• Router
  • Posted
  • Hits: 12646

Conceptronic 300 Mbps Wireless 11n ADSL2+ Modem and Router

prima1

Quante volte, al momento dell’acquisto di un modem/router, ci siamo chiesti se questo prodotto poteva fare al caso nostro e  sarebbe stato affidabile, veloce, sicuro e con una buona copertura del proprio ufficio o della propria abitazione. Una risposta a queste domande è data da “Conceptronic” con il suo “300 Mbps Wireless 11n ADSL Modem and Router”, nome in codice C300APRA2.

 

logoconceptronic

IMG_0683 IMG_0682 IMG_0684

 

Confezione e Bundle

Appena aperta la scatola, troviamo in primo piano il cd con la manualistica e la garanzia. Subito sotto ecco il device nel suo unico colore nero. Estratto il dispositivo, troviamo il bundle completo del modem/router.

 

IMG_0685 IMG_0687 IMG_0688

 

Di seguito i dettagli della confezione:

  • Router e Modem wireless ADSL2+ 802.11n C300APRA2
  • Alimentatore di corrente 12 V DC, 1,25A
  • 3 antenne per connettività senza fili
  • Cavo Ethernet RJ-45 da 1,8 metri
  • Cavo telefonico RJ-11 da 1,8 metri
  • CD-ROM del prodotto
  • Scheda di garanzia e Dichiarazione di conformità CE
  • Il manuale d’installazione rapida multilingue.

L’unica pecca che abbiamo trovato, nella confezione abbastanza completa, è la mancanza di un semplice splitter.



Analisi Esteriore


IMG_0717 IMG_0706


La parte superiore del nostro modem/router, molto pulita, presenta solamente dei fori per la circolazione dell’aria.

Nella parte frontale troviamo dei led di stato che ci comunicano molte informazioni sul corretto funzionamento del dispositivo. Da sinistra a destra spieghiamo brevemente il significato del comportamento dei led:

tabella

IMG_0707

Nella parte posteriore troviamo i tre connettori dorati Reverse-SMA per collegare le tre antenne wireless che caratterizzano la connessione Wi-Fi con standard “N”, una porta DSL in cui andremo a inserire il cavo telefonico RJ-11 che è stato trovato nella confezione e che servirà per collegare la linea ADSL al nostro modem/router. Di seguito 4 porte LAN 10/100 (quindi non GigaLAN) che consentono il collegamento di 4 computer via LAN. A fianco al secondo connettore per l’antenna troviamo un Pulsante di Reset che permette di riportare il dispositivo sui valori di default, il connettore per l’alimentazione e infine il pulsante di accensione per accendere e spegnere il device.

IMG_0718 IMG_0712

Un lato del dispositivo presenta delle feritoie per l’espulsione dell’aria calda che si crea al suo interno, l’altro lato presenta, oltre alle feritoie, anche un pulsante denominato WPS che serve per aprire la configurazione WPS Push Button. Il C300APRA2 di Conceptronic supporta la funzionalità WPS (Wi-Fi Protected Setup), uno standard per stabilire in modo facile e sicuro una rete senza fili. Con WPS è possibile configurare e proteggere la rete wireless in uso in pochissimi passi. Facciamo notare che per usufruire della funzionalità del pulsante WPS è richiesto che anche i client wireless debbano essere in grado di supportare tale tecnologia.

IMG_0720

Sul fondo troviamo 4 piedini in gomma per una maggiore stabilità sulla superficie dove sarà poggiato, altri fori per l’ingresso di aria fresca e due agganci per un eventuale fissaggio al muro.


Caratteristiche Tecniche

Descriviamo di seguito le caratteristiche tecniche di questo modem/router Conceptronic.

  • Modem e Router ADSL2/2+ con access point WLAN
  • 4 porte Ethernet per la connessione di PC
  • Reti supportate IEEE 802.3 10BASE-T; 802.3u 100BASE-TX
  • Codifica / Sicurezza WEP 64; WEP 128; WPA; WPA2; MAC filtering
  • Autenticazione 802.1X, DMZ (Zona demilitarizzata), Passthrough VPN, QoS 802.1P, UPnP
  • WPS (Wi-Fi Protected Setup)
  • Port triggering, Avvisi / Log file via e-mail, QoS, Applicazioni / porte Priorità QoS, PC e/o laptop Priorità QoS, Porte LAN Priorità QoS, Indirizzi MAC Priorità QoS, Rilevamento video Riproduzione QoS
  • Gestione remota, 3 Antenne removibili, DNS dinamico, Installazione assistita
  • Server DHCP, Routing statico, Firewall, Filtro URL
  • Protocolli supportati DHCP; DNS; DDNS; PPPoE; UPnP; NTP
  • server virtuali / reindirizzamento porte

Spieghiamo brevemente lo standard WPS:

Wi-Fi Protected Setup (WPS) è uno standard per l'instaurazione di connessioni sicure su una rete Wi-Fi domestica, creato dalla Wi-Fi Alliance, e lanciato l'8 gennaio 2007.

