ASUS GTX 780 DCII OC: a diretto contatto con la scheda video dei sogni

ASUS 780OC 17Le schede video NVIDIA GTX 700 stanno riscuotendo un notevole successo nel mercato mondiale delle GPU e ASUS, leader in tale settore, non poteva non farsi notare proponendo una versione degna di catturare l'attenzione dei gamers e degli overclockers.Ecco quindi la GTX 780 DCII OC, la nuova GTX 780 caratterizzata dal dissipatore DirectCU II finalmente in abiti attillati!

 

 

 

 

ASUSTek Computer Inc. è una compagnia taiwanese fondata nel 1989 da Ted Hsu, TH Tung, Wayne Hsieh e MT Liao che èriuscita sin da subito a farsi apprezzare nel mercato delle schede madri grazie a prodotti di eccellente qualità e dall'utilizzo di soluzioni innovative, con il passare degli anni è riuscita ad entrare anche nel mercato delle schede video dove ha riscosso notevole successo attraverso moltissimi riconoscimenti in tutto il mondo e una community sempre più grande e unita.

 

Logo

 

Attualmente è un vero punto di riferimento per qualsiasi settore desktop anche grazie alla sua serie "estrema" Republic Of Gamers (ROG) che, come suggerisce il nome, è dedicata ai gamers più esigenti ma soprattutto agli overclockers.

La ASUS GTX 780 DirectCU II OC, nome in codice GTX780-DC2OC-3GD5, pur non essendo esplicitamente indicata come una scheda video della serie ROG, può tranquillamente essere identificata come tale, dato che di reference non possiede quasi niente. Espressamente dedita al gaming estremo, è in grado di garantire eccellenti risultati in overclock grazie a componenti selezionati e all'avanguardia, raffreddati attivamente da un sistema di dissipazione bi-ventola che, per la prima volta dopo anni, è finalmente cambiato. Come andremo a vedere infatti, il nuovo sistema di dissipazione è più "normale" e si uniforma alla concorrenza, in particolar modo grazie al suo ridimensionamento; non occupa più ben 3 slots PCI, ma solo 2, un grande passo avanti per l'azienda, ma in pratica una standardizzazione nel settore.

Andiamo dunque ad ammirare la nuova scheda video anche attraverso un Video Unboxing con breve spiegazione.

ASUS GTX 780 DCII OC Prodotto recensito da Giovanni Abbinante in data . Voto: 4,5. Prezzo medio in Italia 600€

 


ASUS GTX 780 DirectCU II OC: il chip grafico e le caratteristiche

 

La ASUS GTX 780 DirectCU II OC è dotata dell’unità grafica NVIDIA Kepler GK-110, tale chip in realtà non ha visto la sua introduzione con la serie GTX 700, ma bensì con le schede video NVIDIA Tesla dedicate all'ambiente Server. La prima apparizione del GK-110 nel mondo dei PCconsumer è avvenuta su una scheda video particolare, al momento unica nel suo genere: stiamo parlando infatti della NVIDIA GTX Titan, una single GPU dalla potenza di calcolo stupefacente così quanto il suo prezzo (circa 1000€).Si capì fin da subito che la GTX Titan non poteva competere nel mercato globale. Una scheda video del genere infatti non è per tutti e, a dire il vero, ancora ora probabilmente non ha motivo di essere così potente.

Ecco quindi nascere la GTX 780, una variante della top di gamma, che potremmo quasi definire come una GTX Titan a basso costo.

 

specifiche

 

La GPU adottata, seppur sempre GK-110, è una versione ridotta di quella vista sulla GTX Titan, anche se è sempre a 28nm (così come le GK-104).Il numero dei CUDA Cores è stato ridotto a 2304 (2688 sulla GTX Titan) attraverso la disabilitazione di due Streaming Multiprocessors, che scendono quindi a 12.

A contornare il GK-110 ci sono 12 moduli di memoria Samsung per un totale di 3GB GDDR5 operanti a 6008MHz, la GTX Titan ha il doppio della capacità di memoria alla stessa frequenza.

