ASUS ROG: Crosshair VIII Formula & Strix X570-E Gaming; BIOS, Overclock & Test

Tags: Asus

asus rog mobo copertina 02

Qualche settimana fa la redazione vi ha proposto un analisi tecnica ed estetica delle nuove schede madri per processori AMD Ryzen 3000 prodotte e commercializzate da Asus, facenti parte della famiglia ROG, la Crosshair VIII Formula e la STRIX X570-E Gaming; dopo aver ricevuto in redazione la CPU AMD Ryzen 3700x abbiamo avuto modo di testarle e vedere più da vicino il BIOS, il comportamento in fase di Overclock e le performance con alcuni benchmark.

Prima di dare uno sguardo al bios vi rimandiamo alla prima parte di questa recensione, nel caso ve la foste persa:

https://www.xtremehardware.com/recensioni/schede-madri/recensione-asus-rog-crosshair-viii-formula-strix-x570-e-gaming-pronte-per-amd-ryzen-3000-2019070712774/

LIVE DASH

Uno degli aspetti che differenziano le due schede è la presenza dello schermo "Live Dash" nella Crosshair VIII Formula, questo schermo permette di monitorare alcuni parametri del sistema, come ad esempio temperature, voltaggi, frequenze e quant'altro, oppure ci consente una personalizzazione tramite l'apposito pannello.

LiveDash gA9JWmBFwc LiveDash Jy6n4uPASE

LiveDash u4RpkSejnB LiveDash Vcl0MkjKaX

asus rog strixx570egaming 61

Andremo dunque ad analizzare le due schede contemporaneamente in quanto accomunate da un BIOS che risulta estremamente simile nei contenuti per entrambe (variano alcune posizioni di alcune funzioni) ed ovviamente dallo stesso chipset.

BIOS

Il BIOS della Crosshair VII Formula e della STRIX X570-E Gaming sono molto simili, come già scritto poche righe fa, differiscono solo per alcuni posizionamenti minimi (come ad esempio l'abilitazione/disabilitazione dell'SMT che nella Crosshair troviamo nel pannello "Extreme Tweaker" mentre nella STRIX nel menù "Advanced", sezone CPU).

In entrambi i casi duqnue troviamo 2 modalità di consultazione dell'UEFI BIOS ROG, la EZ-Mode e la Advanced Mode (il passaggio da una modalità all'altra è possibile premendo il tasto F7).

rog bios 01

La modalità EZ Mode ci consente di accedere rapidamente alle informazioni e ai settaggi più importanti e solitamente utilizzati del BIOS da una singola schermata che è un po' il riassunto di tutto il BIOS.
Da questo pannelli infatti possiamo ricavare informazioni relative al processore installato come il modello, la frequenza di operatività, il voltaggio o la temperatura, possiamo abilitareil D.O.C.P. che, analogamente all'XMP ci consente di impostare un overclock aturomatico delle memorie RAM secondo frequenza e timings ideali o modificare ordine di boot.

Abbiamo ovviamente la possibilità di accedere al prezioso QFan Control direttamente da questa schermata (o premendo il tasto F6 anche dalla modalità avanzata); questo menù ci consente di gestire al meglio la rotazione delle ventole impostando manualmente una curva di velocità  di funzionamento delle stesse, in base alle temperatre rilevate.
Ovviamente vi è la possibilità di far "studiare" al sistema l'andamento delle temperature facendo in modo che esso imposti automaticamente la curva...oppure, e questa scelta può esser comoda per chi pratica un overclock estivo, impostare manualmente tute le ventole al 100%.

rog bios 02  rog bios 03

rog bios 04

In modalità Advanced Mode  il BIOS è suddiviso in più pannelli e ci permette di modificare ogni singolo parametro di sistema.
I menù che troiamo sono "My Favorites", che racchiude tutte le voci che usiamo più spesso, "Main", che mostra le informazioni del BIOS e della CPU, dove possiamo anche cambiare orario e lingua (italiano ovviamente non presente), "Extreme Tweaker", il cuore del BIOS, dove possiamo andare a modificare i parametri relativi a frequenze, moltiplicatori, voltaggi di CPU, mainboard, RAM, dove praticare l'overclock in sostanza, "Advanced", che comprende tutti i sottomenù inerenti a tutte le componenti del sistema (dalla CPU alle impostazioni SATA, USB ecc...), anche in questo menù possiamo praticare l'overclock, "Monitor", dove monitorare, appunto, temperature e rotazione ventole, "Boot", "Tool" ed infine "Exit". 

rog bios 05

rog bios 10  rog bios 11

rog bios 12  rog bios 13

Extreme Tweaker ed OVERCLOCK

Dedichiamo un attimo di tempo analizzando il menù "Extreme Tweaker", indispensabile per capire come muoversi in ambito overclock con le schede della famiglia ROG.

