• Posted
  • Hits: 7167

Recensione OCZ pc6400 Crossfire Ed

Tags: overclockMemorieDDR2Recensione OCZ pc6400 Crossfire EdCrossfirepc6400ddr2 800
altIncuriositi dal loro look quanto meno diverso dalle normali memorie attualmente sul commercio, abbiamo sfruttato l'occasione per testare questo kit di ram by OCZ sviluppato per rendere al meglio su una piattaforma crossfire.

Subito dall'inizio sappiamo già che queste ram non saranno certamente capaci di battersi con le sorelle maggiori di OCZ quali le PC8000, ma vediamo come se la cavano... intanto vediamone qualche foto:

 

Image

 

Image

 

Image

 

Notiamo come ormai tutte le ram prodotte da OCZ montino il particolare dissipatore di calore detto a "nido d'ape" che permette una più efficace dissipazione del calore prodotto dai chip sottostanti.

 


 

Ecco le specifiche:

 

OCZ DDR2 PC2-6400 / 800MHz / ATI CrossFire™ Certified Edition

Frequenza operativa

800MHz DDR2

Timings

4-4-4-12

Tagli

Moduli di memoria con densità128M x 64-bit 1GB (1024MB) DDR2-800 CL4 SDRAM (Synchronous DRAM), basati su 16 64M x 8-bit DDR2 FBGA

componenti per modulo
Kit da 2GB (2x1 GB) ottimizzato per il Dual Channel, certificato ATI crossfire

Features

 

Range di tensione

2.0-2.1 Volts

Prezzo indicativo kit da 1GB

ca. 250€

 

Questo kit di ram si colloca nella fascia dedicata agli utenti che desiderano avere componenti di media/buona qualità ma che nn vogliono spendere cifre esorbitanti. In effetti come vedremo dai test sintetici e soprattutto dai test in overclock si comportano molto bene, e rispecchiano le nostre aspettative, anzi diciamo che riescono a coprire un vasto range di frequenze e releativi timings che non ci saremmo mai aspettati e senza troppi volts.

Siamo soliti utilizzare per i test in overclock due differenti standard, 2.2v per il daily e 2.4v per un uso spinto adatto all'overclock. Con questo kit di ram abbiamo abbassato questi voltaggi visto che ocz dichiara che il prefetto funzionamento di queste ram si ha a 2.1v (anche se naturalmente le garantisce fino a 2.2v ±5% il che ci fa pensare che anche questo kit monti i famosissimi e super usati chip Micron D9, certamente non selezionati.

Basta con le parole...vediamo qualche numero!

 


CONFIGURAZIONE e TEST:


Piattaforma Intel

Processore

Core 2 Duo E6600

Scheda Madre

Asus P5b-deluxe

Chipset

Intel 965x

Ram

OCZl DDR2 PC6400 Dual Channel

Scheda Video

Sapphire ATI RADEON X550 XT 256 MB 256 bit GDDR3

Hard Disk

HD Maxtor DMax 10 80 GB PATA 133 2 MB buffer

Raffreddamento

Liquido by OClabs

Alimentatore

OCZ GameXstream 700watt

Sistema Operativo

Windows XP Professional SP2 – Windows Server 2003

Benchmark

CpuBench (memory test)
Sciencemark 2.0 (memory test)
SiSoft Sandra 2007
SuperPI mod 1.4 2M

 

 

 

Verranno realizzati due gruppi di test che sono stati progettati per rispondere alle seguenti filosofie:

un primo gruppo di test verrà effettuato sottoponendo le memorie ad una serie di applicativi di benchmarking mirati a testarne le performance generali. I test sono fatti in maniera tale da lasciare inalterata la frequenza di funzionamento della CPU, pur variando il FSB, e giocando con i moltiplicatori della memoria e della CPU. In tale modo si avrà un test esaustivo delle memorie a frequenze di funzionamento di 533/667/800/1000 che non vengono influenzati dalla variazione della frequenza di funzionamento della CPU. Le uniche frequenze di test alle quali si è dovuto andare in overclock è la DDR2 1000  per la quale si è utilizzato un FSB di 300 MHz

Il secondo gruppo di test invece viene fatto applicando due voltaggi differenti 2.05v (per simulare un utilizzo quotidiano) e 2.25 v (per simulare un utilizzo da benchmark, analizzare il comportamento e l’eventuale miglioramento  delle ram all’incremento del voltaggio). Viene utilizzato il SuperPI a 1 M per testare la stabilità minima, e il SuperPI a 32 M per verificare una stabilità maggiore. Anche in questo caso si lavora con i moltiplicatori per cercare di effettuare tutti i test nelle stesse condizioni operative, cioè con la frequenza della CPU che rimanga il più possibile inalterata alle varie frequenze di test.

 


Benchmarck Sintetici:

Image

Image

Image

Image

 

 


Overclock

 

Image

Image

Image

Image

Image

 


 

CONCLUSIONI

 

Come già annunciato in precedenza questo kit di ram ci ha sorpreso, perchè non ci aspettavamo dei risultati così buoni. Per il prezzo a cui sono vendute (si parla di circa 250€ nel mercato europeo e circa 300USD in quello americano) svolgono egregiamente il loro lavoro permettendoci di scegliere tra una vasta gamma di combinazioni fsb/timings il che ci lascia settare al meglio la nostra configurazione senza dover per forza sacrificare qualche mhz.

 

Prestazioni:                                  Image

Rapp. Qualità/Prezzo:                Image

Giudizio Complessivo:                Image

 

Image

 

Si ringrazia OCZ Technology per averci fornito questo kit di ram

Image

 

Marco Dominici

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.