Può sembrare strano il clock relativo alla GPU:la GTX 780 ha infatti frequenze di funzionamento leggermente superiori alla GTX Titan.La frequenza base è di 863MHz (837MHz sulla GTX Titan) che, attraverso la tecnologia Turbo Boost 2.0 è in grado di spingersi a 900MHz (contro gli 876MHz della sorella maggiore). La ASUS GTX 780 DirectCU II OC raggiunge invece la frequenza di 889 MHz / 941 MHz, mantenendo il clock reference della memoria video.

Ovviamente resta invariato anche il Bus a 384-bit nonché il supporto al 4-way SLI.

 


ASUS GTX 780 DirectCU II OC: Packaging e bundle

 

Come consuetudine la ASUS GTX 780 DirectCU II OC viene commercializzata all'interno di una confezione che lascia molto spazio all'immaginazione.Nella facciata principale non sono presenti gigantografie inerenti il prodotto al suo interno, ma solo informazioni. Il design è quello tipico delle schede video ROG (anche se ricordiamo che questa scheda video non è esplicitamente appartenente a tale categoria), troviamo infatti i tre classici squarci rossi su sfondo simil metallico. Sempre nella facciata principale, nella parte sinistra, oltre al logo dell'azienda, troviamo una piccola immagine mostrante il sistema di dissipazione utilizzato; scrutandola con attenzione si può notare già qualche piccolo cambiamento.Poco più in basso sono presenti invece vari loghi tra cui evidenziamo quello indicante l'overclock di fabbrica, quello dei 3GB di memoria On Board, quello che ci informa sull'utilizzo delle fasi Digi+ e il GPU Tweak, software in grado di monitorare e variare alcuni parametri della scheda video.

 

ASUS 780OC_1  ASUS 780OC_2  ASUS 780OC_3  ASUS 780OC_4 

 

Posteriormente troviamo le stesse informazioni, ma seguite da spiegazioni più dettagliate, inoltre sono elencate alcune delle caratteristiche tradotte in varie lingue (tra cui anche in italiano) e lo schema indicante le uscite video disponibili sul bracket.

 

ASUS 780OC_5  ASUS 780OC_6  ASUS 780OC_7  ASUS 780OC_8  ASUS 780OC_9

 

Una volta aperta lateralmente la confezione ci ritroveremo dinanzi ad una in cartone più rigido, completamente nera con il logo ASUS dorato posto centralmente, aperta anche questa avremo prima di tutto accesso al piccolo contenitore del bundle.Purtroppo, come spesso accade con le schede video di ultima generazione, il bundle è alquanto limitato; se per un periodo abbiamo visto l'aggiungersi di adesivi, gadgets, posters e addirittura t-shirts, ultimamente sembra tutto andare controtendenzadato che ci si ritrova con una confezione bella grande riempita solo del minimo indispensabile, ovvero un bridge SLI classico, un adattatore 2x6Pin to 1x8pin, disco contenente driver e software e manuale di installazione. Insomma tutta roba cheun utente che sceglie una scheda video del genere, a meno forse del bridge SLI, potrebbe purtroppo tranquillamente cestinare.

 

ASUS 780OC_10  ASUS 780OC_12  ASUS 780OC_13  ASUS 780OC_14  ASUS 780OC_15

 

Rimossa la confezione contenente il bundle avremo il nostro primo "contatto diretto" con la VGA, incastonata in un frame in spugna e assicurata da scariche elettrostatiche e urti.

 

ASUS 780OC_16

 


ASUS GTX 780 DirectCU II OC: video unboxing e first look

 

Abbiamo realizzato un breve video inerente all'unboxing della ASUS GTX 780 DCII OC e, presi dalla voglia di mostrarvela, troverete anche un first look.Di seguito al video seguirà una descrizione più dettagliata della scheda video oggetto della recensione.