Lo standard si focalizza sulla semplicità d'utilizzo e sulla sicurezza. Quattro sono i metodi di utilizzo previsti:

* PIN. Un codice PIN è fornito dal dispositivo (o mediante etichette adesive o tramite un display), e deve essere fornito al "representant" della rete wireless (in generale, l'access point).

* PCB. C'è un pulsante sul dispositivo che va premuto per accettare la connessione. Un access point che intenda essere WPS-compliant, deve supportare questa tecnologia.

* NFC. Si pongono vicini i due dispositivi da connettere, e una comunicazione a corto raggio (es. mediante etichette RFID) negozia la connessione.

* USB. Il metodo (opzionale e non certificato) consiste nel trasferire le informazioni mediante una chiave USB tra l'elemento client e l'AP.

Tutti i metodi presuppongono che, in un senso o nell'altro, esista un controllo fisico di entrambi i dispositivi interessati. Ciò a differenza delle tecniche di autenticazione classiche (passphrase), in cui ciò che interessa è la raggiungibilità radio dei due elementi. Lo scopo del WPS in questo senso è chiaramente quello di limitare i potenziali effetti negativi derivanti dal mezzo radio che non è "restringibile" a un ambiente chiuso.

WPS supporta solo le reti c.d. Infrastruttura (in cui esiste un access point come elemento centrale), mentre trascura del tutto il caso ad-hoc (reti da PC a PC).

Il protocolla WPS si basa sull'aggiunta d'informazioni ai frame Beacon, di Probe Response ed eventualmente anche di Association Request/Response. L'interazione protocollare consiste di 8 messaggi più un ACK conclusivo.


Installazione

Come descritto nel manuale utente, dopo aver collegato i vari cavi, colleghiamoci via LAN al nostro router. Introduciamo l’indirizzo IP http://192.168.0.1/ del dispositivo nella barra indirizzi del browser. In primo piano apparirà una videata di login dove si dovrà introdurre il Nome Utente e la Password (per default: ‘admin’ e ‘admin’) e fare click su “OK” per accedere alla configurazione via web.

Quando il Nome Utente e la Password sono corretti, il router mostrerà la pagina di “Status”:

Status

La pagina di “Status” mostra tutte le informazioni riguardanti il dispositivo, assieme ai parametri configurati per le sezioni LAN, WAN e ADSL del router.

L’interfaccia web si è dimostrata semplice e intuitiva, purtroppo non è possibile impostare altre lingue oltre l’inglese. Questa potrebbe essere una notevole limitazione per gli utenti meno esperti che non conoscono la lingua inglese. Fortunatamente la manualistica, con la sezione in italiano, si è rilevata molto utile spiegando bene i vari passi da fare per la configurazione.

 

Assistente all’installazione integrato

E’ possibile configurare la linea ADSL del C300APRA2 mediante l’Assistente all’installazione integrato, che aiuterà a configurare passo passo i parametri di base della configurazione ADSL.

Vista la semplicità della configurazione mostreremo questa fase tramite una galleria fotografica.

quick1

quick2 quick3 quick4

DynamicIP1 DynamicIP2 StaticIP1 StaticIP2

PPPoE1 PPPoE2 BridgeMode1 BridgeMode2

Complete1 Complete2

 




Considerazioni

prima

Il router si è dimostrato affidabile nel gioco online. Una sessione di un’ora di gaming è filata liscia senza nessuna interruzione della linea.

Si è dimostrata ottima anche la velocità di trasferimento dei files attraverso la linea LAN interna. La velocità di 8-9 Mb/s copiando un file .avi da un computer a un altro è stata raggiunta molto agevolmente.

La possibilità di configurare il Firmware, poi, lo rende aggiornabile nel tempo. Inoltre il router è dotato di una garanzia di 3 anni.

Tecnologia WPS

WPS – Tecnologia Push Button

Per utilizzare la tecnologia Push Button WPS basta premere il pulsante situato su un lato del C300APRA2 fino a quando il LED WPS inizierà a lampeggiare per 120 secondi. Entro i due minuti premiamo il pulsante WPS sul client wireless. A questo punto il LED WPS diventerà di color blu e resterà fisso per cinque secondi, dopo di che si spegnerà e il C300APRA2 attiverà la sicurezza WPA sulla rete senza fili e accetterà la connessione senza fili del client WPS wireless.

WPS – Tecnologia Codice PIN

Per utilizzare la tecnologia Codice PIN WPS selezioniamo dall’interfaccia del router la voce “Interface Setup” di seguito scegliamo la voce “Wireless”. Nella parte inferiore di questa pagina di configurazione apparirà la sezione chiamata “WPS Settings”:

WPS_Settings

Selezioniamo “PIN Code”. Selezioniamo la funzionalità di Codice PIN WPS nel software del client wireless. Esso genererà un codice PIN che apparirà sullo schermo. Introduciamo tale codice PIN in “enrollee PIN code” e premiamo il pulsante “Start WPS”. A questo punto il C300APRA2 attiverà la sicurezza WPA sulla rete senza fili e accetterà la connessione senza fili del client wireless attraverso il codice PIN introdotto.




