna.

Nel mercato degli SSD, Samsung l'abbiamo recentemente ammirata attraverso gli ottimi 840 in versione liscia, PRO ed EVO ed anche nell’ottimo 850 PRO da noi recensito la scorsa estate. A distanza di qualche tempo ecco arrivare i nuovi Samsung 850 EVO, SSD dotati dell’ultima tecnologia di Samsung in fatto di memorie. Tutto questo per quanto riguarda il mercato consumer mentre per il settore Enterprise ecco arrivare gli 845 DC PRO che abbiamo potuto recensire in questo articolo.


Caratteristiche tecniche

Il Samsung 845 DC PRO è disponibile solamente in due tagli di capacità, infatti abbiamo il più piccolo da 400 GB, che si differenzia dal modello con capacità maggiore oltre che per questo aspetto anche per le minori prestazioni, mentre il più grande è da ben 800GB, che assicura prestazioni maggiori, molto importanti per mantenere una Quality of Service elevata nell’utilizzo nei Data Center, soprattutto grazie a una bassa latenza tra le operazioni. Come possiamo vedere Samsung per questa serie non ha molti tagli di capacità disponibili, soprattutto perché il prodotto è indirizzato alle aziende. Come abbiamo detto le prestazioni di questa serie di SSD variano a seconda della capacità dello stesso; abbiamo posto nella tabella le prestazioni dei nostri SSD in modo da rendervi chiara la differenza di prestazioni:

tabella 845DC

Come possiamo vedere dalla tabella, il nuovo SSD di Samsung è dotato di un particolare controller che non troviamo sugli SSD consumer della casa, proprio per venire incontro alle esigenze di Data Center e Server. Le prestazioni sulla carta sono molto buone, soprattutto se pensiamo che grazie al loro spessore di soli 7mm possono essere montati anche sugli ultrabook rendendoli davvero veloci. Prestazioni in lettura e scrittura sono ottime, almeno sulla carta, ma vedremo se sapranno mantenerle nei nostri test. Analizzando la tabella notiamo che i nostri due SSD sono dotati del controller 3-Core MDX e, come per la serie 850 PRO lanciata nel luglio scorso, sono basati sulla tecnologia 2-bit 3D V-NAND per quanto riguarda le memorie, garantendo un’ottima resistenza e anche la possibilità di avere una maggiore capacità di archiviazione occupando meno spazio rispetto alla tecnologia 2D. Le memorie adottate da questo SSD sono come al solito proprietarie di Samsung e riportano il modello K9PKGY8S7M. Vi lasciamo una breve tabella con le varie caratteristiche e funzioni dell’SSD Samsung in tutti i tagli di capacità:

Specifiche tecniche 845DC PRO

Vi mostriamo una semplice tabella che confronta il TBW delle varie generazioni degli SSD Samsung e come possiamo notare la nuova serie per Data Center ha un TBW che distacca notevolmente gli SSD consumer:

tabella TBW

Raggiungere questi livelli di TBW è possibile grazie alla tecnologia ECC (Error Correcting Code) che individua problemi di segnale e li risolve velocemente in tempo reale. Inoltre la tecnologia End-to-End Data Protection estende la possibilità di individuare gli errori attraverso l’intero percorso, dall’Host fino alle memorie NAND flash che si trovano dentro l’SSD. Per finire il Samsung 845 DC PRO è dotato di una particolare protezione che ci permette di preservare l’integrità dei nostri dati da inaspettati cali di potenza della rete elettrica, infatti utilizzando l’elettricità fornita da condensatori al tantalio permette di trasferire i dati cache presenti nella DRAM ai chip di memoria flash.


