Martedì, Lug 2020

Week 26 - Le notizie della settimana dal mondo Linux

 

linux kernel 5 8 cdbdb

Il gaming su Linux mostra i muscoli

root@xhw~# Red Dead Redemption II meglio su Linux che su Windows

Linux Mint 720 39dd7

 Sembra incredibile ma è proprio così. Red Dead Redemption II gira meglio su Linux che su Windows

Lo ha dimostrato un recente Benchmark reso possibile grazie all’utilizzo di Proton, un software ideato da Valve che consente di giocare a titoli progettati per Windows anche su Steam on Linux. Si tratta sostanzialmente di un fork di Wine che sfrutta le API Vulkan e altri particolari accorgimenti per migliorare sensibilmente l’esperienza videoludica in ambiente Linux. 

Va detto che quello di Red Dead Redemption II è un caso anomalo se non isolato e che nella maggior parte dei casi Windows continua a rappresentare la soluzione migliore per il Gaming su PC. 

Ad ogni modo siamo di fronte ad un risultato di tutto rispetto considerando che dopo aver spremuto a dovere il titolo di Rockstar Game i dati emersi hanno portato alla luce una differenza, in alcuni casi, addirittura di 10 frame al secondo, con un vantaggio di circa il 14% a favore del pinguino. 

La strada è ancora lunga e questa non è che una piccola vittoria per gli utenti Linux ma qualcosa, forse, sta davvero cambiando nel mondo del Gaming su PC.

root@xhw~# L’antivirus di Windows 10 disponibile anche su Linux1 ES7PUAbTX rqAylU zkqJA 68463

Microsoft Defender ATP sembra finalmente pronto a sbarcare su sistemi Linux e presto anche su Android

La versione stabile è già disponibile per la clientela aziendale che utilizza RHEL 7.2+, CentOS Linux 7.2+, Ubuntu 16 LTS, SLES 12+, Debian 9+ e Oracle Linux 7.2.

 L'obiettivo è quello di portare l’antivirus di Windows 10 anche su dispositivi Android entro la fine dell’anno, cosa plausibile visto l’impegno profuso negli ultimi tempi da Microsoft nel campo della condivisione e del supporto a diverse piattaforme. 

 

 

root@xhw~# Disponibile Dell XPS 13 Developer Edition con Ubuntu 20.04 LTS

dell ubuntu 1e22b

Dell si conferma come uno dei principali partner di Canonical introducendo sul mercato il suo XPS 13 Developer Edition con a bordo Ubuntu 20.04 Focal Fossa preinstallato e pronto all’uso. 

Un Laptop di tutto rispetto dalle caratteristiche davvero interessanti che può contare su un processore Intel Core di 10a generazione, memorie DDR4 espandibili fino a 32GB, un display da 13,4" Infinity Edge (16:10) FHD+ con touch opzionale a cui si aggiunge la  possibilità di scegliere anche un pannello UHD+, connettività WiFi 6 (Killer AX1650), sensore d'impronte digitali e una batteria da 52 WHr che dovrebbe garantire oltre 18 ore di autonomia (versione con display FHD+). Il tutto racchiuso in un elegante e leggero chassis in alluminio

Disponibile per ora soltanto negli Stati Uniti ad un prezzo di poco superiore ai 1000 euro dovrebbe arrivare anche in Europa nelle prossime settimane.

root@xhw~# OpenSuse Leap 15.2: rilascio previsto per il 2 luglio

Screenshot from 2020 05 21 10 07 43 68f47

Secondo la roadmap ufficiale del progetto, il rilascio di OpenSuse Leap 15.2 è previsto per il 2 luglio

Vediamo quali saranno le principali novità di questa Distro che dopo la perdita di popolarità degli ultimi anni sembra intenzionata a riconquistare i fasti di un tempo:

  • Installer grafico aggiornato e semplificato
  • Upgrade del Kernel dalla versione 4.12 alla 5.3.18 con supporto per le GPU AMD Navi e ai nuovi indirizzi IPv4
  • Aggiornamento delle interfacce grafiche (XFCE 4.14, Plasma 5.18 e GNOME 3.34)
  • Implementazione di Windows Manager Sway 1.4
  • Parco Software aggiornato con Mozilla Thunderbird 68.5.0, LibreOffice 6.4, Firefox Extended Support Release 68.5.0, OnionShare 2.2, Systemd 234


Nessun grande stravolgimento ma tante ottimizzazioni per questa storica Distribuzione che non vediamo l’ora di provare e di recensire nella nostra rubrica One Week, One Distro.

root@xhw~# Linux MInt 20 “Ulyana” disponibile al download
Ubuntu Appliance b5b6d

Linux Mint 20 “Ulyana”, basata su Ubuntu 20.04, è stata rilasciata proprio in questi giorni in versione stabile ed è disponibile al download sul sito ufficiale del progetto

Dopo aver fatto parlare a lungo di sé nelle scorse settimane a causa della dura campagna condotta da Clement Lefebvre nei confronti di Canonical e dei suoi pacchetti Snap, l’ultima release di Linux Mint arriva in un contesto carico di tensione e aspettative. 

Si tratta di una versione LTS ed è disponibile solo per sistemi a 64 bit. Monta il Kernel 5.4 e il recentissimo desktop environment Cinnamon 4.6 che è comunque possibile sostituire con MATE o Xfce. Al pari di Ubuntu 20.04 supporta il fractional scaling su schermi HiDPI/4K ma una delle novità più attese è senza dubbio il tool Warpinator, che si occupa di gestire il trasferimento di file tra computer collegati alla stessa rete LAN. Per quanto riguarda Snapd, la pietra dello scandalo, non solo non è presente di default nel Sistema ma non sarà neppure possibile installarlo per vie traverse. Ad ogni tentativo di installazione il terminale segnalerà un errore impedendo di fatto l’attivazione di questo servizio così controverso. Peccato anche che manchi il supporto nativo per ZFS e Wayland in Cinnamon.

Una Distro tutta da scoprire insomma su cui non vediamo davvero l’ora di mettere le mani.

root@xhw~# shutdown -h now

 

Commenta sul forum

Corsair

Follow us on Instagram

Segui il nostro profilo Instagram

Articoli Correlati