Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'mercato'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • XtremeHardware
    • Concorsi
    • Notizie dal Web
    • Recensioni e Articoli
  • Annunci del forum
    • Annunci dallo staff
    • Presentazione nuovi utenti
  • Hardware
    • CPU & Overclock
    • GPU & Overclock
    • Schede Madri & RAM
    • Alimentatori
    • Reti e Modem
    • Case
    • Retrocomputing
  • Periferiche Hardware
    • Audio e HiFi
    • Gaming e non solo
    • Monitor
    • Periferiche di memorizzazione
    • Periferiche varie
  • SOS veloce
    • Problemi Software o Driver
    • Problemi Hardware
    • Consigli per gli acquisti
  • Xtreme Overclock
    • XtremeHardware-OC-Team
    • Xtreme Overclocking Help
  • Small Form Factor (SFF Mini-itx, HTPC, NAS, Nettop)
    • SFF: Guide, Consigli e Configurazioni
    • SFF: CPU, Mainborad, VGA, Accessori
    • SFF: Chassis, PSU, Cooler, Nettop
  • Cooling
    • Air Cooling
    • Water Cooling
    • Extreme cooling...
  • Modding e galleria
    • Modding
    • Bitspower - Supporto Ufficiale
    • Galleria PC Utenti
  • Mondo Mobile
    • Navigatori Satellitari
    • Notebook
    • Tablet
    • Smartphones
    • Lettori mp3/mp4 e Navigatori Satellitari
  • Elettronica e Programmazione
    • Programmazione
    • Elettronica e sistemi embedded
    • Nuove tecnologie
    • Bitcoin e altre criptovalute
  • Software
    • Software per Windows
    • Linux & MAC
  • Multimedia
    • Fotografia, Fotoritocco e grafica
    • Video, Videocamere e Video-editing
    • TV e lettori multimediali
  • Giochi & Console
    • PC Games
    • Console
  • Mercatino
    • Vendita Hardware
    • Vendita Cooling
    • Vendita Varie
    • Acquisto Hardware
    • Acquisto Cooling
    • Acquisto Varie
  • 4 chiacchiere...
    • Piazzetta
    • Musica, cinema e sport