 

 

Fuori dalla confezione la nuova ASUS 780 DirectCUII OC affascina molto, il merito va decisamente al nuovo sistema di dissipazione.Abbandonata la cover "squadrata", il corpo lamellare si veste di una nuova carrozzeria dalle forme affusolate che ricorda molto quella di alcune supercar esotiche, ad essere precisi, con le sue linee centrali, una parte più grande dell'altra e la caratteristica di essere finalmente dual slot e quindi bassa, sembra ricordare, con un pochino di immaginazione, una Ford GT, una automobile del 2004 che ancora oggi è in grado di causare un piccolo effetto collaterale che in natura Nerd/Geek è chiamato "jaw dropping", ovvero caduta della mascella con seguente perdita di saliva..

 

ASUS 780OC_18

 

Chiusa questa piccola parentesi automobilistica\infermieristica continuiamo quindi ad analizzare le altre caratteristiche riguardanti il sistema di dissipazione.Un altro particolare che salta subito all'occhio è la presenza di due ventole differenti, seppur inizialmente non tanto belle da vedere, queste ventole conquisteranno subito la nostra approvazione; in realtà molti utenti non ci fanno caso, ma anche su schede video con il precedente sistema di dissipazione erano presenti due ventole differenti l'una dall'altra.In questo caso quella della zona "alimentazione" è classica e, seppur differente da quelle viste fino ad ora sui DirectCU II, non presenta un design innovativo. La ventola posizionata vicino al bracket invece è alquanto insolita, abbiamo già avuto modo di apprezzare la ventola CoolTech in una versione ridotta con la GTX 670 DirectCUMini di ASUS e la ritroviamo, leggermente più grande, anche in questa top di gamma; la sua caratteristica principale risiede nel fatto che può essere definita come una ventola "ibrida", un mix tra radiale nella parte centrale e classica nella parte esterna.

 

ASUS 780OC_19  ASUS 780OC_20  ASUS 780OC_21

 

 

Sotto la cover è presente un generoso e fitto corpo lamellare attraversato da cinqueheatpipes in rame nickelato che sono a diretto contatto con la GPU (da questo particolare deriva il nome DirectCU). Delle cinque heatpipes, una gode di un diametro di ben 10 mm, visibile nella parte opposta allo slot PCI-E, due sono da 8mm e due da 6mm. Per garantire la perfetta planarità del PCB, ASUS non si è accontentata di un semplice bracket laterale che si estende lungo un lato del PCB, ma ha usufruito anche di un backplate il quale design non si discosta minimamente da quello aggressivo della cover del corpo lamellare.Tale backplate ricorda molto quello usato sulle ultime ASUS ROG Matrix e permette l'accesso diretto ai punti di misurazione dei voltaggi sul PCB e ad alcuni piccoli componenti per eventuali modifiche estreme.

 

ASUS 780OC_22  ASUS 780OC_23  ASUS 780OC_24  ASUS 780OC_25  ASUS 780OC_26  ASUS 780OC_28  ASUS 780OC_29  ASUS 780OC_30  ASUS 780OC_31  ASUS 780OC_37

 

pcb 1  pcb 2

 

Aguzzando la vista si può notare come niente è stato lasciato al caso, anche il PCB è di colore nero opaco e non particolarmente riflettente, inoltre, osservando attentamente tra le heatpipes, si possono notare alcune fasi d'alimentazione da overclock, le stesse usate sulle schede video esplicitamente pensate per tali pratiche, in grado non solo di garantire una perfetta stabilità, ma anche di deliziare grazie al loro design. Il sistema adottato da ASUS è composto dal DIGI+ VRM a 10 fasi Super AlloyPower.

 

Strati

 

Per poter alimentare una ASUS 780 DCII OC saranno necessari due cavi PCI, uno da 8 pin e una da 6 pin, ovviamente sarà possibile collegare fino a quattro schede video in SLI in ambienti desktop, questa volta tale operazione verrà facilitata anche dal minor spessore del sistema di dissipazione.

 

ASUS 780OC_27  ASUS 780OC_32

 

Per quanto riguarda le uscite video troviamouna portaDVI-D, una DVI-I, una Display Port e una HDMI.

