Corsair Harpoon RGB Wireless - Il mouse che scegli tu come collegarlo

Corsair Harpoon RGB Wireless 22

Presentato da poche settimane al CES 2019 di Las Vegas, il Corsair Harpoon RGB Wireless insieme ad altri due mouse (M65 RGB Elite e Ironclaw RGB) va ad aggiornare un attimo la linea di mouse gaming del produttore californiano. L’Harpoon RGB Wireless come suggerisce il nome stesso è la nuova versione Wireless del già conosciuto Harpoon cablato. Tra le principali caratteristiche spiccano soprattutto la tecnologia Slipstream che riduce al minimo eventuali latenze e la possibilità di sfruttare il mouse collegandolo via Wireless (2.4 GHz), via Bluetooth e via USB. In questo modo l’utente finale potrà decidere di quale collegamento beneficiare in base alle proprie esigenze. Il Corsair HArpoon RGB Wireless è dotato inoltre di retroilluminazione RGB personalizzabile tramite il software di gestione Corsair iCUE. Detto ciò passiamo a scoprirlo meglio in questa recensione.

Fondata nel 1994 come Corsair Microsystem, intenta inizialmente a produrre chip di cache L2 per i processori, sposta la sua produzione verso moduli DRAM, dato che Intel con l’uscita del Pentium Pro integra la cache di L2 nella CPU.

Corsair Gaming logo

Avvia così la produzione prima dei chip di DRAM per il settore server, poi percepisce le potenzialità del nascente settore dell’overclock e della poca presenza di prodotti altamente selezionati e si fa strada realizzando e facendosi apprezzare anche a livello professionale con prodotti tecnicamente all’avanguardia e molto performanti curando in particolar modo l’aspetto estetico. Ad oggi il catalogo produttivo Corsair vanta prodotti che vanno dagli Alimentatori per finire a sistemi completi per il raffreddamento a liquido, dagli chassis alle unità a stato solido SSD non dimenticando la nuova linea di periferiche da gaming. Corsair inoltre di recente ha aggiornato anche il suo logo caratterizzato dall’inconfondibile veliero.