Razer Raiju Tournament Edition - Evoluzione alternativa per PS4 e PC

Razer Raiju TE 6

Razer, noto brand specializzato nel settore periferiche gaming e non, ha nel corso di questi due anni presentato e aggiornato la serie di controller Raiju con diversi modelli. Oggi andremo ad analizzare il modello Raiju Tournament Edition che abbrevieremo al solito con TE. Il controller in oggetto è specificatamente ideato per interfacciarsi con la PS4 ma offre piena compatibilità anche al PC e soprattutto a giochi Steam e non (tramite l’installazione di driver). Una delle principali caratteristiche del Raiju TE è inoltre la duplice possibilità di sfruttare il collegamento Wired con il PC e quello Wireless/Bluetooth con la PS4 oltre che di sfruttare l’App proprietaria direttamente dal vostro Smartphone/Tablet per il remap dei tasti soprattutto quelli posteriore e inferiori. A dispetto del modello Ultimate non abbiamo un’illuminazione RGB e controlli di chat vocale avanzati ma ciò non pone il Raiju TE su di un gradino più basso. Passiamo alla recensione vera e propria.

Razer Logo

L’azienda Razer fu fondata nel 1998 a San Diego, California, da Min-Liang Tan e dal Presidente Robert "Razerguy" Krakoff in un piccolo ufficio condiviso con altri gamers. Razer è cresciuta a tal punto che oggi conta centinaia di impiegati in tutto il mondo, con uffici in 9 città internazionali come San Francisco, Amburgo, Seoul, Shanghai e Singapore. Il loro obbiettivo era quello di creare il più grande brand gaming del mondo, cercando di produrre le migliori periferiche da gaming, che i tutti i videogiocatori avrebbero desiderato. A distanza di 15 anni, possiamo dire che Razer è riuscita nel proprio intento. Razer sviluppa i suoi prodotti cooperando con gamers professionisti che partecipando a tornei di fama mondiale consentono all’azienda di migliorare i propri prodotti grazie ai loro feedback. L’azienda è famosa anche per il supporto al movimento del eSports nei primi anni 2000, con il finanziamento del primo torneo mondiale con un montepremi di $100K. Le persone che lavorano in Razer sono videogiocatori, alcuni amatoriali, alcuni ex-professionisti e da questo è nato il motto dell’azienda “For Gamers. By Gamers”.


Procediamo ad elencare brevemente le caratteristiche del controller Razer Raiju TE:

specifiche


Il Razer Raiju Tournament Edition giunge in una confezione di medie dimensioni e di cartone. La colorazione questa volta è Blu, rispetto i classici colori Nero/Verde tema Razer, a richiamare la console per la quale è stato principalmente ideato e sviluppato ovvero la PlayStation 4. Frontalmente troviamo un’immagine del prodotto e le diciture ‘’For PS4’’ (anche se pienamente compatibile anche con il PC) e ‘’Wired e Wireless’’ in quanto potremo sfruttare il Raiju TE con entrambe le connessioni a seconda di dove lo utilizzeremo (PC o PS4). Nel retro della confezione sono presenti altre due immagini che illustrano anche le principali caratteristiche del controller.

Razer Raiju TE 1 Razer Raiju TE 2

Razer offre sempre la massima cura anche per il Packaging tant’è che l’apertura verso l’alto risulta molto elegante. E’ possibile osservare anche come il tutto è ben riposto e protetto.

Razer Raiju TE 3

Estrando il contenuto dalla confezione troveremo:

  • Controller Razer Raiju Tournament Edition
  • Cavo USB/Micro-USB
  • Manuale

Razer Raiju TE 4

Bundle rapportato alla tipologia di prodotto.