Unboxing e analisi in dettaglio

La scatola degli 845 DC PRO è completamente diversa rispetto a quella a cui eravamo abituati con Samsung, capiamo quindi che questi prodotti non sono indirizzati alla fascia Consumer ma a quella Entreprise. La scatola è realizzata in cartone e presenta una forma rettangolare, che misura 155x110x23mm, è caratterizzata dal fatto che non è colorata ma lascia il cartone con il suo colore naturale. Frontalmente nella parte alta a destra presenta alcuni bollini che ci indicano che la confezione è riciclabile, mentre in basso troviamo un enorme sticker bianco che riporta su di esso il logo Samsung e il modello di SSD contenuto nella confezione. Nella parte dello sticker che si estende sul lato della scatola troviamo le varie certificazioni del prodotto.

thumb Samsung 845DC PRO 1  thumb Samsung 845DC PRO 2  thumb Samsung 845DC PRO 3  thumb Samsung 845DC PRO 4  thumb Samsung 845DC PRO 5  thumb Samsung 845DC PRO 6

La parte posteriore non presenta nulla di interessante, in quanto è completamente spoglia e presenta solamente l’estensione dello sticker frontale su cui è consigliato di consultare il sito ufficiale Samsung per maggior informazioni sul prodotto e sulla garanzia dello stesso.

thumb Samsung 845DC PRO 7  thumb Samsung 845DC PRO 8

Aprendo la scatola ci troviamo davanti l’SSD incastonato all’interno del cartone per evitare danni durante il trasporto e chiuso all’interno di una busta anti elettricità statica, al di sotto del quale troviamo tutto il bundle accompagnatorio che è cosi composto:

  • 2 adesivi Samsung
  • Foglietto sulla garanzia del prodotto
  • thumb Samsung 845DC PRO 9thumb Samsung 845DC PRO 10thumb Samsung 845DC PRO 11

Dopo aver tolto il prodotto dalla busta anti elettricità statica, possiamo vederlo finalmente nel dettaglio. Il prodotto si presenta con un design leggermente diverso rispetto agli ultimi SSD Samsung che abbiamo recensito. Anche in questo caso abbiamo una struttura esterna metallica di colore nero con al di sopra impresso il logo “Samsung Solid State Drive”  non accompagnata però in questo caso dal classico quadratino che distingue le varie serie, come avviene per la 850 EVO che lo possiede nella colorazione grigia. L’845 DC PRO ha il classico form factor da 2,5 pollici ed uno spessore ormai standard di 7 millimetri che lo rendono adatto anche per l’installazione in Ultrabook o Notebook. Infine sulla parte superiore notiamo l’estensione in plastica dei connettori SATA e il bordo metallico come avveniva per la serie 850 PRO.

Samsung 845DC_PRO_12  Samsung 845DC_PRO_13  Samsung 845DC_PRO_14  Samsung 845DC_PRO_16

La parte posteriore del prodotto presenta un grande sticker centrale sul quale sono riportate la capacità dell’SSD, il suo nome, il serial number e tutte le varie certificazioni del prodotto.  Notiamo la presenza di 3 viti posteriori scoperte che ci permettono di disassemblare l’oggetto, ma farlo comporterà la perdita della garanzia in quanto un’altra vite è nascosta sotto lo sticker principale. Infine possiamo notare i 4 fori per l’installazione del drive sulle slitte dei vari case e gli ingressi SATA Power e SATA Data 6Gb/s.

Samsung 845DC_PRO_17  Samsung 845DC_PRO_18  Samsung 845DC_PRO_19  Samsung 845DC_PRO_20  Samsung 845DC_PRO_21

Una volta rimosse le viti posteriori possiamo mettere in mostra il PCB del 845 DC PRO. Il PCB si presenta in una colorazione verde e presenta una disposizione dei componenti molto compatta e razionale. Sul PCB troviamo 8 chip RAM V-NAND 3D 24-layers riportanti la sigla K9PKGY8S7M per un totale di 800GB di capacità di archiviazione, da notare che le memorie adottate solo la prima generazione di Samsung per quanto riguarda le memorie 3D, infatti sono costituite da 24 strati e non 32 come negli ultimi modelli installati nella serie 850 Pro. Il controller dei 845 DC PRO a differenza di tutti gli altri SSD Samsung Consumer è 3-Core MDX che garantisce elevata affidabilità e prestazioni. Infine sopra il controller troviamo il chip SDRAM LPDDR2 da ben 1GB, mentre nel modello da 400GB sarà da 512MB. Nella parte posteriore del PCB troviamo posti sui lati vari condensatori al tantalio che ci permetteranno di non perdere dati in caso di cali di tensione alla rete elettrica.

