Domenica, Set 2021
Ciao Mondo 3!
"/storage/ssd-solid-state-disk/ocz-vertex-4-la-rivoluzione-e-arrivata-201207067260/?start=1" />/storage/ssd-solid-state-disk/ocz-vertex-4-la-rivoluzione-e-arrivata-201207067260/?start=1

Ocz Vertex 4: La rivoluzione è arrivata

Indice articoli


 

Caratteristiche tecniche

 

L'OCZ Vertex 4 è disponibile in quattro diversi tagli per soddisfare un elevato numero di utenti, si parte da un limitato 64GB, nella maggior parte dei casi non sufficente neanche per il sistema oprativo, ad un taglio da 128GB con un ottimo rapporto prezzo\capacità, ad un altrettanto adeguato 256GB per poter installare sistema operativo e programmi, per finire con il taglio da 512GB per gli utenti più esigenti. Difficilmente in futuro si andranno ad aggiungere tagli superiori ai 512GB per questo modello di SSD, per maggiori informazioni, riguardanti i drive disponibili, vi rimandiamo alla pagina principale OCZ:

 

http://www.ocztechnology.com/ocz-vertex-4-sata-iii-2-5-ssd.html#specifications

 

In redazione abbiamo avuto modo di testare l'OCZ Vertex 4 da 256GB di cui, di seguito, potrete leggerne le caratteristiche tecniche dichiarate dalla casa madre.

 

specifiche

 

 

Per quanto riguarda le prestazioni, la casa madre dichiara i seguenti dati:

 

prestazioni

 

 

Tali prestazioni dichiarate, che ricordiamo appartenere al modello da 256GB, risultano essere perfettamente in linea con quelle di altri SSD Top di gamma dotati di altri controller; particolare attenzione va data all'elevato numero di IOPS in modalità scrittura 4K. Tuttavia, come al solito, consigliamo di prendere tali dati con le pinze in quanto queste prestazioni sono riscontrate con software particolari che, nella maggior parte dei casi, misurano la velocità degli SSD in particolari condizioni difficilmente riscontrabili durante l'uso quotidiano del drive. Ciò era particolarmente vero con gli SSD dotati di controller SandForce, che mostravano prestazioni molto elevate con dati comprimibili, e quindi in benchmark surreali come quello di ATTO.

Andremo dunque a testare il drive utilizzando molti programmi atti a misurare le prestazioni in scrittura e in lettura di Hard Disk e di SSD e vedremo quindi se le caratteristiche dichiarate dalla casa madre rispecchiano le effettive prestazioni del drive.

 

Pubblicità


Corsair

Articoli Correlati - Sponsored Ads