 

ASUS 780OC_33  ASUS 780OC_34  ASUS 780OC_35  ASUS 780OC_36

 


ASUS GTX 780 DirectCU II OC: Sistema e metodologia dei test

 

Abbiamo testato la ASUS GTX 780 DirectCU II OC  sul seguente sistema di prova:

 

sistema prova

 

 

Queste le applicazioni interessate:


Benchmark Sintetici:

  • 3d mark vantage
  • 3d mark 2011
  • 3D Mark 2013
  • Specviewperf
  • PLA

Giochi dx9/dx10:

  • Crysis Warhead
  • Hard Reset

Giochi dx11:

  • Aliens vs Predator
  • Batman Arkham City
  • Crysis 2
  • Crysis 3
  • Tomb Raider
  • Battlefield 3
  • Shogun 2 Total War
  • Sniper V2


I test sono stati eseguiti sulla piattaforma descritta nella precedente tabella, utilizzando come Sistema Operativo Microsoft Windows 7 x64.Il processore inoltre è stato portato alla frequenza di 4 GHz per garantire una comparativa più precisa con le altre schede video testate in precedenza dalla redazione, per evitare colli di bottiglia derivanti dalla CPU e variazioni di frequenza dovute a una diversa gestione del Turbo Boost.

I test sono stati eseguiti utilizzando i driver ForceWare 320.49 disponibili sul sito ufficiale NVIDIA.

Sono stati effettuati inoltre i test in modalità multimonitor con risoluzione 5760x1080p e i test con risoluzione WQHD 2560x1440.

 


3D Mark Vantage

Benchmark sintetico sviluppato da Futuremark, richiede obbligatoriamente la presenza nel sistema di una scheda video con supporto alle API DirectX 10 e di un sistema operativo Windows Vista e 7. Il benchmark si compone di 6 distinti test: 4 incentrati sulla GPU e 2 sulla CPU. I test si eseguono scegliendo tra 4 preset configurati da Futuremark, caratterizzati da un livello di carico di lavoro differente, così da meglio riprodurre lo scenario tipico di utilizzo del proprio sistema a seconda del tipo di configurazione Hardware in uso. Il software consente di impostare la configurazione Entry, Performance, High e Extreme. I test sono stati fatti solo nella modalità Entry, Performance e High.

 

3d mark vantage

 

Non c'è molto da dire a riguardo dei grafici, mostrano chiaramente che la ASUS GTX 780 DCII OC sovrasta le single GPU di ultima generazione e fa addirittura registrare uno score superiore rispetto ad uno SLI di GTX 580.

 


3D Mark 2011

Ultimo benchmark prodotto da Futuremark, che richiede la presenza nel sistema di una scheda video con supporto alle API DirectX 11. La software house sviluppatrice afferma che i test sulla tessellation, l'illuminazione volumetrica e altri effetti usati nei giochi moderni rendono il benchmark moderno e indicativo sulle prestazioni “reali” delle schede video. 3DMark 11 Advanced Edition permette di impostare tre modalità di benchmark in DX11, Performance, High e Extreme. Il primo test, basato sullo scenario Deep Sea, non applica la tessellation ma fa uso di un sistema d'illuminazione e ombre marcato. Il secondo test, nuovamente fondato su Deep Sea, applica un livello di tessellation medio e riduce, anche in questo caso a livello intermedio, l'illuminazione. Il terzo test grafico, basato sullo scenario High Temple, ha un livello di tessellation medio e illuminazione ridotta. Il benchmark non sfrutta la tecnologia PhysX di NVIDIA.

 

3dmark 11

 

Anche in questo caso c'è poco da aggiungere, la situazione è addirittura migliore rispetto a quella fatta registrare con il benchmark precedente e la GTX 780 è in grado di sovrastare anche un CrossFire di AMD HD 7950.

 


Specviewperf 11


Questo Applicativo Benchmark sfrutta i motori grafici di applicativi professionali come CAD e DCC. Il test fornisce un quadro generale sulle prestazioni delle attuali schede grafiche fornendo una valutazione sul reale comportamento in un dato benchmark.  La valutazione avviene tramite la visualizzazione di Demo interattive in cui si va a simulare spostamenti o interazione con i modelli tridimensionali.  Questo software ci fornirà i dati in un sistema di grafici per  singoli test e globale.