Conclusioni

oro

Prestazioni : 4 stelle
Rapporto qualità/prezzo: 4 stelle
Complessivo : 4 stelle

Il modem/router Conceptronic C300APRA2 lo possiamo tranquillamente definire “Easy to Start”. E’ bastato collegare i vari cavi e in cinque minuti eravamo già online. Nonostante la presenza della sola lingua inglese, tramite l'esauriente manualistica e l’assistente all’installazione integrato, anche l'utente meno esperto è in grado di configurare il router per la connessione a internet. In più con la funzionalità WPS è facile avere una rete sicura e protetta in un batter d’occhio.

Fra le caratteristiche standard del dispositivo si devono citare, oltre al WPS, il MIMO e la QoS che fanno di questo modem/router il compagno ideale per navigare in internet e allo stesso tempo condividere file attraverso la rete e riprodurre file multimediali. Il device lo troviamo nei vari shop con un prezzo di vendita che si aggira sui 70€, un prezzo più che accettabile per un prodotto di questa fascia.

L’affidabilità, la velocità e la sicurezza fanno di questo modem/router, dietro il suo aspetto sobrio e pulito, un ottimo dispositivo in grado di soddisfare appieno le esigenze d’uso di qualsiasi utente.

Si ringrazia Conceptronic per averci inviato il Sample per la recensione!
Matteo Marino

- XtremeHardware Staff -
Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4

Caratteristiche Tecniche

Descriviamo di seguito le caratteristiche tecniche di questo modem/router Conceptronic.

  • Modem e Router ADSL2/2+ con access point WLAN
  • 4 porte Ethernet per la connessione di PC
  • Reti supportate IEEE 802.3 10BASE-T; 802.3u 100BASE-TX
  • Codifica / Sicurezza WEP 64; WEP 128; WPA; WPA2; MAC filtering
  • Autenticazione 802.1X, DMZ (Zona demilitarizzata), Passthrough VPN, QoS 802.1P, UPnP
  • WPS (Wi-Fi Protected Setup)
  • Port triggering, Avvisi / Log file via e-mail, QoS, Applicazioni / porte Priorità QoS, PC e/o laptop Priorità QoS, Porte LAN Priorità QoS, Indirizzi MAC Priorità QoS, Rilevamento video Riproduzione QoS
  • Gestione remota, 3 Antenne removibili, DNS dinamico, Installazione assistita
  • Server DHCP, Routing statico, Firewall, Filtro URL
  • Protocolli supportati DHCP; DNS; DDNS; PPPoE; UPnP; NTP
  • server virtuali / reindirizzamento porte

Spieghiamo brevemente lo standard WPS:

Wi-Fi Protected Setup (WPS) è uno standard per l'instaurazione di connessioni sicure su una rete Wi-Fi domestica, creato dalla Wi-Fi Alliance, e lanciato l'8 gennaio 2007.

Lo standard si focalizza fortemente sulla semplicità d'utilizzo e sulla sicurezza. Esistono quattro metodi di utilizzo previsto:

* PIN. Un codice PIN è fornito dal dispositivo (o mediante etichette adesive o tramite un display), e deve essere fornito al "representant" della rete wireless (in generale, l'access point).

* PCB. C'è un pulsante sul dispositivo che va premuto per accettare la connessione. Un access point che intenda essere WPS-compliant, deve supportare questa tecnologia.

* NFC. Si pongono vicini i due dispositivi da connettere, e una comunicazione a corto raggio (es. mediante etichette RFID) negozia la connessione.

* USB. Il metodo (opzionale e non certificato) consiste nel trasferire le informazioni mediante una chiave USB tra l'elemento client e l'AP.

Tutti i metodi presuppongono che, in un senso o nell'altro, esista un controllo fisico di entrambi i dispositivi interessati. Ciò a differenza delle tecniche di autenticazione classiche (passphrase), in cui ciò che interessa, è la raggiungibilità radio dei due elementi. Lo scopo del WPS in questo senso è chiaramente quello di limitare i potenziali effetti negativi derivanti dal mezzo radio che non è "restringibile" a un ambiente chiuso.

WPS supporta solo le reti c.d. Infrastruttura (in cui esiste un access point come elemento centrale), mentre trascura del tutto il caso ad-hoc (reti da PC a PC).

Il protocollo WPS si basa sull'aggiunta d’informazioni ai frame di Beacon, di Probe Response ed eventualmente anche di Association Request/Response. L'interazione protocollare consiste di 8 messaggi più un ACK conclusivo.
SSL
XtremeShack