• Tastiere
  • Posted
  • Hits: 8260

Gigabyte Aivia Osmium… meccanica pesante

Tags: Gigabyte Aivia Osmium reviewGigabyte Aivia Osmium recensioneGigabyte Aivia Osmiumgigabyte aiviagigabyte osmium

osmium aivia introOggi andremo a vedere un prodotto di casa Gigabyte dedicato ai gamers più esigenti, si tratta della Gigabyte Osmium, una tastiera meccanica caratterizzata da varie interessanti features e dotata di tasti Cherry MX.

 

 

 

 

 

 

gigabyte-logo

 

 

I modelli proposti da Gigabyte sono due e si caratterizzano per gli switch forse più interessanti in ambito ludico, è infatti presente il modello dotato di Cherry MX Red e caratterizzato da retroilluminazione blu e quello dotato di Cherry MX Brown avente retroilluminazione bianca.

La versione in oggetto di questa recensione è il modello provvisto di Cherry MX Red, quello più sbilanciato a favore del gaming “estremo”.

 Prodotto recensito da Ivan Disirò in data . Voto: 4,5.Prezzo medio in Italia 120€.

 

 


 

Specifiche tecniche

 

Di seguito sono elencate le principali specifiche tecniche della tastiera:

Interfaccia             USB 2.0

Switch    Cherry Red Mechanical Switch

Switch Life            50 milioni di battute

Key Profile             Standard

Corsa tasti             4mm a battuta

Corsa di attivamento           2mm al punto di attuamento

Peak Force             45g

USB Port               USB3.0 + USB2.0

Audio     Microphone-in/ Earphone-out

Peso 1500g ±10%

Dimensioni            454(L)* 257(W)*45(H) mm

Lunghezza cavo    2.0m ±10%

OS Supportati      Windows XP/ Vista/ Windows 7

Certificati              CE, FCC, BSMI

Colore    Nero

 

A questo, vanno aggiunti i 5 tasti macro dedicati e i due scroll che permettono la regolazione del volume e della luminosità della tastiera. La tastiera è inoltre caratterizzata da capacità di anti-ghosting davvero importanti, fino a 64KRO, ovvero 64 tasti premuti simultaneamente. La retroilluminazione, realizzata attraverso LED sotto ogni tasto, è di colore blu.

È poi presente la gestione dei profili, fino a 5, con tasto switch dedicato e 4 Caps di ricambio per personalizzare la nostra nuova tastiera.

 


 

Packaging e Bundle

 

La confezione con cui ci arriva la Gigabyte Osmium è davvero di dimensioni imponenti. La parte frontale raffigura la tastiera in tutta la sua interezza, viene messa ben in evidenza la presenza di Cherry MX Red e si può apprendere l'origine del nome, Osmium, che è l'elemento numero 76 della tavola periodica.

 

osmium b1

 

Lateralmente non sono riportate informazioni di particolare interesse, esse sono tutte raggruppate nella parte posteriore della confezione.

 

osmium b2

 

Dietro, ritroviamo le features salienti elencate nella pagina precedente, tutte raffigurate da delle icone per attirare meglio l'attenzione sugli aspetti importanti della tastiera.

Il bundle all'interno prevede il tool per la rimozione dei caps e 4 caps per personalizzare la tastiera. I caps riportano dei simboli che potranno essere utili per ricordare alcune skill del personaggio.

 

osmium b5

 Vi rimandiamo al video dell'Unboxing prima di proseguire con la recensione:

 

 


 

La tastiera

 

La Gigabuyte Osmium è caratterizzata da un peso davvero importante, 1500gr, che si sommano alle dimensioni imponenti facendo della Osmium un prodotto davvero massiccio. Tutte le tastiere meccaniche sono per natura pesante, ma i vari modelli provati fin ora sono rimasti sotto ai 1300gr.

 

osmium 1  osmium 1b

 

Il corpo principale è realizzato in plastica finemente bucciata, come anche il poggia polsi, mentre i tasti sono tratti con vernice anti-sudore molto piacevole al tatto. Sicuramente molto particolare la forma, sbilanciata a livello di dimensioni a favore del lato sinistro, che caratterizza questo prodotto.