I test che vengono eseguiti sono i seguenti:

 

  • Catia - Dassault Systèmes
  • Ensight - CEI
  • Lightwave - Newtek
  • Maya - Autodesk
  • ProEngineer - Creo Parametric
  • SolidWork - Dassault Systèmes
  • TeamCenter Visualization Mockup - Siemens
  • Siemens NX

 

spec 1

 

spec 2

 

spec 3

 

spec 4

 

 


PLA

Passion Leads Army, è uno shooter in prma persona sviluppato da una software house cinese in collaborazione con NVIDIA. L'engine è basato sul noto motore grafuci Unreal Engine 3.

 

pla

 

Supremazia ASUS anche in questo benchmark, solo configurazioni multi GPU sono in grado di contrastare il GK110.

 


Aliens vs predator

Alien vs Predator (AvP) è un videogioco sparatutto in prima persona sviluppato da parte di RebellionDevelopments, già autori di altri due titoli dedicati al franchise. Il gioco è stato pubblicato da SEGA. Il gioco propone al giocatore di interpretare una delle tre razze disponibili, ognuna con caratteristiche proprie: Marine, Predator e Alien. l'Alien ha visione grandangolare e può cadere da altezze indicibili senza il minimo danno ma, soprattutto, può camminare (e correre) sulle pareti e ciò cambia sensibilmente il modo in cui affrontare i quadri. All'inizio non è facile muoversi con scioltezza e rapidità passando da una parete verticale ad un soffitto come se nulla fosse; dopo pochi minuti iniziamo "a prenderci gusto"...Ecco un marine, un colpo di artigli in corsa ed il marine è morto. Facile. Ecco un altro marine, ci vede, gli corriamo incontro, ha il lanciafiamme. Bruciamo assieme. Ed ora il Predator.

 

AVP 4x

 

Le prestazioni riscontrate in tale benchmark sono leggermente anomale, ma tuttavia attendibili.La GTX 780 made by ASUS riesce tranquillamente a gestire il gioco della Rebellion anche ad altissime risoluzioni.

 


Metro 2033

Metro 2033 è un videogioco d'azione che combina elementi dei survival horror e degli sparatutto in prima persona. il gioco è basato sul romanzo Metro 2033 dello scrittore russo DmitryGlukhovsky. È stato sviluppato da 4A Games in Ucraina e pubblicato nel marzo 2010 per Xbox 360 e Microsoft Windows. Si è nella città di Mosca nell'anno 2033. In seguito ad una catastrofe nucleare, i sopravvissuti sono costretti a vivere nelle metropolitane della capitale russa, organizzati in stazioni simili a città stato. In quest'ultime si respira un'atmosfera opprimente e angosciante. Il buio cela molte insidie, tra le quali la frequente possibilità di imbattersi in mostruose creature che popolano le stazioni. La minaccia principale è rappresentata dai Tetri, definiti come i nuovi homines, "vincitori della battaglia per la sopravvivenza", e destinati ad ereditare la Terra.

 

metro

 

metro 4x

 

Metro 2033 non rappresenta un problema per la ASUS 780 DCII OC, viene infatti eseguito con un elevato numero di frame per secondo anche ad altissime risoluzioni.

 


Batman Arkham City

Batman: Arkham City è un videogioco sviluppato da RocksteadyStudios basato sul personaggio dei fumetti di Batman, la cui uscita è avvenuta nel mese ottobre 2011. Il gioco è un mix di vari generi come azione, platform, picchiaduro, investigazione, avventura e stealth, ed è di fatto il sequel di Batman: ArkhamAsylum, uscito nel 2009 e diventato un enorme successo.

 

batman

 

batman 4x

 

batman 8x

 

L'incremento rispetto alla GTX 680 è notevole anche se, in multimonitor, il divario si accorcia.

