Empire KS-3500D; il kit digitale punta su comodità e versatilità - Conclusioni


Conclusioni


oro

Qualità audio 4 stelle - copia Considerando la fascia di appartenenza del sistema, la qualità è risultata indubbiamente positiva, capace di destreggiarsi in diversi utilizzi
Materiali 4,5 stelle - copia 2 Buoni i materiali utilizzati grazie alla struttura in MDF con finitura lucida frontale
Bundle 3,5 stelle - Copia 2 La confezione riporta il minimo necessario e forse meno. Le batterie per il telecomando non sono fornite ed è presente un solo cavo jack-RCA.
Ergonomia 5 stelle Tre ingressi digitali, due analogici e telecomando wireless. È difficile chiedere di più.
Prezzo 4,5 stelle - copia 2 Il prezzo d’acquisto consigliato da Empire è di 140 euro, ma online si possono acquistare anche a 100€.
Complessivo 4,5 stelle - copia 2

 

 

La domanda che probabilmente vi state ponendo è se queste Empire KS-3500D siano le sostitute delle gloriose PS-2120D citate ad inizio articolo. La risposta è no, ma ci teniamo a sottolinearlo che queste casse non sono nate negli intenti del produttore per sostituire questo modello: a quanto si vocifera le loro sostitute debutteranno fra un paio di mesi.
Al contrario qui abbiamo un buon kit 2.1 senza un vero punto debole, considerando uno street price intorno ai 100€, prezzo con il quale potrete portarvi a casa una buona qualità audio e una sonorità che farà piacere agli amanti del rock, la comodità di un telecomando che permette la funzionalità completa da remoto e un’ottima versatilità data da ben tre ingressi digitali e due analogici, permettendo il collegamento simultaneo di tutte le sorgenti del nostro impianto senza perdere tempo nello staccare e riattaccare cavi ogni volta. Il digital speaker system Empire KS-3500D può essere quindi collegato alla TV, al PC e alla console; lo switch sarà poi comodamente controllato dal telecomando wireless.

 

PRO

  • Pressione sonora generata
  • Telecomandabile
  • Versatilità collegamenti
  • Varietà di regolazioni

 

CONTRO

  • Cavi dei satelliti forse corti per certi usi
  • Sub a default forse troppo invasivo
  • Bundle un po’ scarno

 

Si ringrazia Empire Media per il sample fornitoci
Igor Varisco