 

osmium 2c  osmium 2b  osmium 2

 

La parte superiore della tastiera è sicuramente l'elemento distintivo di questo prodotto, in primo luogo per la particolare forma del profilo, in secondo luogo per la presenza di due scroll (più tipici dei mouse) dedicati al controllo del volume e della retroilluminazione.

 

osmium 4

 

Sui tasti F1-F4 sono presenti alcune funzioni multimediali, sopra sono presenti i 5 tasti macro dedicati.

osmium 6

 

Nella parte destra è presente il pulsante per il cambio di profilo, il logo Aivia ci notificherà il profilo in uso mediante il colore personalizzabile; sempre nella stessa zona sono presenti i 3 LED di stato della tastiera.

Nella parte superiore sono presenti le porte di I/O della tastiera: troviamo una porta USB 2.0 nel lato superiore e una porta USB 3.0 accompagnata dai connettori audio da 3.5mm nel lato destro.

 

osmium 3b  osmium 7

 

L'accesso alle funzioni multimediali presenti su F1-F4 è reso possibile attraverso il tasto FN, posto alla destra della barra spaziatrice, a fianco al tasto FN è localizzato il tasto per inibire il menù di Windows.

 

osmium 5

 

Il poggia polsi, rigido, è sempre realizzato in plastica bucciata ed è removibile. Sotto alla tastiera sono presenti ben quattro piedini gommati per regolarne l'inclinazione.

 

osmium 9  osmium 9b

 

Il cavo in treccia di tessuto è davvero imponente, paragonandolo al Cap della tastiera possiamo intuirne le dimensioni. Ciò è chiaramente dovuto al fatto che raccoglie ben due connessioni USB e i due jack per microfono e cuffie. I connettori che terminano il cavo sono placcati oro ed è presente un filtro in ferrite anti-disturbo.

 

osmium 8  osmium 12

 

Sotto ai Caps ecco presenti i Cherry MX Red.

osmium 3

 

 

La retroilluminazione è di colore blu, completa su tutta la tastiera e regolabile in intensità tramite lo scroll dedicato.

 

osmium led1  osmium led2

 

 


 

I driver

 

I driver a corredo della Gigabyte Osmium sono di fatto gli stessi già visti in precedenza con il Gigabyte Krypton, almeno a livello di struttura del software.

osmium d2

 

La finestra principale è dedicata alla selezione della periferica Gigabyte desiderata (nel nostro caso è connessa solo la Osmium) ma presenta anche l'accesso al forum Aivia, al sito Gigabyte nonché la ricerca di aggiornamenti software.

 

osmium d7

 

Profili è la tab dedicata alla mappatura dei 5 tasti macro aggiuntivi. Per ogni tasto è possibile selezionare una delle diverse funzioni prestabilite (ad esempio l'avvio del player musicale, il doppio click, back nel browser etc) oppure caricare una macro che si può configurare facilmente mediante il pulsante Edit.

 

osmium d4  osmium dd9

 

La modalità di esecuzione della macro è definita all'interno della macro stessa, in fase di registrazione, è possibile registrare anche un movimento del mouse grazie alle coordinate assolute X Y relative al bordo sinistro-alto dello schermo. È inoltre possibile importare ed esportare le macro.

 

osmium d8

 

In Settings è possibile gestire i profili, potremo disabilitare i profili non in uso al fine di ottenere una maggior efficienza in gioco.

 

osmium d9  osmium d10  osmium d11

 


 

Antighosting

 

Dalle specifiche ci aspettiamo capacità di antighosting davvero elevate, come ben sappiamo è difficile o quasi impossibile premere più di 10-12 tasti contemporaneamente senza sembrare giocatori di Twist, abbiamo tuttavia eseguito le seguenti prove per voi:

 

2  3  4  5

 

Come ci si poteva immaginare, le performance sono coerenti con le aspettative, ma d'altro canto siamo ampiamente abituati a vedere tali performance da tastiere meccaniche.

La connessione usata è stata ovviamente quella USB.

