A-Data HM-850

Tags: Recensione A-Data HM-850 alimentatore 859w hm series modulare test 80 plus

HM-850WL’A-Data HM-850 fa parte della nuova famiglia di alimentatori HM Series. Questo modello da 850W è certificato 80 Plus Bronze, è in grado di erogare ben 70A sulla +12V ed è dotato di ventola tri-color che ci indica il carico di lavoro dell’alimentatore. XtremeHardware lo ha recensito per voi in questo articolo.

 

logo


A-Data
Technology Co. Ltd. É una società fondata nel 2001, impegnata nell’offrire al consumatore finale prodotti di prim’ordine, soprattutto nell’ambito delle memorie. A-Data ha ampliato il proprio catalogo includendo memorie flash e soluzioni per lo storage di dati. Troviamo quindi memory card, moduli DRAM, SSD e HD portatili. Recentemente A-Data è approdata anche nel mercato degli alimentatori con la nuova linea HM Series.

La linea di alimentatori HM Series comprende i seguenti modelli:

  • HM-550; 550W; 44A +12V
  • HM-650; 650W; 53A +12V
  • HM-750; 750W; 60A +12V
  • HM-850; 850W; 70A +12V
  • HM-1200; 1200W; 50A +12V1, 50A +12V2

Tutti gli alimentatori HM-Series sono modulari, certificati 80 Plus Bronze e conformi allo standard ATX v. 2.92.

Prima di procedere con l’analisi del’A-Data HM-850, ricordiamo brevemente il principio di funzionamento di questo prodotto. L’alimentatore (Power Supply Unit) ha il compito di trasformare la corrente alternata casalinga (220V) in corrente continua di varie ampiezze: 12V, 5V e 3.3V.

Il principio base di funzionamento è il seguente: per prima cosa la corrente alternata viene portata da 220V (110V) a 12 V con un semplice trasformatore, in seguito la forma d'onda sinusoidale viene raddrizzata con un diodo e resa costante con un condensatore. Il condensatore immagazzina energia durante gli istanti della sinusoide con pendenza positiva e la rilascia negli istanti con pendenza negativa.

Per ulteriori approfondimenti vi rimandiamo a questa guida.

 


Bundle e confezione

scato_1 scato_2 scato_3

L’alimentatore HM-850 è contenuto in una scatola bianca dove sul fronte troviamo un’immagine del prodotto, le certificazioni 80 Plus Bronze e Nvidia SLI Ready e un colibrì multicolore nella parte sinistra. Il colibrì è il nuovo logo che contraddistingue A-Data, esprime un design più moderno e la loro visione orientata verso il futuro, con l’impegno di diventare uno dei maggiori marchi globali.

Nel lato destro della scatola troviamo una piccola tabella che mostra i vari amperaggi del nostro alimentatore. Sul retro infine troviamo un’altra tabella che illustra la lunghezza dei cavi e poco sotto un elenco di caratteristiche tecniche in lingua inglese.

Già dalla scatola, si possono avere moltissime informazioni riguardanti il prodotto.

scato_4 scato_5

Aprendo la confezione troviamo tutto il materiale ben ordinato e protetto, in particolare l’alimentatore che non rischia ammaccature o graffi.

bundle

Il bundle al suo interno è così composto:

  • Alimentatore A-Data HM-850
  • Cavi modulari
  • Porta cavi con chiusura in velcro
  • Presa di rete VDE
  • 4 viti ausiliarie di riserva
  • Manuale d’istruzioni multilingua

Abbiamo apprezzato particolarmente il manuale cartaceo plasticato, molto gradevole alla vista ed esauriente.

cavi_1 cavi_2 cavi_3

Nella prima immagine notiamo i due cavi a 8pin da collegare alla scheda madre. Nella seconda immagine troviamo il connettore a 20+4pin e l’attacco dei 4pin ausiliari tramite un sistema di bloccaggio ci consentirà con una leggera pressione di avere un unico cavo nel caso la scheda madre richieda un alimentazione a 24pin. Nella terza immagine infine troviamo tutta la cavetteria presente nel bundle: i cavi neri destinati alle periferiche e quelli rossi ad alimentare le schede video.

