• Hardware
  • Posted
  • Hits: 1146

Nuovo interesse per la tecnologia Z-RAM da AMD

Nel mese di Dicembre 2005 AMD ha acquisito una licenza d'uso per la tecnologia Z-RAM, sviluppata da Innovative Silicon: permette di costruire memoria di tipo embedded senza utilizzare condensatori (Zero Capacitor RAM, questo il nome completo) ed è quindi particolarmente indicata in quelle applicazioni per le quali si voglia abbinare elevata capacità con superficie ridotta.

AMD ha recentemente concluso un accordo per la licenza d'uso della seconda generazione di memoria Z-RAM, che può essere utilizzata in abbinamento a tecnologia Silicon On Insulator. La conseguenza diretta è che AMD potrebbe in futuro adottare questa tecnologia per le memorie SRAM, quindi quelle cache, integrate all'interno delle proprie cpu.

La tecnologia Z-RAM, stando agli sviluppatori, permetterebbe di memorizzare 5 Mbit, corrispondenti a 625 Kbytes, di memoria SRAM per ogni millimetro quadrato di superficie, utilizzando tecnologia produttiva a 65 nanometri. Nel passaggio alla tecnologia produttiva a 45 nanometri la capacitò di memorizzazione per millimetro quadrato dovrebbe passare a 10 Mbit.

Questo permetterebbe, ad esempio, di ottenere una memoria cache da 10 Mbytes di capacità utilizzando un'area del processore pari a soli 16 millimetri quadrati. Considerando che al momento attuale la maggior parte della superficie di un processore è occupata proprio dalle memorie cache, si capisce che l'adozione di una tecnologia di questo tipo apre spazio a processori con die sempre più piccoli, oppure con die invariati ma cache estremamente più grandi.

Craig Sander, Technology Development VP per AMD, ha anticipato che questa tecnologia si presenta come un'alternativa di notevole interesse per l'adozione in prossime generazioni di processori del produttore americano. Resta ora da capire quando la tecnologia Z-RAM troverà spazio nella roadmap delle future soluzioni AMD per sistemi sia desktop che server.

SSL
XtremeShack