Jump to content

Manuale riparazione Canon FD 55mm f/1.2 SSC


Recommended Posts

Mi sono trovato a smontare un Canon FD 55mm 1.2 SSC per un problema di messa a fuoco dopo una caduta e volevo condividere con voi la mia esperienza, dal momento che ho trovato pochissima documentazione in rete (per lo più collegata alla pulizia delle lenti dalla muffa) e sono dovuto andare un po' alla cieca. Così, se qualcun'altro si trovasse nella mia stessa situazione, troverebbe un punto di partenza... Quanto segue dovrebbe essere applicabile a tutti gli obbiettivi 55mm f/1.2 FD ed FL di Canon, con piccole variazioni anche alla versione AL (con lente asferica).

Procedete ovviamente a vostro rischio: è facile fare danni e buttar via un obbiettivo che vale ancora oltre 300€. Io non mi prendo responsabilità.

 

20130629137246384307318.jpeg

 

Per prima cosa dobbiamo estrarre il gruppo ottico per lavorare sull'elicoidale di messa a fuoco. Togliamo la mascherina con su scritto "Canon 55mm 1.2 SSC", si svita con uno strumento apposito composto da un anello di gomma del giusto diametro che si preme sull'anello e lo si fa girare per attrito. Molti usano dei tappi del lavandino, io ho messo una guarnizione di gomma (di quelle per le portiere delle automobili) sul bordo di un bicchiere da liquore del diametro giusto, ha funzionato egregiamente.

Una volta tolto troviamo diversi anelli concentrici con delle tacche. Questi servono per smontare le varie parti della lente, e dovrebbero essere estratti con una chiave a compasso, si trova su eBay sui 30€. Io, non avendola, ho usato con ESTREMA ATTENZIONE (si rischia di rigare la lente!) un cacciavitino piatto. Per gli anelli più stretti ho dato dei leggeri colpettini al cacciavitino con un martelletto.

 

20130629137246388200946.jpeg

20130629137246390113334.jpeg

 

L'anello centrale nero svita l'ultima lente (io l'ho tolta per lavorare più tranquillo, ma non è indispensabile), quello in mezzo non c'interessa e quello esterno libera l'innesto del paraluce. Quindi svitiamo quello esterno e riveliamo le viti sottostanti: rimuovendole finalmente rimuoviamo l'innesto del paraluce.

 

20130629137246421192122.jpeg

 

Ora comparirà un un ulteriore anello di bronzo, più grande degli altri: svitandolo permette di sfilare tutto il blocco ottico (è necessario prima rimuovere una vitina laterale se si desidera sfilare l'anello). Questo ci porta finalmente a vedere la parte che c'interessa, il doppio elicoidale di messa a fuoco:

 

20130629137246421513823.jpeg

 

20130629137246458889926.jpg

 

Quei due tubi sono filettati in maniera inversa l'uno dall'altro, quello interno viene tenuto fermo da un supporto di bronzo, in questo modo ruotando quello esterno la lente avanza ed indietreggia, ma non ruota. Con un calibro prendete le misure della posizione dei tubi e fotografate la posizione del fondo corsa per l'infinito (la placchetta di metallo con le tre vitine che va a battere quando mettiamo a fuoco all'infinito o a 0,6m). Ricordate bene la posizione, poi svitate le vitine. Possiamo ora svitare entrambi i tubi in blocco e pulirli.

Puliteli bene con uno strofinaccio, poi passate la punta di un cacciavite delicatamente nella filettatura e passate di nuovo lo strofinaccio (rimuoviamo granellini che potrebbero fare poi rumore), infine spandete con cura un filo di grasso sintetico, meglio ancora quello al Teflon (più costoso però). Ora riavvitate solo la parte esterna e rimuovetela nuovamente, pulite gli eccessi di grasso e passate a quella interna. Non potete riavvitarla bene a causa dei due blocchetti visti prima, vediamone uno:

 

20130629137246421774309.jpeg

 

Devono andare a finire negli intacchi del tubo interno. Dobbiamo quindi rimuoverli, posizionare il tubo e poi riavvitarli. Le viti sono dall'altra parte, quindi giriamo l'obbiettivo e svitiamo l'attacco FD (ci sono tre viti raggiungibili ruotando la ghiera argentata che va a chiudersi quando lo innestiamo nella macchina). Per far ruotare la ghiera inserire un cacciavitino in corrispondenza del pallino rosso e premere la linguetta sottostante.

Rimosso l'attacco, (attenzione al piolino con la mollettina di circa mezzo millimetro, si rovina facilmente e si perde facilmente, poi sono guai...) dobbiamo rimuovere la ghiera dei diaframmi. È tenuta in posizione da due viti in figura:

 

20130629137246384693113.jpeg

 

rimuoviamole insieme alla placchetta e sfiliamo la ghiera dei diaframmi. Usciranno due sferette piccolissime, non perdetele! Nei forellini dove erano ci sono anche due mollettine, non toglietele, non dovreste perderle.

Finalmente vedete quattro viti raggruppate a due a due: toglietele, sono quelle che tenevano in posizione i fermi di bronzo visti prima:

 

20130629137246384198675.jpeg

 

Ora potete riavvitare il tubo interno: occhio ai punti d'entrata della filettatura! Può essere inserito da tre punti, ruotati di un terzo di giro l'uno dall'altro. Fate varie prove, l'intarsio del tubo esterno deve coincidere con quello del tubo interno appena prima di arrivare a toccare il fondo. Non vi preoccupate, comunque: se anche sbagliate, vi ritroverete con l'obbiettivo che non mette più a fuoco all'infinito, basterà rismontare e riprovare (quante volte l'ho fatto!).

Una volta rimesso in posizione ricordate di riavvitare i due supporti di bronzo in posizione e verificate che sia tutto scorrevole. Poi reinserite il blocco ottico, riavvitate e rimontate tutto il resto (dietro e davanti). Fate attenzione che le leve della ghiera di montaggio per il corpo macchina si innestino bene con le levette per i diaframmi presenti dietro il gruppo ottico. Verificate che non ci siano contatti (nel mio caso l'obbiettivo aveva preso una botta e presentava la ghiera di messa a fuoco piegata verso l'interno, che andava a sbattere con il supporto per il paraluce ed impediva quindi di mettere a fuoco più vicino di 2m: con un martelletto l'ho rimessa a posto prima di rimontarla).

Pulite ora accuratamente le lenti e fate degli scatti di prova. Verificate che il diaframma si chiuda ed apra correttamente (usando anche l'apposito tasto sulla macchina) e che sia possibile mettere a fuoco da 0,6m a infinito.

 

20130629137246474351832.jpeg

 

Complimenti! Il vostro obbiettivo è come nuovo! Comprate una buona pellicola (o montatelo sulla vostra mirrorless) e buon divertimento. Io per festeggiare gli 80€ di intervento risparmiati ho comprato una pellicola in bianco e nero da 3200ASA: con un'accoppiata del genere, fare foto di sera sarà piacevole e soddisfacente!

 

 

 

FONTI:

Shooting with a Pentax K10D: Cleaning from fungus: Canon FD 55 f/1.2 SSC

Canon 55mm f1.2 FD Y Canon EOSBNikon

Edited by penguin86
correzione link immagine
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...