• Mobile
  • Posted
  • Hits: 851

I dischi ibridi saltano sui notebook

Seoul - Presentati lo scorso anno in occasione della conferenza primaverile WinHEC, gli hard disk ibridi di Samsung si preparano a saltare a bordo dei primi notebook. Il colosso coreano ha infatti iniziato a consegnare i suoi nuovi drive da 2,5 pollici, chiamati MH80, ai produttori di laptop, preannunciandone la distribuzione sul canale retail nei mesi a venire.

 

Come ormai ben noto, gli hard disk ibridi sono normali dischi magnetici dotati di una certa quantità di memoria cache non volatile, che nel caso degli MH80 è formata da chip OneNAND ed ha una dimensione di 128 o 256 MB. Tale cache permette di ridurre significativamente i tempi di caricamento del sistema operativo (sia in fase di boot che di ripresa dalla sospensione), di prolungare la durata delle batterie, e di incrementare l'affidabilità del disco.

Questi benefici sono però vincolati all'uso di Windows Vista che, grazie alla tecnologia ReadyDrive, è in grado di sfruttare la memoria flash integrata nei dischi ibridi. La tecnologia di Microsoft è accompagnata da una licenza libera da royalty che ne impedisce però l'implementazione in piattaforme diverse da Windows.

Il produttore coreano sostiene che i dischi MH80 consumano fra il 70 e il 90% in meno rispetto ai drive magnetici tradizionali, un risparmio che si traduce in 20-30 minuti in più di autonomia e in una maggiore durata della vita del disco. Ciò si spiega con il fatto che la stragrande maggioranza dei dati vengono letti dalla memoria flash, consentendo al controller del disco di mettere i piattelli "a riposo".

"I piattelli del drive rimangono inattivi per la gran parte del tempo, e questo rende gli hard disk ibridi meno soggetti ai danni derivanti da urti e vibrazioni", ha spiegato Albert Kim, un portavoce di Samsung. "Tutto questo riduce significativamente il rischio di perdere dati e l'eventualità che il disco si rompa".

Gli hard disk MH80, di cui presto Samsung pubblicherà le caratteristiche tecniche in questa pagina, sono disponibili con capacità di 80, 120 e 160 GB.

Anche Seagate lo scorso anno ha annunciato un hard disk ibrido, il Momentus 5400 PSD, la cui commercializzazione dovrebbe avvenire nei prossimi mesi.