Recensione MSI RX2600XT

Image
Con la recensione di oggi andiamo a testare  una scheda video prodotta dalla MSI, rivolta ad un pubblico di videogiocatori che prediligono il silenzio alle prestazioni estreme. Stiamo parlando della MSI RX2600XT che viene proposta con un generoso dissipatore passivo.


Vediamo innanzitutto come si presenta la scheda appena aperta la confezione, che oltretutto è molto più grande della sola scheda come possiamo vedere. Una volta aperta troviamo subito in bella vista la RX2600Xt, caratterizzata dal particolare sistema di dissipazione munito di una grossa placca di alluminio posto sopra il core, al cui interno sono affogate tre heatpipe che vanno a trasferire  il calore accumulato sul retro della scheda dove troviamo un dissipatore sempre in allumino composto da più di 30 alette. Questo sistema di dissipazione riesce a mantenere la temperatura del core abbondantemente sotto i 60°C, come temperatura massima ,nelle nostre prove sotto carico, abbiamo sfiorato più volte i 53°C. Questa VGA con l’enorme radiatore di cui è provvista raggiunge una dimensione di 168 x 111 x 30 mm (L x H x P), dobbiamo poi tenere conto di altri 32mm di altezza dovuti alle heat pipe.  

 

Image Image

 

Con questo enorme dissipatore MSI è riuscita a gestire al meglio il problema del calore generato da queste nuove schede video Amd/ATI. Non dobbiamo però dimenticarci di posizionare una ventola che espella l’enorme quantità di calore prodotto, altrimenti ci potremmo ritrovare a saturare il buffer a disposizione della dissipazione passiva, surriscaldamento che porterebbe a danneggiare ache gli altri componenti del pc.

Una volta inserita quindi una ventola (anche regolata a 5V…quindi quasi inudibile) che faciliti la fuoriuscita del calore all’esterno del pc, inizieremo a godere dei vantaggi dati da un sistema passivo.

Image Image

 

Altro punto a sfavore di una scheda video senza un dissipatore attivo è rappresentato dalla limitata possibilità di overclockare la VGA stessa, tuttavia il prodotto è stato realizzato proprio per mantenere basso l’inquinamento acustico del PC (come negli HTPC), e di conseguenza rivolto ad una particolare fascia di utenza non particolarmente volta all’overclock.



 


Il chip montato su questa scheda video è l’RV630; questa GPU è costruita a 65nm e integrerà shader unificati di seconda generazione (Shader Model 4.0), che la rendono compatibile con le DirectX 10, un bus verso la memoria da 128bit e doppia connessione HDCP.

Il chip RV630 integra un UVD (Universal Video Decoder), che migliora le funzioni di AVIVO eseguendo esso stesso le funzioni di Bitstream Processing e Entropy Decode, togliendo la loro elaborazione alla CPU. A questo indirizzo possiamo trovare tutte le caratteristiche tecniche che AMD ha rilasciato al momento dell’uscita delle schede sul mercato:

http://www.x.org/docs/AMD/42589_rv630_rrg_1.01o.pdf

 

Come tutte le schede Ati di fascia medio/alta anche questa Rx2600XT supporta appieno la tecnologia CrossFire. I connettori sono nella classica posizione di tutte le schede Ati, ma purtroppo nel bundle della VGA non è previsto il bridge (ponte per unire le due schede).

Image Image

 

Questa scheda è provvista di due porte DVI e una uscita S-Video, ma grazie agli adattatori DVI-to-VGA e DVI-to-HDMI, entrambi presenti nel bundle, riusciremo a usare qualsiasi tipo di Monitor/Televisore. La Rx2600XT ha un grande punto a favore: una tecnologia che gli permette di catturare il segnale audio direttamente dal canale PCI-e e farlo uscire attraverso le porte DVI sul bracket della scheda stessa, quindi grazie al dongle DVI-to-HDMI riusciremo ad avere un perfetto segnale digitale audio-video.


Dettagli Tecnici:

Passiamo ora ai dettagli tecnici principali di questa scheda.