Calendars

  • Calendario XtremeHardware

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


Scheda Madre


Processore


Ram


Scheda Video


Case


Notebook


Occupazione


Interessi


Città


Biografia


Homepage


Icq


Aim


Yahoo


Msn


Skype


Facebook username

Found 17 results

  1. Il mercato non è certamente in una situazione di benessere generale, così come tanti altri settori, ma MSI può togliersi qualche soddisfazione per questo 2013 appena conclusosi.
  2. Nel giorno 11 luglio XtremeHardware si è recato a Milano presso l'Hotel Boscolo ad una conferenza AMD nella quale Gabriele Rentocchini, Michal Lisiecki di AMD e Claudia Bonatti di Microsoft hanno provveduto ad illustrare l'andamento attuale e futuro del mercato dell'IT e delle loro nuove proposte per aggredire il mercato ed essere sempre più competitivi.
  3. Probabilmente non è un segreto per i più, ma è proprio il sistema operativo Android di Google a essere installato in circa la metà delle piattaforme presenti nel mercato mondiale. Di rilievo è il crollo fatto registrare invece da Windows tra il 2009 e la prima parte del 2013, secondo quanto riportato da http://www.businessinsider.com/windows-monopoly-is-getting-destroyed-2013-7">Business Insider.
  4. Chi l'avrebbe mai detto? Secondo le fonti del settore di Taiwan, http://www.digitimes.com/news/a20130416PD210.html?mod=2">DigiTimes riporta che nella vendita al dettaglio di schede video, Palit Microsystems ha conquistato il gradino più alto del podio. A seguire troviamo in ordine PC Partner (Hong Kong) e ASUSTeK.
  5. Mercury Research ha pubblicato la sua periodica analisi sulla mercato dei microprocessori riferita al secondo trimestre 2007. Dall' analisi risulta che Amd sia in forte crescita, con un aumento delle quote di mercato del 4.2% passando da 18,7% al 22,9% (+4,2%). La crescita di Amd appare uniforme sia nel settore deskotp che notebook e server con picchi del 12% in ambito desktopDi conseguenza Intel si è vista diminuire la propria quota di mercato passando dal 80,5% al 76,3% . Tali risultati sicuramente saranno frutto del drastico taglio dei prezzi delle cpu Amd ,ma a quale prezzo? Fonte: Azpoint
  6. Dopo l’annuncio fatto un paio di mesi fa Intel ha mantenuto la parola e ha tagliato i prezzi su buona parte delle CPU Core 2 Duo e Quad. Tutto questo in concomitanza con l’ingresso nel mercato della nuova lineup di processori con FSB a 1333Mhz (E6x50). I nuovi listini vedono in fascia alta la CPU Quad-Core QX6850 ad un prezzo di 999 dollari mentre il Q6700 (2.66 GHz, 8 MB L2 cache) scende a 530 dollari. Il Q6600 (2.4 GHz, 8 MB L2 cache) ha un calo del 47% ed ora viene venduto a 266$, aprendo le porte verso la soluzione quad-core alla maggior parte degli utenti anche nel settore mid-range. L’offerta Dual-Core E6x50 che rimpiazzerà la gamma E6x00 vede l’E6850 a 266 dollari, l’E6750 a 183 dollari e l’E6550 a 163$. In fascia bassa l’E4500 (2.2 GHz, 2 MB L2 cache) e l’E4400 (2.0 GHz, 2 MB L2 cache) scendono a 133 e 113 dollari. Fonte: Dinox pc
  7. Jon Peddie Research (JPR) ha pubblicato le quote che dipingono la situazione nel mercato workstation dove, purtroppo per AMD, l'Intel Xeon riconquista le quote di mercato perse con l'arrivo degli Opteron. In questo primo trimestre dell'anno sono state vendute 674,000 workstation, facendo segnare un incremento del 15,2% rispetto allo stesso periodo del 2006. Per quanto riguarda il mercato dei processori server, potete vedere dalla tabella seguente come a partire dal secondo trimestre 2006 - salvo il Q4 06 - l'Opteron abbia visto la sua quota nel settore dual-socket assottigliarsi progressivamente. L'analista Alex Herrera afferma che un calo delle quote AMD era atteso, ma una così rapida discesa non era stata messa in preventivo. Secondo Herrera AMD dovrà rilasciare i processori quad-core Barcelona il prima possibile, e soprattutto dovranno avere prestazioni migliori rispetto agli Xeon. Per quanto concerne l'intero mercato workstation - che include anche i sistemi single-socket - AMD è scesa dal 3,6% del secondo trimestre 2006 al 2% del primo trimestre 2007. Fonte: Tomshw.it
  8. Pechino, Cina, 13 Aprile 2007 - VIA Technologies, Inc, Azienda leader nello sviluppo d’innovative tecnologie nell’ambito dei chip al silicio e PC platform solution, e HP presentano HP Compaq dx2020, una nuova proposta di PC ad elevata efficienza basato su processore VIA C7-D che si rivolge al mercato delle aziende cinesi.
