MSI GeForce GTX 275 Twin Frozr OC

Indice articoli


Benchmark:

3DMark Vantage:

Il nuovo benchmark richiederà obbligatoriamente la presenza nel sistema sia di una scheda video con supporto alle API DirectX 10, che il sistema operativo Windows Vista; quest'ultimo è un requisito ovvio pensando al primo, in quanto è al momento attuale l'unico sistema operativo che supporta queste API e permette di sfruttare al meglio le potenzialità delle più recenti architetture video apparse in commercio.

Il benchmark si compone di 6 distinti test, 4 incentrati sulla GPU e 2 sulla CPU; i test sono eseguiti scegliendo tra 4 preset configurati da Futuremark, caratterizzati da un livello di carico di lavoro differente così da meglio riprodurre lo scenario tipico di utilizzo del proprio sistema a seconda del tipo di configurazione Hardware in uso.

3DMark Vantage introduce per la prima volta il concetto di preset; mentre nelle versioni precedenti vi era una singola configurazione, il nuovo software consente di impostare la configurazione Entry, Performance, High e Extreme, che contrassegneranno il punteggio con una lettera differente per ogni preset, rispettivamente E, P, H ed X.

Il test vengono fatti in modalità Entry, Performance, High e Extreme solo ed esclusivamente sotto Windows Vista 32Bit Sp1.

3d-mark-vantage-default 3d-mark-vantage-overclock

3DMark06:

Il 3DMark06 è un programma di stress test principalmente per schede video, ma anche dell'intero PC. Infatti oltre a misurare le prestazioni del proprio computer con un punteggio finale, può essere utilizzato anche per controllare le temperature del sistema e per testare la stabilità in generale, anche a seguito di un overclock! La nuova versione del noto software di casa FutureMark trae origini dalla precedente versione dello stesso e necessita di un hardware di ultima generazione per poter essere quanto più obiettivo possibile nel metro di giudizio (per esempio evitando frequenti swapping del disco durante le fasi di test ed andandone ad inficiare i risultati) . La maggior parte dei test grafici sono stati ripresi dal 3DMark05 ed ulteriormente potenziati in quanto a gravosità di elaborazione e nuove funzionalità implementate. La principale differenza con la passata edizione sta nell'importanza conferita alla potenza di elaborazione del processore. Questo si basa sulla consapevolezza che la potenza delle GPU sta crescendo nel recente periodo con un passo più lungo di quello delle CPU, per cui con maggiore frequenza troviamo applicazioni CPU limited. Inoltre vi è da considerare quanto importante sta divenendo la CPU per l'elaborazione degli algoritmi della fisica dei corpi, della logica di gioco, dell'intelligenza artificiale, ecc.. Da qui la necessità di introdurre un doppio test specificatamente incentrato su questa tipologia di calcoli. Il punteggio del 3DMark06 è quindi il risultato della considerazione di GPU e CPU assieme e tende a valutare più come una piattaforma di calcolo sopporti un gioco futuro che a confrontare sottosistemi grafici tra loro. Altra differenza sta nella risoluzione usata come standard dal test (1280x1024 anziché 1024x768) e nella maggiore importanza conferita allo SM3.0, che secondo la casa sarà sempre più adoperato dai programmatori nei prossimi titoli ludici. Il 3DMark06 arriva con un doppio test centrato sullo SM2.0 e altrettanti test sullo SM3.0 e sull'HDR (High Dynamic Range). L'applicativo restituisce in output 3 sotto-punteggi: uno per lo SM2.0, uno per la CPU e l'ultimo per lo SM3.0.

Il test viene fatto alla risoluzione nativa di 1280*1024 sia sotto Windows Vista 32Bit SP1, che Windows XP 32 Bit SP3.

3d-mark-06-default 3d-mark-06-overclock

3DMark05:

Il 3DMark05 è un programma di stress test per schede video .Basato sulle specifiche "DX9c", questo test richiede la presenza di una scheda compatibile con le specifiche Pixel Shader 2.0 o superiori.Il test viene fatto alla risoluzione nativa di 1024*768 sia sotto Windows Vista 32Bit SP1, che Windows XP 32 Bit SP3.

3d-mark-05-default 3d-mark-05-overclock

Considerazioni Benchmark:

Molto interessante è notare l'andamento prestazionale pressoché allineato che si ottengono tra i due sistemi operativi in prova, sinonimo che i driver per Windows Vista sono ben realizzati. Ricordiamo che un buon supporto da parte di driver in Windows Vista è fondamentale, visto la "pesantezza" del nuovo sistema di casa Microsoft, che causa cali prestazionali rispetto al fratello minore Xp.

Siamo rimasti molto soddisfatti delle prestazioni ottenute dalla scheda video, anche abilitando l'AF (Anisotropic Filter) e AA (Antialiasing), sinonimo che la scheda riesce a lavorare bene in modalità SLI con questi applicativi di Benchmark.

Molto interessante notare con nel test del 3DMark Vantage si ottenga un punteggio molto elevato grazie all'aiuto della fisica con i driver nVidia PhysX. Infatti il benchmark "Vantage", sfrutta con un test la potenza della scheda fisica. La differenza in termini di prestazioni finali tra l'usare e il non usare l'nVidia PhysX con il test del "Vantage" incide nell'ordine del 15% circa.