Samsung 845DC_PRO_22  Samsung 845DC_PRO_23  Samsung 845DC_PRO_24  Samsung 845DC_PRO_25  Samsung 845DC_PRO_26  Samsung 845DC_PRO_27  Samsung 845DC_PRO_28


Sistema di prova e metodologia dei test

Abbiamo testato l’SSD oggetto della review odierna con il seguente sistema di prova:

pc test

Vi mostriamo il nostro PC per i test:

tabella pc

Queste le applicazioni interessate:

 

Benchmark Sintetici:

  • AS SSD Benchmark
  • HD Tune Pro
  • CrystalDiskMark
  • ATTO Disk Benchmark
  • AnvilPro

 

Abbiamo effettuato questi test anche in configurazione RAID 0.


CrystalDiskMark

CrystalDiskMark è un utilissimo software per misurare le performance in lettura e in scrittura in modo sequenziale (sequential) e casuale (random), grazie al pieno supporto del NCQ (Native Command Queuing) l'ordine degli IOPS viene ottimizzato in modo da migliorare le prestazioni di input/output con una Queue Depth (file in coda) di 32, tale test consente di osservare il comportamento del drive durante il trasferimento di numerosi file con dimensioni ridotte.

L'ultima versione del programma al momento disponibile e la 3.0.3, vi ricordiamo che nelle versioni 1.0, 2.0 e 2.1 sono stati riscontrati dei bug critici pertanto sono vivamente sconsigliate.

 

845 DC PRO 

CDM  CDM 0Fill

 

 845 DC PRO RAID 0

 CDM raid  CDM 0Fill raid

Come possiamo vedere dagli screen, il controller adottato da questa serie di SSD non fa perdere per nulla prestazioni passando dalla modalità 0 fill, cioè scrittura di soli zeri, alla modalità normale (che simula un comportamento più vicino ad uno scenario di utilizzo reale), salvo qualche piccolissimo calo nella lettura e scrittura 4K. Ricordiamo che questo calo di prestazioni era molto evidente in SSD con controller SandForce.

Guardando i risultati dei test, possiamo appurare che le prestazioni sono ottime per quanto riguarda la scrittura e lettura 4K sia QD1 che QD32. In configurazione RAID 0 questi due SSD ci permettono quasi di raddoppiare le prestazioni in lettura e scrittura sequenziale, mentre per quanto riguarda gli altri test abbiamo un lieve calo di prestazioni che diventa più ampio nel test 4K QD32 Read.

CDM Read  CDM Write  CDM 4K QD1 Read  CDM 4K QD1 Write  CDM 4K QD32 Write  CDM 4K QD32 Read

Le prestazioni in lettura sequenziale fanno posizionare questi SSD nella fascia bassa della nostra classifica, anche se in scrittura sequenziale fanno registrare prestazioni abbastanza buone che lo posizionano a metà grafico. Per i test 4K come abbiamo detto si piazzano nella zona alta della classifica.


HD Tune Pro

HD Tune è un'utility per Hard disks e SSDs con molte funzioni, può essere utilizzato per misurare in modo accurato le performance del drive, per trovare errori, per controllare lo stato vitale del drive, per cancellare dati in modo sicuro e molto altro ancora. La versione da noi utilizzata è l'ultima disponibile al momento e si tratta della 4.60. Il programma è disponibile in due versioni, una freeware (HD Tune) e una a pagamento (HD Tune PRO), nel nostro caso è stato necessario utilizzare la versione PRO in quanto è l'unica a misurare le prestazioni del drive in scrittura.