 


 

Impressioni d'uso

 

A livello estetico la Gigabyte Ormium risulta particolare, aggressiva e forse non per tutti i gusti a causa delle sue linee non morbide e sbilanciate, ma comunque non brutta. La tastiera è decisamente solida e immobile durante le sessioni di gioco, ma i materiali seppur di buona qualità lasciano un po' delusi se si pensa ai prodotti top di gamma di altri produttori come CM Storm, Razer e Corsair che usano plastiche soft touch più piacevoli al tatto o persino alluminio.

Il feeling con la tastiera, in ambito ludico, è eccellente sin dai primi minuti di gioco, la forte diversità rispetto ad una tastiera normale a membrana è a vantaggio dei Cherry MX Red e l'esperienza di gioco risulta esalta dalla loro presenza.

I 5 tasti macro aggiuntivi non risultano particolarmente valorizzati durante gli FPS, dove le operazioni risultano spesso limitate e semplici, ma la loro posizione li rende un po' scomodi da usare, ad esempio, negli RTS. Si tratta di un aspetto sicuramente soggettivo ma probabilmente sarebbe stato più comodo trovare tali tasti a sinistra del blocco principale.

La scrittura di testi, invece, è leggermente meno esaltata dagli switch Red rispetto ad altri switch come i Brown o i Blue a causa della poca resistenza alla pressione unita al feedback lineare.

Passando oltre alla forma particolare, siamo di fronte ad una tastiera caratterizzata da un layout normale, con la utile la funzione per inibire il tasto Windows durante le sessioni di gioco.

Sicuramente di pregio la porta USB 3.0, in particolare per gli utenti che non hanno case provvisti di porte USB 3.0 anteriori. È un aspetto decisamente di pregio per questo prodotto. La presenza dei connettori audio potrebbe essere altrettanto utile per il collegamento delle cuffie, nel caso in cui il cabinet si trovi in una posizione scomoda da raggiungere.

 

 


 

Conclusioni

 

oro

 

Prestazioni 4,5 stelle Cherry MX RED, tasti macro dedicati e ottime performance in antighosting. La Gigabyte Osmium è un ottimo prodotto sotto questo punto di vista. Peccato per i tasti macro scomodi da raggiungere, ma la presenza della porta USB 3.0 è di pregio
Qualità 4,5 stelle La qualità costruttiva è buona nell'insieme, ma i materiali utilizzati potevano essere più piacevoli al tatto. Ottime le finiture placcate oro dei cavi e connettori
Design 4 stelle - copia Da un punto di vista estetico si tratta di un prodotto particolare, che può piacere o meno, alcuni aspetti sono interessanti come la possibilità di regolare luminosità e volume via scroll
Prezzo 4 stelle - copia

Il prezzo della Gigabyte Osmium è di circa 120€, in linea con quanto offerto da prodotti concorrenti di pari fascia prestazionale

Complessivo 4,5 stelle

 

 

Le tastiere meccaniche sono spesso poco differenti tra di loro, in relazione alla base di partenza, tipicamente OEM, da cui nascono.

Non è questo il caso: come per la Trigger e molte altre, la Gigabyte Osmium vanta un layout leggermente rivisto, caratterizzato da 5 tasti macro dedicati, da scroll e da connettività posteriore non indifferente.

Rispetto ad altre meccaniche non stravolge l'idea della tastiera meccanica da gaming, introduce qualcosa in più però a soluzioni già viste. Ottimi i Cherry MX RED che, in ambito ludico, dicono la loro, pur essendo leggermente meno brillanti nella scrittura dei testi.

Avremmo onestamente preferito una finitura più pregiata al tatto rispetto alla plastica finemente bucciata, ma la Osmium è solida, massiccia e ben costruita.

Per i gamer è un prodotto da tenere in considerazione, il prezzo di circa 120€ è allineato con la tipologia di prodotto e con la concorrenza.

 

Pro

  • USB 3.0
  • Tasti macro
  • Scroll per la regolazione dei tasti

 

Contro

  • Il corpo della tastiera sarebbe stato più piacevole se realizzato in plastica soft touch

 

Si ringrazia Gigabyte per aver reso possibile questa review.

Ivan Disirò

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.