AMD GPU14 Tech Day: presentazione delle nuove VGA Hawaii R7 e R9

Tags: driveramdHawaiimantler9r7290x290280x270x260gaming audiotruaudioultrahd

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-020Nella giornata di ieri AMD ha annunciato con una presentazione  GPU '14 Tech Day le novità che sono attese attorno alla prossima stagione natalizi; le notività principali sono rappresentate da una nuova serie di schede grafiche Hawaii, nome in codice che identifica questa nuova serie, che sono basate sulla nuova architettura Graphics Core Next 2.0. I modelli che saranno presentati nelle prossime settimane fanno parte di due famigli di modelli: R9 e R7.

 

 

 

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-019

Sono stati due grandi anni con la precedente serie Radeon che ha visto imporsi nel mercato schede grafiche quali la Radeon HD 7900 series, HD 7800 series e la GPU HD 7790. Con un programma bundle ormai noto a tutti gli appassionati, Never Settle Forever, è riuscita a conquistare il cuore dei consumatori. Adesso però è tempo di offire qualcosa di più evoluto e sopratutto più performante in quanto la concorrenza è sempre agguerrità in questo settore. Queste due nuove classi R9 e R7 si distiunguono per offire al consumatore diversi tipi di prodotti. R9 orientata a chi vuole principalmente giocare con le proprie schede grafiche, mentre R7 si distingue per essere pensata per offire un pò tutto ciò che va anche oltre il semplice gaming; pensiamo più alla multimedialità vista a 360°.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-021

 

R9 si presenta attraverso tre modelli: R9 290X che non è altro che il top gamma a singola GPU che prenderà il posto della Radeon HD 7970; ci sarà anche una R9 290 che differirà per una minore potenza elaborativa rispetto alla sorella maggiore; seguono poi il modello R9 280X e R9 270X che andranno a sostituire via via gli altri modelli di fascia inferiore. R7 si contraddistiungue per la presenza di due modelli: R7 260X e R7 250.  

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-022

 

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-023

250 birdseye 250 Flat

La Radeon R7 250 avrà dimensioni piuttosto compatte e si contraddistingue per un prezzo inferiore agli 89 $. La scheda è equipaggiata con 1 GB di memoria GDDR5 e con performance dichiarate per il test 3D Mark Firestrike superiore ai 2000 punti. Dalle immagini sembra che non abbia connettori di alimentazioni supplementari, questo significa indubbiamente consumi estremamente contenuti.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-024

AMDRad R7_260X_1DVI_Birdseye_RGB_24in AMDRad R7_260X_2DVI_FlatAngle_RGB_24in

La Radeon R7 260X invece è dotata di 2 GB di memorie di tipo GDDR5, prezzo di 139$ ed un punteggio al 3D Mark Firestrike superiore ai 3700 punti. Notiamo come questa volta sia presente un connettore di alimentazione supplementare.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-025

AMDRad R9_270X_Birdseye_RGB_24in AMDRad R9_270X_FlatAngle_RGB_24in

AMDRad R9_270X_StraightOn_RGB_24in

Passando invece alla Radeon R9 270X notiamo che questa scheda è accreditata per un prezzo di 199 $, 2GB di memoria GDDR5 ed un punteggio al 3D Mark Firestrike superiore ai 5500 punti. Per quanto riguarda invece la sezione alimentazione notiamo come siano presenti due connettori supplementari entrambi a 6pin.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-026

AMDRad R9_280XStraightOn_RGB_24in AMDRad R9_280X_Birdseye_RGB_24in

AMDRad R9_280X_FlatAngle_RGB_24in

La Radeon R9 278X è accreditata per un prezzo di 299 $, dotata di  3GB di memoria  GDDR5 ed un punteggio al 3D Mark Firestrike superio ai 6800 punti. Questo nuovo modello andrà a sotituire molto probabilmente l'attuale gamma Radeon HD 7900. Si può notare questa volta per quanto concerne i connettori di alimentazione supplementare siano uno da 6pin ed un altro da 8pin.

 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-027

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-028 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-030

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-031 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-032

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-033 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-034

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-035

AMDRad R9_290XStraightOn_RGB_24in AMDRad R9_290X_Birdseye_RGB_24in

AMDRad R9_290X_FlatAngle_RGB_24in

La Radeon R9 290X non sono state rivelate caratteristiche tecniche ma possiamo notare subito che è dotata di un sistema di raffreddamento a due slot, due connettori di alimentazione uno a 6pin ed uno a 8pin e probabilmente equipaggia 16 chip di memoria che ci potrebbe far supporre ben 4 GB di memoria onboard e 512bit di interfaccia. AMD ha pensato anche ad una versione speciale di questa scheda grafica in abbiamento al gioco Battlefield 4 disponibile in serie limitata e che sarà in preordine a partire dal 3 Ottobre. Altre caratteristiche che ermergono dalle successive slide riguardano la compatibiltà alle ultime librerie Microsoft DirectX 11.2; capacità di calcolo di ben oltre 5 TFLOPS,  interfaccia memoria con una banda di ben 300 GB/s e più di 4 miiliardi di triangoli al secondo. Il Chip grafico che equipaggerà questi mostri di potenza vanta la presenza di ben oltre 6 miliardi di transistor.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-036

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-037 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-038

Sottolineamo come per la prima volta queste queste VGA riescono a gestire la risoluzione Ultra-HD 4K. Si tratta di una risoluzione 4 volte superiore rispetto a quella 1080p. Il tutto avviene con una semplicità unica direttamente dal Catalyst Control Center.