  9. Jesse Tortora, analista di Prudential, afferma che secondo lui Apple sta seriamente pensando al mondo dei videogiochi, assumendo sviluppatori hardware e software. "Pensiamo che il mercato dei videogiochi possa rappresentare una possibilità per Apple, considerando che ha recentemente annunciato la disponibilità di videogame per iPod attraverso iTunes". Secondo Tortora, il design superiore e il brand riconosciuto come sinonimo di qualità, potrebbero spianare la strada all'entrata nel mercato. L'azienda potrebbe seguire due approcci: attraverso una console casalinga o attraverso dispositivi portatili: "Una console da gioco potrebbe apparire come qualcosa di simile a una combinazione di un MacMini e un iTV, mentre un player portatile potrebbe essere sviluppato attraverso una versione futura di un iPod widescreen", riporta l'analista. Tortora ha inoltre aggiunto che questa mossa potrebbe introdurre un complesso insieme di condizioni di mercato per Apple, la quale ha elevati ricavi dal mercato hardware: "Il mercato console è notoriamente poco profittevole sul piano hardware, e i ricavi provengono dai giochi" e aggiunge "Apple dovrà contare sulle vendite e sul download dei giochi per raccimolare abbastanza profitti che possano coprire la perdita sull'hardware o impostare una strategia che gli permetta di guadagnare dall'hardware stesso". Secondo Tortora l'entrata nel mondo dei videogiochi potrebbe dipendere dal bisogno di Apple di difendere la sua posizione nella battaglia per la digital home, in cui sia Microsoft che Sony possono fare conto sulle loro console, vere postazioni multimediali. La palla è in mano ad Apple, rischiare o continuare su questa strada? fonte: tomsHw
  10. Un accordo tra i due big permetterà di seguire online l'evoluzione delle offerte. La Fondazione Mozilla e il sito di riferimento per le vendite online si sono associati in modo da permettere agli inserzionisti di seguire più facilmente l'andamento delle loro proposte. "Firefox è una piattaforma robusta e affidabile, che consente facili integrazioni con i servizi web" ha detto Christopher Beard, vicepresidente al marketing in casa Mozilla, promettendo che "nuovi dettagli saranno forniti nel corso dell'anno". Da parte della casa d'aste online si sottolinea che i due associati "lavorano con una tecnologia d'avanguardia per un diverso approccio ai servizi web che permetterà agli utilizzatori di eBay di restare informati sulle offerte in corso indipendentemente dalla pagina aperta in quel momento". La joint venture per ora sembra limitata all'Inghilterra, Francia e Germania, evidentemente le piazze ritenute più appetibili sotto il profilo della disponibilità finanziaria degli utenti; stupisce un po' che non siano interessati direttamente gli States, ma forse per ora si tratta di un esperimento "in corpore vili". Quanto alla fondazione Mozilla, forse dovremmo cominciare a considerarla una ex fondazione, vista la spiccata propensione al marketing dimostrata in questi ultimi tempi. Fonte: Zeus News
  11. Lite-On IT smentisce le voci di rinuncia alla produzione di dispositivi ODD dal mercato. La notizia nasce da un'errata interpretazione dei fatti pubblicata sul sito DigiTimes. L’azienda è il secondo maggior produttore mondiale di dispositivi ottici, lettori e masterizzatori CD/DVD per i mercati dell’elettronica di consumo e dei PC. La notizia relativa a DigiTimes si riferisce alla sospensione nella produzione della linea di DVD Recorder standalone. Tony An, Direttore della DVD Recorder Business Unit di Lite-On IT, ha rilasciato una dichiarazione ufficiale che illustra le ragioni della decisione: "Dobbiamo ammettere che il settore della distribuzione al dettaglio ha contribuito alle perdite sofferte dalla DVD Recorder Business Unit di Lite-On IT Corp, in particolare sul mercato statunitense. Ecco perché dobbiamo rivedere in modo approfondito l'attuale modello di business con ogni cliente nelle differenti aree geografiche. Per ciascuna attività non redditizia, indipendentemente dal fatto che sia commercializzata con il brand Lite-On IT o tramite private label/ODM, Lite-On IT deve interrompere i relativi progetti oppure portarli alla redditività. Di conseguenza, Lite-On IT deve ripensare e ricostruire la struttura clienti. Come uno dei primi cinque maggiori produttori di DVD recorder al mondo, Lite-On IT considera ancora le attività ODM/OEM parte del proprio core business. Tuttavia continuerà a supportare solamente i distributori o i retailer di prodotti con brand Lite-On il cui modello di business ha dimostrato di funzionare in questi ultimi anni." Tony An ha inoltre sottolineato come Lite-On IT manterrà il proprio impegno nei confronti del mercato e dei suoi clienti, e tale decisione non avrà alcun impatto sulle attività ODD di Lite-On IT. "Non esiste alcun impatto sui progetti che Lite-On si è impegnata a portare a compimento nel quarto trimestre 2006. Tutte le royalty e le responsabilità di RMA saranno onorate senza esitazione secondo i termini e le condizioni originariamente concordati. Questa modifica alla strategia di business non ha nulla a che fare con le attività ODD. Di conseguenza i prodotti ODD seguiranno il piano di promozione originale che prevede la collaborazione con i distributori e i canali retail come al solito". Fonte:tomshardware