Riepilogando abbiamo:

  • Cavo ATX 20+4 pin (non modulare)
  • 2 Cavi +12V 4x4 pin per CPU (non modulari)
  • 2 Cavi PCI-E 8 pin
  • 2 Cavi PCI-E 6+2 pin
  • 2 Cavi Sata (3 connettori)
  • 1 cavo Molex 2 connettori
  • 1 cavo Molex 2 connettori + 1 floppy

Il parco connessioni è molto ampio e consente di supportare anche configurazioni particolari come quelle dual-cpu, oltre, ovviamente, a configurazioni SLI e Crossfire.


 

Il telaio

telaio_1

A prima vista il nuovo HM-850 si presenta come un alimentatore completamente modulare, se non per il cavo ATX 20+4pin e 2 cavi da 4+4 pin ciascuno da collegare alla scheda madre. Questa soluzione con due cavi per l’alimentazione delle CPU è pensata per le mainboard più esigenti come l’EVGA SR2 o altre motherboard destinate ad ambiti server.

Il telaio è di buona qualità, anche se spesso realizzato con una lamiera piuttosto sottile. Presenta una superficie ruvida, caratteristica frequente nelle serie di alimentatori top di gamma che utilizzano vernici particolari.

telaio_3 telaio_4

Nella parte destra del telaio troviamo una scritta A-Data in bianco su uno sfondo blu. Troviamo inoltre delle feritoie in direzione dei condensatori presenti nella zona di bassa tensione. Nel lato sinistro invece è impressa in bassorilievo la scritta A-Data.

telaio_2 vde

La parte frontale del telaio presenta la consueta presa IEC a cui andremo ad attaccare la presa VDE, nel nostro caso una I-Sheng SP-023 a 16A / 250V con frequenze variabili dai 47 ai 63Hz nel nostro caso. Di fianco ad essa c’è il classico bottone di I/O che risulta molto rigido, dando un senso di sicurezza, e la consolidata griglia a nido d’ape che consente l’espulsione dell’aria calda all’esterno dello chassis.

Non troviamo ovviamente il cambiatensione, come è possibile trovare nei modelli più economici degli alimentatori perché questi prodotti sono in grado di lavorare con valori di tensione che vanno da 100 ai 240/ 260V, compatibili quindi sia per la rete elettrica americana, sia per quella europea.

N.B.:Ricordiamo che la presa dell’impianto deve essere dotata di messa a terra, la mancanza di ciò può portare ad un rischio maggiore di fulminazione dell’apparecchio e ad un maggiore disturbo della rete, rendendo inefficaci anche i filtri EMI presenti nell’alimentatore.

telaio_6 telaio_7

Sul retro dell’alimentatore, oltre ai 3 cavi sopra-citati, troviamo ben 8 connettori per la cavetteria modulare: quattro per le periferiche Ide, Sata, Dvd etc.. con attacco a 6pin e quattro connettori dedicati esclusivamente alle schede video con attacco ad 8pin. Troviamo quindi due differenti tipi di connettori meccanici.

telaio_5

Sotto all’alimentatore troviamo una tabella in cui vengono riportati gli amperaggi e i W erogati sulle varie linee: 70A per la +12V, che consente di erogare ben 840W, a cui si sommano i 150W delle linee +3.3V e +5V, entrambe da 25A ognuna, per un totale di 850W di potenza combinata erogabile.