 


Crysis 2

Crysis 2 è uno sparatutto in prima persona sviluppato da Crytek e pubblicato da Electronic Arts per console PlayStation 3, Xbox 360 e PC Microsoft Windows. È il sequel di Crysis e della sua espansione CrysisWarhead, entrambi usciti soltanto per la piattaforma PC. Il rilascio di questo nuovo capitolo è stato nelmarzo 2011.Crysis 2 è ambientato nell'Agosto 2023, 3 anni dopo le vicende del precedente capitolo. Il protagonista è Alcatraz, un marine Statunitense il cui compito è trovare il Dottor Nathan Gould, che ha importanti informazioni sull'epidemia aliena che sta colpendo New York City.Il gioco, pur offrendo un'elevata qualità dell'immagine, è stato sottoposto a critiche nella sua versione per PC per non aver sfruttato le librerie DirectX 11 fin dalla sua uscita (limitandosi alla versione 9). Il 27 giugno sono usciti anche i due aggiornamenti gratuiti per abilitare le DirectX 11 e le texture in alta definizione.

 

crysis 2 A

 

crysis 2 C

 

I dati in multimonitor sono spropositati rispetto alle schede video di penultima generazione. eppure il benchmark, essendo la media di 3 sessioni, è attendibile.

 


Crysis 3

Il team Crytek torna con un altro capolavoro, dopo il successo della serie Crysis, con il terzo capitolo della serie. Uno dei più amati giochi da parte della comunità ludica. La trama si svolge in una New York ambientata nell'anno 2042. Dopo i fatti accaduti nel 2023, la città è stata messa in quarantena sotto una grossa cupola (Liberty Dome) per contenere i Cef e Prophet il quale, in stato di criogenizzazione, fa un sogno sul futuro del pianeta e della razza umana. Al termine del sogno viene liberato da Psycho, il quale lo aiuta a fuggire e gli spiega che in quegli anni di assenza la C.E.L.L. ha ottenuto il potere sugli Stati Uniti grazie al colpo di stato di Washington e che New York oramai non è altro che una giungla post-apocalittica; infatti la città è stata rinominata New York 2.0. Il compito di Prophet sarà quello di aiutare Psycho ad eliminare la C.E.L.L., la quale senza saperlo ha involontariamente riportato in vita i Cef e il Cef Alfa.

 

crysis 3

 

Buoni risultati in generale, ottimi anche per configurazioni Surround.

 


Tomb Raider

Questo gioco è stato sviluppato da Crystal Dynamics, la nota software house statunitense e pubblicato da Square Enix. Questo nuovo episodio non è in alcuna maniera collegato ai capitoli precedenti della saga, è un nuovo inizio per la serie stessa, che narra delle origini di Lara Croft, presentando una protagonista di ventuno anni non ancora forgiata ed esperta.

Il gioco è uscito il 5 marzo 2013 per PlayStation 3, Xbox 360 e Microsoft Windows. Ancor prima della sua uscita, Tomb Raider è stato accolto in maniera positiva dalla critica specializzata internazionale. Questo Tomb Raider è il primo gioco della serie ad aver ricevuto il rating M (Mature: vietato ai minori) dall'Entertainment Software Rating Board, vista la presenza di svariati contenuti violenti, quali sangue, violenza e linguaggio forte.

 

tomb raider

 

In un gioco ancora migliorabile dal punto di vista del supporto alle configurazioni multi-GPU la ASUS GTX 780 DCII OC si fa valere e si piazza in cima alla classifica.

 


Battlefield 3

Battlefield 3è uno sparatutto in prima persona sviluppato da DICE e pubblicato da Electronic Arts e da SEGA per il Giappone. È stato pubblicato nel mese di ottobre 2011 per PlayStation 3, Xbox 360, Microsoft Windows e iOS, invece nel 2013 verrà pubblicato per Wii U. È l'undicesimo capitolo della serie Battlefield e un sequel diretto di Battlefield 2, pubblicato nel 2005.Battlefield 3 è stato vincitore di più di 60 premi, tra cui "Miglior gioco d'azione" e "Miglior multigiocatore online". Gli appassionati del genere conoscono molto bene questo gioco e lo hanno decretato come uno dei migliori sparatutto dle 2011.

 

bf3

 

Fantastiche prestazioni anche se a 5760x1080 non vi è differenza con la GTX 680.