Alla prima accensione il sistema imposterà tutte le voci su "Auto", questo farà ovviamente in modo che tutte le frequenze, i voltaggi, i timings delle RAM saranno impostate automaticamente dal sistema.
Iniziamo con il dire che il sistema imposta la RAM automaticamente alla frequenza di 2133MHz (1066MHz) e che, nel caso della Crosshair VIII Formula e della STRIX, il voltaggio della CPU è impostato alla "folle" cifra di 1.44v circa; esagerato!

rog bios 06

Anche le voci "Performance Enhancer" e "Core Performance Boost" sono impostate su "Auto"; la prima permette al sistema di mantenee la frequenza do Boost più a lungo ed è eventualmente possibile impostare il valore manualmente scegliendo tra 3 livelli... il Level 3 porta la sigla OC facendo intendere che il sistema risulta in qualche modo overclockato dal fatto che la frequenza di Boost è attiva per molto più tempo del previsto.
La seconda voce (Core Performance Boost) è relativa allìattivazione/disattivazione della funzione Boost che porta ca CPU (solo 1 o comunque pochi core) alla frequenza di 4.4GHz (personalmente non abbiamo MAI rilevato questa frequenza in fase di funzionamento / bench o durante il gaming...il valore massimo registrato è stato 4300MHz su tutti i core, con una bassa percentuale di carico sulla CPU, o 4350MHz su un paio di core).

rog bios 08

rog bios 09

 

Notiamo come anche la "Memory Frequency" e l'FCLK Frequency siano impostate automaticamente; il secondo valore è il valore di Infinity Fabric Link che, secondo quanto riportato anche dalla scheda, rimane in scala 1:1 fino ad una frequenza di 1800MHz per avere un sistema stabile (memorie a 3600Mhz); anche il PBO (Precision Boost Overdrive) è impostato su auto, lasciando intendere che il sistema gestisca automaticamente un eventuale overclock di sistema (fino ad un massimo di 200Mhz) in base ai valori di PPT Limit, TDC Limit e Temperatura rilevati dai sensori.

rog bios 07

Se vogliamo dunque effettuare l'overclock dei processori Ryzen 3000 abbiamo alcune strade che possiamo intraprendre; l'overclock tramite il software Ryzen Master scaricabile dal sito AMD, l'overclock automatico tramite le funzioni di PBO o completamente manuale.

La prima soluzione, per quanto utile, non la teniamo in considerazione e non la approfondiremo, lo faremo nell'articolo relativo ai test dell'AMD Ryzen 3700x che abbiamo testato, ci limitiamo a dire che l'utilizzo di tale software non ha portato benefici rispetto ad un overclock effettuato tramite BIOS, soluzione che continuiamo a preferire.

Tramite Ryzen Master abbiamo raggiunto i 4.4GHz (sulla Crosshair) ma il sistema si è rivelato assolutamente instabile e non è stato possibile chiudere neanche Cinebench, colpa di temeprature eccessive.

AMD Ryzen Master yFJoUmREfB

Anche effettuando Overclock da BIOS, impostando i valori su manual, e quindi spostando il motiplicatore ed applicando dei voltaggi manuali abbiamo raggiunto al massimo i 4.3GHz (con la Crosshair VIII Formula) benchabili a 1.36v con una temperatura massima di 83.5°C utilizzando un dissipatore ROG Ryujin 240 e ventole al 100%... troppo per i nostri gusti.

Questo "traguardo" è stato raggiunto impostando moltiplicatore a 43 nel BIOS e disabilitando il PBO, lasciando lil Performance Enhancer su "default" per non creare ulteriore intabilità di sistema; vcore impostato manualmente.