 


Componentistica Interna – Parte 1°

componentistica

La componentistica presente all’interno risulta ben ordinata. Le heatsink utilizzate per il raffreddamento sono di modeste dimensioni grazie anche all’alta efficienza di questo alimentatore. Ciò sta a significare che sia costruttivamente che qualitativamente questa unità di alimentazione avrà una sezione di switching molto particolare e di ottima fattura. Anche in questo caso troviamo l’interno suddiviso nelle tre classiche sezioni: alta tensione, trasformazione e bassa tensione.

gara

Ricordiamo che qualsiasi operazione effettuata su un alimentatore, partendo dalla rimozione del coperchio invaliderà la garanzia. In caso di guasti o altri malfunzionamenti apritelo solo per curiosità, ma non provate a cambiare qualche pezzo artigianalmente perché è pericoloso sia per l’unità sia per voi stessi. In caso di problemi si consiglia di cambiare immediatamente alimentatore o di effettuare una procedura di RMA per la sostituzione, qualora fosse ancora in garanzia. Ricordiamo inoltre che qualsiasi operazione sull’alimentatore va effettuata con la presa staccata dalla rete elettrica al fine di evitare conseguenze molto gravi!

ventola_1 ventola_2 ventola_3

In un alimentatore, in proporzione alla potenza erogata, ce ne sarà sicuramente una parte che andrà dispersa al suo interno sotto forma di calore. Quest’ultimo va dissipato al fine di evitare il danneggiamento della componentistica interna, ed in particolar modo di quella realizzata su silicio, quali ad esempio i mosfet. Per questo motivo gli alimentatori sono dotati di una o più ventole.

final

La ventola presente nell’HM-850 è una YaLn D14BH-12 operante con una tensione fino a 12V per un assorbimento massimo di 0.70A. È dotata di 3 led che cambiano colore in base al carico dell’alimentatore:

  • Verde: carico basso
  • Blu: carico normale
  • Rosso: pieno carico

dise

La serie HM è dotata di ventole con doppi cuscinetti a sfera e nel caso specifico la ventola da 140mm è in grado di operare a 2800rpm massimi con un flusso d’aria di 140CM e 48.5dB(A) di rumore. Fino ad un carico di lavoro del 50/60% la ventola non risulta per nulla rumorosa né tantomeno fastidiosa.

iec-c14_1 iec-c14_2

Nella prima delle due immagini possiamo vedere un filtro EMI collegato alla presa IEC-C14 e si può notare ciò da due condensatori circolari di colore blu che si collegano ad un filtro situato più in basso. Nella seconda immagine si può invece notare la vite di messa a terra per la scocca. L’alimentatore monta vari filtri EMI ed è giusto spendere due parole per spiegare il loro funzionamento.

emi

Il filtro EMI ha lo scopo di limitare la trasmissione di armoniche ad alta frequenza dell’alimentatore alla linea di distribuzione dell’energia elettrica e di evitare che i disturbi ad alta frequenza provenienti dalla rete creino dei danni all’alimentatore. Nell’immagine sovrastante è possibile notare sulla destra un altro filtro EMI.

foglio

Questo foglio isolante, ormai è presente nella maggior parte degli alimentatori di fascia medio alta, serve ad isolare i componenti elettrici dallo chassis dell’alimentatore, oltre che a proteggere da interferenze elettromagnetiche la schedina sottostante.

cond

In questa foto notiamo il grande condensatore cilindrico del primario appartenente alla serie KMR (05JD3M) in grado di operare sino a 105°C. Appartenere alla giapponese Nippon Chemi-Con e ci troviamo di fronte ad un modello operante fino a 400V con 560uF di capacità.