 

845 DC PRO

HD Tune read  HD Tune write  HD Tune random access read  HD Tune random access write

 

 845 DC PRO RAID 0

HD Tune read raid  HD Tune write raid  HD Tune random access read raid  HD Tune random access write raid

A differenza del test precedente, in HD Tune Pro le prestazioni in lettura e scrittura sequenziale fanno posizionare il nostro sample nella zona medio-alta della nostra classifica. In RAID 0 notiamo un calo di prestazioni in lettura mentre in scrittura abbiamo un leggero miglioramento.

HD Tune Pro Read  HD Tune Pro Write  HD Tune Pro 4K Read  HD Tune Pro 4K Write

Il numero di operazioni IOPS sono davvero ottime in lettura, mentre un po’ deludenti sono il numero di IOPS in scrittura 4K. Anche in questo caso nel setup RAID 0 i nostri SSD perdono performance in lettura mentre si comportano leggermente meglio in scrittura.


ATTO Disk Benchmark

Atto è un benchmark gratuito che esegue dei semplici test in lettura e in scrittura in modalità sequenziale adoperando una Queue Depth (file in coda) di 4.

 

 845 DC PRO

ATTO

 

845 DC PRO RAID 0

ATTO raid

Le prestazioni con ATTO sono molto buone per quanto riguarda la lettura sequenziale che lo posizionano alla pari degli SSD Consumer più veloci, invece la scrittura sequenziale è leggermente sotto la media. Di fatto in questo benchmark gli SSD attuali sono limitati dalla banda messa a disposizione dal SATA 6 Gb/s che inizia a mostrare i suoi limiti. Configurando i nostri due SSD in RAID 0 otteniamo le migliori prestazioni mai registrate in questo benchmark.

 ATTO Read  ATTO Write


AS SSD Benchmark

AS SSD Benchmark è un altro benchmark gratuito studiato appositamente per SSD, effettua i suoi test sintetici senza adoperare la cache del sistema operativo che va ad influenzare pesantemente i risultati del Tranfer Rate, inoltre determina i tempi di accesso del drive sfruttando l'intera capacità del drive stesso, tutti i test vengono effettuati utilizzando dati non comprimibili.

 

 845 DC PRO

AS SSD  AS SSD Compression Benchmark  AS SSD Copy Benchmark

 

 845 DC PRO RAID 0

AS SSD raid  AS SSD Compression Benchmark raid  AS SSD Copy Benchmark raid

In questo benchmark il nostro SSD si posiziona nella parte medio-alta della nostra classifica, raggiungendo un punteggio complessivo di 1059 punti, un risultato davvero ottimo. In RAID 0 otteniamo un punteggio sensazionale di 1764 punti complessivi.

AS SSD


Anvil

Questo nuovo bench introdotto nella nostra suite di test, chiamato Anvil's Storage Utilities, è pensato appositamente per gli SSD ed è in grado di testare i drive sotto ogni aspetto. I risultati ottenuti sono ottimi e permettono a questo disco rigido di posizionarsi in quarta posizione nella nostra personale classifica. Con lo stesso Benchmark abbiamo provveduto ad effettuare i test occupando parte del drive (circa il 90%); è interessante notare come lo score viene peggiorato veramente pochissimo dall’esiguo spazio disponibile sul device, infatti abbiamo ottenuto un punteggio inferiore di soli di 16 punti rispetto a quello ottenuto ad SSD vuoto, fatto che influiva molto sui controller Sandforce installati sui primi SSD sul mercato. In modalità RAID 0 i sue 845 DC PRO da 800GB si posizionano in prima posizione nella nostra speciale classifica.