 

 Le novità per AMD però non si fermano quà. Vediamo nella pagina successiva cosa ci riserva.


Le altre novità AMD: TrueAudio, Gaming Evolved e Mantle

 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-039

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-040 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-041

La prima novità da parte di AMD riguarda l'ingresso nel mondo dell'audio riferndosi sempre nell'ambito dei videogiochi ed alla qualità in riproduzione che equipagga l'Hardware attuale. Allo stesso modo ciò che è avvenuto nel modo della grafica tridimensionale grazie alla programmazione degli shader avverrà nel settore audio dove si ritiene che in questo modo verrà riprodotto il suono con una fedeltà e realismo mai visto prima. La tecnologia TrueAudio di AMD parte proprio da questo presupposto ed ha pensato bene di integrarla nelle Radeon R7 260X, R9 290 e R9 290X. Notiamo come manchino le Radeon R9 280X e 270X forse a motivo per cui sono equipaggiate con un precedente chip grafico.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-044

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-042 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-043

 

Sul funzionamento non ci sono indicazioni molto precise, ma probabile che si tratta di un DSP Integrato all'interno stesso della GPU che sgrava il processore centrale (CPU) dai calcoli necessari per la riproduzione dell'audio. Questo ha un primo vantaggio che la CPU sgravata dai calcoli dell'audio può dedicarsi interamente ai calcoli che competono l'elaborazione del gaming; il secondo vantaggio deriva dal fatto che in questa maniera avendo a disposizione un DSP integrato nella GPU gli si possono affidare calcoli molto complessi rispetto al passato come ad esempio le tecniche di Convolution Reverb che richiedono una notevole mole di potenza di calcolo per essere correttamente eseguite.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-045

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-047 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-049

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-050 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-051

 

Ovviamente le nuove potenzialità messe a disposizione da AMD con il TrueAudio devono essere usate dai game developers all'interno stesso dei motori grafici, di soluzioni audio middleware che sono fornite da terzi ed chiaramente di nuovi algoritmi per l'audio posizionale. Si percepisce che la diffusione di tale tecnologia dipende in misura principale dall'adozione da parte degli sviluppatori di gaming e dell'intero ecosistema game/audio. Il rischio che ovviamene viene in mente che se non adottata in vasta scala dagli sviluppatori possa essere rilegata semplicemente da alcuni game o demo dimostrativi. In passato abbiamo avuto modo di vedere come alcune tecnologie di tassellazione non erano state adottate dagli sviluppatori prima che venissero uno standard diffuso con le librerie DirectX 11 di Microsoft.

 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-098

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-100 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-101

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-104 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-105

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-106 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-107

Per quanto riguarda invece il bilanciamento qualità e prestazioni AMD mette a disposizione un tool sviluppato da Raptr che permette al giocatore in possesso di una GPU AMD Radeon di ottimizzare in maniera del tutto automatico la qualità ed altre impostazioni a seconda del proprio sistema. Il tool disponibile sul sito ufficiale di Raptr www.raptr.com/amd, in versione beta, con un supporto a 20 giochi ma che verrà costantemente esteso anche ad altri titoli nel corso delle prossime settimane. Questo software non è altro la risposta di AMD al software messo a disposizione da parte di Nvidia GeForce Experience.,

 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-121

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-122 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-123

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-124 GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-125

 

Altra novità interessante da parte di AMD è Mantle, ossia un modello di programmazione grafico del tutto nuovo che permette di sfruttare in maniera maggiore la potenza elaborativa delle attuali GPU ed in particolare delle architetture AMD Graphics Core Next (GCN). Mantle è nato in collaborazione con alcuni games developers come DICE e EA che permettono tramite alcune ottimizzazioni lato driver e API di utilizzare questi modelli sia in ambito PC sia in ambito Console.Questo permetterà in linea teorica un'ottimizzazione e sviluppo dell'hardware in misura decisamente maggiore rispetto a ciò che avviene attualmente sfruttando l'ottimizzazione del codice sia per PC sia per Console.

Mantle stando alle dichiarazione di AMD permetterebbe di ottenere in linea teorica un numero di draw calls al secondo superiori di nove volte rispetto alle API disponibili con le attuali librerie DirectX 11 riducendo l'hoverhead della CPU. Questo permetterebbe di ottimizzare prestazioni velocistiche con una qualità mai vista fino ad adesso.

 

Successivamente all'uscita di Battlefield 4, 29 Ottobre, nel mese di Dicembre DICE metterà a disposizione un update gratuito chiamato Mantle Update che migliorerà le prestazioni velocistiche delle schede video Radeon con una nuova pipeline in Frostbile fortemente ottimizzata per questo titolo e queste schede video.

 

In occasione dell'evento AMD Developer Summit a San Jose a Novembre che AMD fornirà ulteriori dettagli su Mantle.

GPU14 Tech_Day_Public_Presentation-126

 

 

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.