 


Shogun 2

Total War: Shogun 2 è l'ultimo gioco della serie di videogiochi strategici Total War della britannica The Creative Assembly, pubblicato da SEGA. Ambientato nel XVI secolo in Giappone, è il rifacimento del primo capitolo della saga, Shogun: Total War ed è uscito in Italia a marzo 2011. Il gioco è ambientato nell'epoca Sengoku, caratterizzata delle lotte tra i vari clan per il dominio sul Giappone. Il giocatore sceglierà uno fra gli otto clan presenti come fazioni giocabili, ognuno con una posizione e un potere politico e militare differente dall'altro. Come è tipico della serie Total War, anche Shogun 2 è un misto di strategia a turni e battaglie in tempo reale. Il gioco è integrato nella piattaforma Steam, sia per la versione in vendita in scatola che per quella acquistabile online.

 

shogun 2

 

Battuta la HD 7970 GHz Ed. la ASUS GTX 780 DCII OC può dormire sogni tranquilli posizionandosi al di sotto di una configurazione SLI composta da due GTX 680.

 


Sniper Elite v2

Sniper Elite V2 è un videogioco  di tipo Tattico/Sparatutto con visuale in terza persona sviluppato da Rebellion Developments e pubblicato nel maggio del 2012 da 505 games su multipiattaforma: Xbox 360, PlayStation 3 e PC. Il gioco è un remake del primo Sniper Elite risalente al 2005.

Una novità molto particolare introdotta nel gioco è la X-Ray Kill Cam che si attiva quando il giocatore mette a segno un colpo particolarmente spettacolare. La telecamera segue il proiettile nel corso di un bullet time  mostrando la penetrazione durante il raggiungimento del colpo sul bersaglio nel momento in cui entra nelle carni del nemico, perforando eventualmente ossa e organi interni.

 

sniper V2

 

Seppur non graficamente eccelso il motore grafico di SE V2 riesce a mettere a dura prova le schede video, tuttavia la ASUS GTX 780 DCII OC se la cava alla grande. Purtroppo lo score in Surround è ancora leggermente troppo basso per poter ambire ad una buona fluidità durante il gameplay.

 


ASUS GTX 780 DirectCU II OC: temperature, rumorosità e overclock

 

Il nuovo sistema di dissipazione adottato sulla ASUS GTX 780 DirectCU II OC è di ottima qualità.Anche se lo spessore del corpo lamellare èdiminuito, contrariamente a quanto si possa pensare, le temperature sono calate. Purtroppo avremmo voluto testare tale VGA in una stagione migliore, i 35° di temperatura ambiente nelle sere dedicate alla ASUS GTX 780 DCII hanno inciso in modo significativamente nel corso della recensione.

Per tener conto delle temperature e dei vari settaggi abbiamo utilizzato il software proprietario ASUS GPU Tweak aggiornato all'ultima versione (non quella disponibile sul disco in dotazione). ASUS GPU Tweak non solo permette di overcloccare e tenere sotto controllo tutti i parametri relativi alla nostra scheda video (compresi voltaggi e temperature), ma anche di registrare le nostre sessioni di gaming attraverso la funzione Live Recording, è possibile scaricare tale suite software seguendo questo indirizzo.

La temperatura minima registrata in IDLE è di 36°, un grado al di sopra della temperatura ambiente, ciò ovviamente non vuol dire che se la temperatura ambiente è di 20° la scheda lavorerà a 21°, ma si traduce in una buona stabilità anche nelle stagioni più calde.

 

temp

 

Dopo circa un'ora di gaming la temperatura della GPU ha raggiunto i 60°, un dato non allarmante, anzi.Tuttavia,considerando la stagione, dopo alcune ore di benchmark invece si sfiorano gli 80°; siamo certi che però in condizioni metereologiche migliori la temperatura possa assestarsi almeno sui dieci gradi in meno.

Le due ventole svolgono quindi in maniera adeguata il loro lavoro, se non fosse per il software GPU Tweak inoltre, non ci saremmo resi conto che, in benchmark, la velocità di rotazione fosse èal 50%; la rumorosità prodotta infatti non è elevata e in generale non da minimamente fastidio.