 

 845 DC PRO

Anvil  Anvil full

 

 

 845 DC PRO RAID 0

Anvil raid

 

Vi mostriamo il grafico comparativo:

Anvil

 


Conclusioni

Oro-HD new

 

 

Prestazioni 

 

4 stelle

 

Prestazioni in scrittura e lettura sequenziale buone per questa serie di SSD Samsung dedicata ai Data Center, inoltre nei test 4K abbiamo registrato davvero ottime prestazioni che rendono questa serie 845 DC PRO ottima per l’accesso a file di piccole dimensioni, come può accadere in una web farm o in soluzioni di storage cloud. Prestazioni straordinarie se si configurano due SSD 845 DC PRO in RAID 0, che sarà sicuramente la modalità più gettonata nell’utilizzo in workstation dove la criticità dei dati non è elevata.

 

Qualità

 

5 stelle

 

La qualità di questi SSD è davvero eccezionale e non soltanto dal punto di vista hardware ma anche per quanto riguarda le tecnologie sviluppate appositamente per questa serie. Sul lato tecnico il PCB è organizzato in maniera impeccabile e i componenti installati sullo stesso sono tutti di fabbricazione Samsung. L’asso nella manica di questa linea di prodotti è l’affidabilità  molto elevata, grazie all’utilizzo di memorie MLC a 2-bit con tecnologia 3D V-NAND, con tutti i vantaggi che ne comporta, e grazie alle varie soluzioni tecniche adottate da Samsung per questo SSD come la tecnologia ECC, end-to-end data protection ed infine la presenza di condensatori al tantalio che ci permettono di non perdere dati in caso di cali di tensione. Nello specifico abbiamo un TBW di ben 14600 per il modello da 800GB e 7300 TBW per il modello da 400GB.

 

Bundle 

 

3,5 stelle

 

Il bundle accompagnatorio del prodotto è davvero scarno come ci si aspetta da qualsiasi prodotto pensato per le aziende. Il bundle comprende solamente due stickers e un foglietto sulla garanzia del prodotto.

 

Prezzo 

 

4 stelle

 

Gli street price per i modelli che abbiamo recensito sono 400€ per il modello da 400GB e 800€ per il modello da 800GB, prezzi giustificati dalla loro affidabilità e dalla nicchia di mercato a cui si rivolgono.

 

Complessivo   

 

4,5 stelle

 

 

La serie Samsung 845 DC PRO si è dimostrata come un prodotto ideato principalmente per l’affidabilità e non puntando alle migliori prestazioni a livello assoluto, anche se hanno fatto registrare prestazioni di tutto rispetto che li fanno posizionare nella fascia alta della classifica, dimostrandosi alcune volte più veloci di altre serie Samsung destinate al mercato Consumer. La qualità costruttiva è eccezionale basti pensare alle tecnologie adottate e pensate unicamente per questi prodotti come ad esempio la tecnologia ECC e End-To-End Data Protection. I componenti installati sugli SSD sono di ottima qualità, progettati e costruiti interamente da Samsung, inoltre il Controller MDX a 3-core progettato dall’azienda sudcoreana si comporta molto bene anche con il device completamento pieno di dati. Il bundle accompagnatorio è davvero esiguo e dato il prezzo elevato del prodotto ci saremmo aspettati qualcosa di più, ma come quasi sempre accade per i prodotti Enterprise il bundle è nullo o quasi. I prezzi di questi due device sono molto alti ma giustificati come abbiamo già detto dall’elevatissima affidabilità, basta ricordarsi i 14600 TBW per il modello da 800GB, dalle prestazioni molto buone soprattutto in RAID e dal tipo di mercato a cui sono indirizzati. I prezzi sono rispettivamente di 800€ per il modello da 800GB e 400€ per il modello da 400GB, quindi una perfetta parità di 1€ per ogni GB.

 

PRO

  • Affidabilità straordinaria
  • Qualità componenti
  • Tecnologie proprietarie
  • Garanzia

 

Contro

  • Bundle

 

Si ringrazia Samsung per il sample fornitoci.

Angelucci Gianluca

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.