Andando ad analizzare il controller vero e proprio possiamo notare subito un design più simile al controller di casa Microsoft che di casa Sony. Razer sembra essere partita dal design del modello Wildcat per Xbox One per poi creare e personalizzare a livello di design la serie di controller Raiju esclusiva PS4/PC. Le dimensioni del Raiju TE sono come il modello Ultimate abbastanza generose così come lo è anche il peso che si attesta a circa 322 g. Un punto che potrebbe andare molto a sfavore di coloro che utilizzando principalmente il controller originale PS4 sanno che la leggerezza e maneggevolezza sono all’ordine del giorno e delle sessioni di gaming. Dobbiamo comunque tenere conto del fatto che abbiamo doppio supporto PS4/PC e della batteria interna che garantirà circa 20 ore di sessioni di gioco (modalità Wireless). La colorazione è total black con finitura a buccia d’arancia e inserti in gomma per ottimizzare il grip e a dispetto del modello Ultimate non abbiamo illuminazione RGB.

Razer Raiju TE 5 Razer Raiju TE 6 Razer Raiju TE 7

Avvicinandoci al controller e precisamente alla zona centrale abbiamo il logo Razer sul tasto Touch Pad oltre ai tasti ‘’Options’’ e ‘’Share’’. Tutti tasti che ci serviranno per sfruttare appieno le funzionalità messe a disposizione dalla PS4.

Razer Raiju TE 8

Nel lato sinistro troviamo in alto il primo D-Pad per poi scendere verso il basso e trovare i classici tasti direzionali. Il D-Pad o i D-Pad risultano ideali per giochi di combattimento dove si richiede maggiore escursione e angolazione. Possiamo osservare anche il tasto PS come tasto Home.

Razer Raiju TE 9

Nel lato destro invece troviamo i classici tasti della Playstation e il secondo D-Pad.

Razer Raiju TE 10

Le dimensioni e il feedback risultano già ad un primo tocco interessanti.

Razer Raiju TE 11

Centralmente, nel lato inferiore, troviamo un ulteriore tasto per la configurazione oltre che un LED di indicazione stato/carica batteria e l’ingresso da 3.5 mm per sfruttare un Headset compatibile.

Razer Raiju TE 12

Ci spostiamo velocemente nel lato posteriore dove osserviamo il design del Raiju TE.

Razer Raiju TE 13

Ai lati troviamo doppio tasto L1 e M1 e il tasto/grilletto L2. Questi sono alcuni dei tasti facilmente remappabili tramite l’app proprietaria Razer compatibile con Android e iOS.

Razer Raiju TE 14

A seguire troviamo un ulteriore serigrafia della scritta/logo Razer e il foro per il cavo Micro-USB con verso obbligato grazie alle guide laterali.

Razer Raiju TE 16

Centralmente invece possiamo trovare un tasto/switch che ci permetterà di settare il controller in modalità USB, Wireless o Bluetooth (sempre PC). Ciò agevola di molto la configurazione e lo switch tra PS4 e PC.

Razer Raiju TE 15

Infine diamo uno sguardo ai due tasti motori posti in corrispondenza dei nostri anulari. Le dimensioni sono adeguate e il grip in gomma per ambo i lati permette, si spera, a tutti di impugnare e cliccarli al meglio.

Razer Raiju TE 17

Un veloce sguardo anche al cavo di circa 2 m di lunghezza in treccia di tessuto e abbastanza flessibile.

Razer Raiju TE 18

Ecco come si presenta il Razer Raiju TE cablato pronto per essere collegato in primis al PC e poi alla PS4.

Razer Raiju TE 19


Siamo passati dunque alle prove sul campo. Abbiamo iniziato collegando il Raiju TE prima al PC e avviando diversi titoli Steam e non. Il supporto è garantito in ambo i casi. Nel secondo ci basterà scaricare dal sito Razer il pacchetto driver che abiliterà il Raiju ad essere visto nella corretta configurazione e metodo di input per quei giochi che non hanno uno standard comune.

La configurazione avviene semplicemente rimappando i tasti in game. Non sono necessari software aggiuntivi o particolari configurazioni. Rimane un controller Plug&Play.