GPU:

AMD/ATI RV630

GPU Clockspeed:

800 MHz

Memory:

512MB DDR3

Memory Clockspeed:

1100 MHz

Bandwidth:

NA

Ramdac:

400MHz

Bus:

PCI-Express

Cooling:

Heat-Pipes

Video-Features:

HD- Output

Connectivity:

Dvi-I + Dvi-I

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Possiamo vedere come questa VGA abbia tutte le qualità per essere una buona scheda per un uso normale del pc, senza particolari propensioni verso i giochi a risoluzioni alte o con filtri attivati.



La piattaforma di test:

 

MSI RX2600XT

Processore

Intel e6600 @400x9  (3.6GHz)

Scheda Madre

Asus P5K DLX

Chipset

Intel P35

Ram

OCZ REAPER PC8500 @400 (cas 4)

Scheda Video

MSI RX2600XT

Hard Disk

WD Raptor 74 gb

Raffreddamento

OCZ Vendicator

Alimentatore

ENERMAX GALAXY dxx 1000W

Sistema Operativo

Windows XP Professional SP2

Tool di Benchmarking

Test sintetici:

·3DMark05

·3DMark06

Giochi:

·Call Of Dury

·Counter Strikes

Tool a supporto

Cpu-z ver. 1.40.5

Frequenze di prova

Default: 800/1100

  

I nostri test si sono basati su alcuni noti software di benchmark come 3DMARK05, 3DMARK06 e su alcuni giochi in dx9 come Call of Duty (usualmente è il punto debole delle schede AMD/ATI, e purtroppo anche con questa scheda non è stata colmata questa lacuna) e Counter Strikes.

Le schede sono state testate con windows Xp SP2, quindi in DX9 visto che la maggior parte degli utenti montano ancora il vecchio sistema e che Windows Vista sta solamente in questi ultimi momenti prendendo campo.  Il calcolo degli FPS nei giochi è stato fatto sui valori riscontrati in sessioni da 10 minuti, nelle stesse mappe e cercando di ripetere le stesse azioni, alternando interni ed esterni.

I test sono stati eseguiti ad un'unica frequenza di funzionamento della scheda, ma con diverse risoluzioni, e diversi settaggi dei filtri per capire fino a che punto possiamo spingerci nella qualità delle immagini nei giochi. Teniamo conto che con un FPS di 25/30 abbiamo un’immagine fluida e una buona giocabilità.



Grafici:

 

Come vediamo dai grafici questa scheda si comporta egregiamente in giochi non recentissimi come Counter Strikes dove riesce ad avere un elevato FPS con filtri attivati e alte risoluzioni. Riusciamo inoltre ad avere buoni risultati su un gioco come Callo of Duty nel quale si raggiunge un buon compromesso tra qualità e giocabilità impostando la risoluzione a 1280x1024 e attivando i filtri al primo step possibile. Con 24 FPS il gioco era abbastanza fluido e non abbiamo riscontrato particolari problemi di giocabilità.

 Image Image Image

 

Conclusioni:

 

Image 

 

 

Prestazioni:                             Image

Rapporto Qualità/Prezzo:     Image

Giudizio Complessivo:           Image  

A nostro parere MSI ha fatto una buona scelta ad immettere sul mercato una scheda video di questo tipo. Molte volte si cercano per i nostri salotti schede che rappresentino un ottimo compromesso tra prestazioni e silenziosità e con questa 2600XT sicuramente otteniamo quello che stiamo cercando. I test di overclock sono stati effettuati, tuttavia non presentano una grande rilevanza, in quanto condizionati dal sistema di dissipazione passivo adatto giusto alle frequenze standard alle quali viene venduta la scheda stessa. Infatti per avere overclock buoni abbiamo dovuto mettere una ventola da 120x120mm a fianco  della VGA per raffreddarla a dovere, ma tutto ciò va contro al mercato per cui è stata progettata scheda stessa, ecco il motivo per cui non ne abbiamo parlato.

In conclusione possiamo tranquillamente promuovere la MSI RX2600XT, in quanto un’ottima scheda dal buon rapporto qualità prezzo; attualmente la si può trovare nei negozi online con prezzi che si attestano attorno ai 120€.


Si ringrazia MSI per averci fornito la scheda per la recensione

Marco Dominici

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.