• Hardware
  • Posted
  • Hits: 451

Intel: Memorie Optane nel suo futuro

Tags: Intel

Durante una conferenza tenutasi qualche giorno fa a Seoul, in Corea del Sud, Intel ha tracciato la linea di quel che sarà il futuro delle proprie memorie in ambito storage.

ApplicationFrameHost 2019 09 26 15 00 03

“Il mondo sta generando dati a un ritmo sempre più sostenuto e le aziende si trovano in difficoltà nel riuscire a elaborarli in modo efficiente. Estrarre valore da tutti questi dati sarà fondamentale per affermare la propria leadership sul mercato. Richiederà innovazione all'avanguardia nella gerarchia di memoria e storage, che è proprio quello che stiamo facendo in Intel.”
Queste le parole di Rob Crooke, Senior Vice President di Intel e General Manager del Non Volatile Memory Solution Group che con la sua azienda ha annunciato l'intenzione di implementare una nuova linea di produzione delle memorie aventi tecnologia Optaine presso gli stabilimenti di Rio Rancho, nel New Mexico.

Perché questa decisione?... Semplice, per venire incontro al continuo aumento di richiesta di memorie ad alta capacità di storage in accoppiata a performance velocistiche; le memorie DRAM, infatti, risulterebbero abbastanza veloci per garantire un accesso "immediato" ai dati ma purtroppo tale tecnologia attualmente non consente l'implementazione di tagli abbastanza grandi (in merito alla capacità di storage) per sopperire alle necessità aziendali.
Al contrario le unità SSD hanno dalla loro la capienza, ma purtroppo a discapito della velocità.

ApplicationFrameHost 2019 09 26 14 58 18

Dunque l'azienda annuncia la seconda generazione di memoria persistente Intel Optane per data center (DCPM) avente nome in codice "Barlow Pass" che dovrebbe vedere la propria luce nel 2020 in concomitanza con il lancio dei nuovi processori Intel Xeon di prossima generazione.

Sempre durante la conferenza Intel non si limita ad annunciare tali memorie ma allarga il portfolio annunciando le memorie NAND QLC (Quad-Level-Cell) a 144 strati, nome in codice "Abordale", destinati ad unità SSD per data center, sempre pronte al lancio nel 2020, insieme a soluzioni Optain DC SSD avente nome "Alderstream".

ApplicationFrameHost 2019 09 26 14 59 38

ApplicationFrameHost 2019 09 26 14 59 00

Grazie alla memoria persistente Intel Optane si può dunque ridurre il divario tra DRAM e SSD, utilizzando la tecnologia Optane connessa ad interfacce di storage; velocità e capienza allo stesso tempo, grazie ad una drastica riduzione delle latenze in fase di accesso.
Dunque il futuro delle memorie per Intel sembra ormai delineato.

SSL
XtremeShack