Parlando di comfort il Raiju risulta solido e comfortevole anche per lunghe sessioni di gioco grazie ad un design collaudato e materiali validi come gli inserti in gomma antiscivolo nelle impugnature laterali. Le dimensioni rispetto al classico DualShock della PS4 sono leggermente maggiori così come il peso ma in quest’ultimo caso dobbiamo considerare anche l’integrazione di una batteria che ci ha garantito una giornata quasi piena di intense partite online su giochi di simulazione auto e di picchiaduro.

Proprio in questi due generi il Raiju dimostra le sue doti prestazionali e responsive per quanto riguardo sia i tasti tradizionali sia i D-Pad. La responsività è alta e avremo modo di effettuare adeguate sterzate in simulazioni d’auto o combo in generi picchiaduro. Il feedback dei tasti è ottimo e ciò agevole anche il comfort non andando a stancare le dita. Riscontriamo solo che essendo un controller abbastanza grande potrebbe risultare ingombrante e scomodo a chi dovesse avere mani piccole.

Tutto sommato è comunque ben impugnabile e utilizzabile.

Se non possiamo sfruttare l’illuminazione RGB del modello Elite possiamo comunque sfruttare l’App proprietaria Razer compatibile Android e iOS per rimappare direttamente da cellulare e salvare il profilo nella memoria interna del controller i nuovi settaggi dei tasti. E’ una funzione alquanto interessante che sicuramente potrà tornare utile.

Infine il tasto fisico posto nel retro del controller per switchare tra modalità PS4 Wireless, PC USB e PC Bluetooth permetterà velocemente di passare da un sistema ad un altro senza perdere tempo e senza dover eseguire nuove installazioni o setup.

Complessivamente il Raiju TE risulta il controller ideale per chi cerca un singolo controller in grado di gestire due cose e quindi ottimizzare gli ‘’spazi’’.


Oro HD new

Prestazioni 5 stelle

Il pieno supporto alla PS4 e al PC permette di avere un singolo controller per due utilizzi. Feedback e responsività tasti ottima.

Qualità 4,5 stelle

Qualità e assemblaggio molto validi.

Design 4,5 stelle Design personalizzato da Razer.
Prezzo 4 stelle Circa 150€.
Complessivo 4,5 stelle  

          

Razer diversifica nuovamente la seria Raiju con il modello Tournament Edition. Un controller sicuramente molto valide che permetterà all’utente finale di utilizzare un solo controller per sessioni di gioco su PC in modalità Wired o Bluetooth o su PS4 in modalità Wireless.

Le prestazioni a livello di risposta e feedback ci sono tutte così come il comfort assicurato da inserti in gomma antiscivolo e una forma abbastanza collaudata da permettere la pressione anche dei tasti motore presenti nel lato inferiore del controller.

Non manca un ingresso jack 3.5 mm per permetterci di collegare un Headset compatibile e sfruttare la chat vocale. Nel modello TE manca un’illuminazione RGB e comandi di chat vocale avanzati ma sono cose che potremo comunque fare a meno viste le caratteristiche complessive.

Per portarsi a casa il Razer Raiju Tournament Edition sono richiesti circa 150 €. Il prezzo alto è sicuramente soggettivo in quanto ricordiamo la duplice e piena compatibilità con PS4 in primis e PC. Mediamente il solo controller DualShock della PS4 costa circa 70€. Con il Raiju avremo inoltre un controller con tasti remappabili tramite apposita App e un maggior comfort a scapito però del peso.

Disponibile anche su Amazon al seguente link: https://amzn.to/2GWdUSv.

Pro

  • Wired/Wireless
  • Supporto a PS4/PC
  • App per il remap dei tasti
  • Immediato utilizzo
  • Supporto giochi Steam e non
  • Responsività Tasti

Contro

  • Peso
  • Prezzo (soggettivo)

Si Ringrazia Razer per il sample fornitoci.

Tommaso Mele

 

Commenta sul forum