Durante l'overclock abbiamo impostato il regime di rotazione delle ventole al 100%, in tale caso la rumorosità era elevata, ma comunque molto bassa rispetto ad altre schede video concorrenti o inversionereference. Purtroppo non è bastato: aumentando il Power Target al 100%, non siamo riusciti ad avere grandi soddisfazioni in overclock.

 

impostazioni

 

Siamo riusciti a chiudere il benchmark 3D Mark Vantage Performance aumentando la frequenza della GPU di 100MHz e quella delle memorie di 75MHz, così facendo abbiamo superato il GHz in Default Clock, ovvero 1089MHz che raggiungono i 1141MHz in modalità Boost. Tali impostazioni hanno portato un aumento significativo delle temperature e quindi ad una elevata instabilità, tuttavia ripetiamo ancora una volta che siamo fiduciosi e certi che, in stagioni più consone, il nuovo DirectCU sia in grado di garantire grandi soddisfazioni.

 

3dmark v_p

 


ASUS GTX 780 DirectCU II OC: conclusioni

 

 oro  performance

 

Prestazioni          

5 stelle

Non c'è che dire, la ASUS GTX 780 DCII OC è la single GPU al momento più potente che ci è capitata tra le mani, il divario con la precedente generazioni e con le rivali AMD in alcuni casi è addirittura imbarazzante.

Overclock

4,5 stelle

Non abbiamo potuto apprezzare le performance in overclock a causa dell'elevata temperatura stagionale, tuttavia siamo convinti che la ASUS GTX 780 DCII OC sia in grado di dare molte soddisfazioni e di far divertire molto anche gli overclockers incalliti

Qualità

5 stelle

Se fosse stato possibile avremmo tranquillamente dato 5+; finalmente ASUS ha fatto una scheda video con un sistema di dissipazione rasente alla perfezione, in grado di competere tranquillamente con i migliori rivali.

Bundle

3,5 stelle

Come al solito il bundle delude.È praticamente inesistente, considerando che si tratta di una top di gamma l'utilizzo di una confezione separata per un paio di cose inutili lascia l’amaro in bocca.

Prezzo

4,5 stelle

Il prezzo di circa 600€ è ovviamente alto, ma tuttavia buono considerando le performance ed il fatto che, allo stesso prezzo, altre case produttrici propongono GTX 780 reference.

Giudizio Complessivo 

4,5 stelle

 

 

 

La nuova ASUS GTX 780 DirectCU II in versione OC è una scheda video pressoché perfetta sia per i gamers che per gli overclockers.La potenza di calcolo della GPU Kepler GK-110, spinta quasi verso il GHz in modo stabile grazie all'eccellente componentistica sul PCB, unita al nuovissimo sistema di dissipazione, sono un'accoppiata vincente. Vorremmo soffermarci proprio su quest'ultimo particolare. ASUS ha fatto un notevole passo avanti dal punto di vista della dissipazione.Il precedente DirectCUII risultava in alcuni casi rumoroso, non molto performante, ma soprattutto ingombrante, ASUS ha quindi posto rimedio a tutti questi problemi proponendone una versione più snella, più performante e tutto sommato molto più bella da vedere.

 

ASUS 780OC_38  ASUS 780OC_39

 

Il prezzo ovviamente non è alla portata di tutti, 600€ basterebbero per comprare un processore i7 di ultima generazione, una scheda madre Z87 e RAM, tuttavia la ASUS GTX 780 DCII OC è dedicata a chi non si accontenta, soprattutto a chi non si siede dinanzi al PC per posare gli occhi su di un solo monitor; insomma, è dedicata ai gamers enthusiast! Consigliamo quindi l'acquisto a tutti coloro che vogliono far impallidire i propri amici, a chi vuole immergersi completamente nelle sessioni di gioco e, temperature ambientali permettendo, divertirsi in overclock.

 

PRO

  • Prestazioni stratosferiche
  • Nuovo sistema di dissipazione eccellente
  • Silenziosa e di qualità

 


CONTRO

  • Prezzo elevato
  • Bundle assente


Si ringrazia ASUS per la scheda fornitaci in test.

Giovanni Abbinante