 

Componentistica Interna – Parte 2°

trasfo

Il trasformatore è ben protetto da una guaina termo restringente e appartiene  a CWT, azienda che produce l’interno degli alimentatori delle principali marche più blasonate, quali Enermax, Corsair et cetera. E’ possibile notare in questa immagine che al suo interno è presente un piccolo fascio di conduttori. Questo modello non è assemblato con un telaio in lamierini ma in ferrite, cosa che permette di evitare tutti quei fastidiosi effetti di risonanza. Il compito del trasformatore è quello di trasformare la corrente che gli arriva in alta tensione, in bassa tensione. A sinistra troviamo il trasformatore pilota, utilizzato per l’alimentazione del computer in stand-by.

bobine

In questa immagine è possibile vedere due bobine (chiamate anche induttanze) in cui transita al loro interno una corrente raddrizzata ma pulsante. Queste bobine sono avvolte su un nucleo toroidale e coperte in cima da una guaina nera termorestringente. Quelle in foto  sono bobine di modeste dimensioni, adatte per alimentatori di erogazione abbastanza alta, circa 700/800W. E’ interessante far notare come in questo alimentatore quasi tutte le bobine siano protette, ciò significa un’ottima qualità costruttiva sotto questo aspetto.

raddrizzatore

Il raddrizzatore in questione serve per raddrizzare la corrente alternata in modo che tramite successivo filtraggio si ottenga quella continua.

 

uscita uscita1

Nella sezione di bassa tensione troviamo dei condensatori sempre di produzione Nippon Chemicon, a riprova della qualità della componentistica utilizzata.


 

Test e risultati

test test1

Il nuovo A-Data HM-850 è riuscito ad ottenere la prestigiosa certificazione 80 Plus Bronze, garantendo un’efficienza superiore all’85% che arriva all’85% al 50% di carico, fino a scendere a quasi 83% in full-load. L’efficienza media di questo prodotto è dell’85.10%.

Con questa efficienza, con un consumo ipotetico di 500W da parte del pc, ne verranno assorbiti (500/85.1*100) “solamente” 587W, consentendoci rispetto ad altri alimentatori con efficienza minore di risparmiare alcuni W/h in bolletta, che a fine del bimestre può portare a qualche Euro risparmiato.

L’alimentatore è stato in grado di mantenere i valori nominali di tensione anche a pieno carico, continuando ad erogare 12.1V con oltre 70A di assorbimento.

Il PFC in questo alimentatore si comporta davvero molto bene e ci consente di avere una distorsione armonica inferiore al 5% al 20% di carico, sino a scendere ai 2.96% in full-load.

Anche il valore di PG (PowerGood) risulta ottimo, attestandosi sui 300ms, valore di tutto rispetto in confronto ad altri alimentatori della stessa potenza.


 

Conclusioni

 

oro
 

Prestazioni : 5 stelle
Rapporto qualità/prezzo: 5 stelle
Complessivo : 5 stelle

 

 

Il nuovo A-Data HM-850 è un alimentatore che riesce a soddisfare ogni esigenza del più accanito gamer. Grazie ai suoi 850W e ai suoi 70A dedicati esclusivamente alle schede video, questo prodotto è in grado di supportare configurazioni SLI o Crossfire  senza nessun problema.

Lo chassis e la componentistica interna sono di ottima fattura, le saldature molto buone e una disposizione della componentistica ben organizzata. La sua efficienza generale che si attesta sull’85.10% è un buon risultato anche se ci sono in commercio alimentatori ad efficienza ancor più elevata

La ventola tri-color è molto bella esteticamente e si presenta con un look davvero accattivante: basta uno sguardo per avere un’idea del carico di lavoro del nostro alimentatore. La sua rumorosità è accettabile, non è fastidiosa ed  è percettibile soltanto a pieno carico.

La nuova linea di alimentatori HM sarà disponibile in Italia a partire da circa 85€ per il modello da 550W. Il modello da 850W invece ha un prezzo di lancio di 124,90€. Ci auguriamo altresì che questo interessante prodotto sia presto distribuito in Italia.

PRO

  • Componentistica di buona fattura
  • Ventola tri-color
  • Numerosi connettori
  • 70A disponibili per le linee +12V

CONTRO

  • Nulla da segnalare

- Pirro Jacopo -

 

 

 


Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.