• Varie
  • Posted
  • Hits: 1136

OpenBSD 4.1 è sbocciato

Roma - Pochi giorni fa il team di sviluppatori guidato da Theo De Raadt ha pubblicato OpenBSD 4.1, un sostanzioso aggiornamento al noto sistema operativo Unix open source. Dal sito del progetto si apprende che la 4.1 è la ventiduesima release di OpenBSD in oltre 10 anni di onorata carriera.

L'elenco delle novità di OpsnBSD 4.1 è davvero molto lungo, e tra queste vale la pena citare il supporto ai processori UltraSparc III, una serie di nuovi driver (USB, wireless, di rete, di storage ecc.), diversi nuovi tool (tra cui pkg-config e hoststated), molte funzionalità aggiuntive, e miglioramenti a vari aspetti del sistema, tra i quali le procedure di installazione e aggiornamento. Un changelog dettagliato è disponibile qui.

In oltre dieci anni di esistenza, OpenBSD si è guadagnato la fama di sistema operativo tra i più sicuri al mondo: i suoi sviluppatori non mancano di ricordare come, in tutto questo tempo, l'installazione predefinita di OpenBSD sia stata afflitta da due sole vulnerabilità di sicurezza sfruttabili da remoto.

Stando ai dati riportati da Wikipedia, OpenBSD è la variante più diffusa di Unix BSD dopo FreeBSD. In terza posizione si trova NetBSD, un sistema operativo alla cui creazione contribuì anche lo stesso De Raadt e dal cui codice, nel 1996, prese vita OpenBSD.

Come noto il progetto OpenBSD non distribuisce gratuitamente le ISO integrali del proprio sistema operativo, tuttavia è possibile scaricare o installare il software dai link forniti in questa pagina. I CD possono invece essere ordinati da quial prezzo di 50 euro.

Fonte: PI