Crosshair OC 43 136

Purtroppo con la ROG STRIX X570-E Gaming non siamo riusciti a raggiungere questo valore e ci siamo purtroppo fermati a benchare il sitema a 4,275GHz, appena 25Hz in mkeno della sorella Crosshair VIII Formula; abbiamo provato aumentando il voltaggio, abbassando IC, aggiustando tutti i voltaggi inerenti (anche il SoC voltage relativo all'IC) ma non c'è stato verso di chiudere un Cinebench 20 a 4.3Ghz... il sistema va in shutdown.
Abbiamo notato inoltre che per raggiungere la soglia dei 4.275MHz abbiamo dovuto impostare manualmente un VCore di 1.4v (per noi elevato) a differenza della Crosshair VIII Formula che permette di mantenere questa frequenza con voltaggi inferiori.

Strix OC 4275 140

L'unico modo per raggiungere e superare i 4.3Ghz, raggiungendo i 4350MHz benchabili è stato disabilitando la funzione SMT (Multithread) che, automaticamente, fa abbassare drasticamente la temperatura (portandola sui 65 gradi circa)... ma anche in questo caso i 4.4Ghz risultano instabili e dunque impossibili da benchare.
Ovviamente la disabilitazione dell'SMT porta un decremento sensibile delle performance nelle applicazioni/gochi che sfruttano il multicore, potremmo invece trovare qualche lieve beneficio in quei giochi che sfruttano essenzialmente la frequennza della CPU, ma il tutto a livello teorico.

Stri OC 4350 1.392

I benefici di un overclock manuale su processori AMD Ryzen 3000 (nel particolare 3700x) sono pressocché inesistenti in quanto ok, si raggiunge la frequenza di 4.3GHz su tutti i core a pieno carico (in Boost mode si raggiunge ma non a pieco carico) ma la temperatura è assolutamente troppo elevata e il sistema può risultare instabile in alcuni ambiti, specie in estate.

Meglio dunque affidarsi all'overclock automatico di sistema.

l'UEFI BIOS permette tramite la funzione F11 di effettuare un overclock automatico di sistema in base alla tipologia di dissipatore in possesso ed all'utilizzo che si vuole fare del sistema; nel nostro caso l'applicazione mostrava un possibile incremento dell'11% delle performance della CPU e 3% della RAM.

rog bios 14 rog bios 15

rog bios 16 rog bios 17

Ma anche in questo caso non siamo molto soddisfatti del risultato.

A mente fredda e dopo aver effettuato una valanga di test (ho perso il conto davvero) la conclusione è che su questi sistemi al momento la soluzione migliore per effettuare overclock e notare dei miglioramenti, seppur minimi, sia quello di andare ad ottimizzare le funzioni di overclock automatico integrate nella mainboard inerenti al Performance Enhancer ed al PBO, oltre che lavorare su frequenza di RAM, timings più aggressivi e rapporto di IC.

Dunque andando nell' 'Extreme Tweaker" impostiamo il Performance Enhancer su Level 3 (OC), entriamo nel menù Precision Boost Overdrive (PBO) e, dopo aver impostato il valore su "Manual" andiamo a dare i limiti oltre il quale la CPU rientra nei parametri standard; noi abbiamo impostato tutti e tre i parametri a 1000 facendo si che il sistema sia praticamente "privo di limitazioni" sui valori che i sensori registrano in merito all'alimentazione di CPU (che imposteremo comunque manualmente non superando i 1.37v) tensioni della mainboard e temperature.
Abbiamo inoltre impostato manualmente il "Max CPU Boost Overdrive" a 200MHz, portando teoricamente la velocità di Boost a 4.6GHz sul 3700x invece che 4.4GHz.

Ci teniamo a precisare che non abbiamo MAI registrato anche in fase di game un valore di 4.6GHz, neanche su 1 core (ma neanche 4.5GHz in realtà) ma abbiamo notato un incremento di performance, lieve, ma presente.

Altro aspetto "fondamentale" è come già scritto inerente all'FCLK ed alla frequenza/timings delle RAM che, a questo punto, risultano essere più incisive (per quanto riguada l'aumento di performance) che un overclock vero e prorpio della CPU.

Stringendo possiamo dire che le due schede si comportano nella medesima maniera per quanto riguarda l'overclock, abbiamo notato un leggero margine superiore per quanto riguarda la Crosshair VIII Formula in overclock manuale, ma utile solo se si vogliono fare campionati e con raffreddamenti fuori dal comune (tipo azoto).