  12. Destinato principalmente a un'utenza business, Moto Q q9 è il secondo telefono realizzato sulla piattaforma SCPL di Motorola. E' stato presentato in queste ore durante il 3GSM World Congress di Barcellona e, già alla prima occhiata, mostra le sue linee sinuose che avvolgono la tastiera QWERTY e il bottoncino centrale con cui è possibile navigare in 5 direzioni. Questo smartphone è governato dal nuovo sistema operativo Windows Mobile 6 e possiede la tecnologia Good Mobile Messaging di Motorola, per gestire le caselle email di lavoro o personali. Moto Q q9 offre anche un buon supporto multimediale, gestibile grazie al grande schermo con luminosità autoregolante e la memoria interna da 256 Mb. La navigazione web sarà più piacevole con l'utilizzo della rete veloce HSDPA. Ancora non diffuse le informazioni sul prezzo. Sarà disponibile dal secondo trimestre del 2007.
  13. Nell’ambito di una innovativa campagna strategica di Seagate Technology, mirata a creare una distinzione netta tra i propri brand consumer Seagate e Maxtor, i partecipanti all’edizione 2007 dell’International Consumer Electronics Show (CES), all’interno del Las Vegas Convention Center (LVCC), sono stati accolti da un display multimediale interattivo tra i più grandi al mondo. Lo schermo interattivo di più di 9 metri, collocato tra la Central e la South Hall, proiettava contenuti animati di vario genere – filmati, musica, libri, immagini e fotografie – che hanno accompagnato i partecipanti durante il loro percorso. I visitatori hanno potuto interagire con le immagini proiettate sul muro attraverso i loro spostamenti, salti, toccandole e con altri movimenti. Questo strumento multimediale innovativo ha reso visibile il tema centrale del lancio del nuovo brand consumer di Seagate: il contenuto digitale che raccogliamo e condividiamo è parte della nostra identità. Ci circonda in ogni momento della vita ed è una componente essenziale di ciò che si è, ovunque ci si trovi, in qualsiasi momento e qualsiasi cosa si abbia bisogno. Oltre al rilancio creativo del brand Seagate, l’azienda sta dando il via a una nuova campagna consumer per il brand Maxtor. Nel 2001, Maxtor aveva introdotto la prima soluzione One-touch storage e backup, che offriva ai consumatori nuove opportunità di protezione dei propri dati. Maxtor ha semplificato un processo particolarmente complicato come il backup, riducendolo alla semplice pressione di un tasto. Il successo del Maxtor OneTouch prosegue ancora oggi e rappresenta il prodotto ideale quando si ha la necessità di mettere al sicuro i propri dati. Realizzato appositamente per la protezione delle informazioni personali, la nuova campagna Maxtor dimostra come, quando si perdono dati – foto di famiglia, importanti documenti e archivi digitali - si perda una parte di se stessi. Di conseguenza, è possibile mettere al sicuro i propri dati, “save your life”, memorizzandoli su uno dei prodotti Maxtor. Uno striscione unico di 2,7 metri di larghezza per 6 di altezza presso lo stand Seagate mostra immagini di persone con parti mancanti: una rappresentazione simbolica di cosa possa succedere quando ci si dimentica di fare il backup dei propri contenuti digitali. Per illustrare il tipo di file che un utente salva e memorizza all’interno del proprio computer o portatile, Seagate ha mostrato a Las Vegas un’enorme quantità di file di vario genere. Una gigantesca “pila di fotografie” alta 2,4 metri accoglie i partecipanti al loro arrivo all’aeroporto internazionale McCarran di Las Vegas, mentre un’altra enorme “pila di CD” alta 3,7 metri troneggia sopra l’area di registrazione presso la LVCC South Hall. È una rappresentazione visiva per rendersi conto di cosa si può perdere se non si effettua un regolare backup dei dati. “La ragione principale alla base della nostra strategia di usare due brand è quella di differenziare in modo chiaro i nostri brand Seagate e Maxtor a seconda dei mercati, delle esigenze e delle preferenze degli utenti. Seagate è espressione di libertà, Maxtor rappresenta il salvataggio della propria vita digitale”, afferma Jim Druckrey, senior vice president and general manager di Seagate Branded Solutions, “Seagate è molto più che stile di vita digitale, libertà e gestione dei propri dispositivi portatili. Consente di uscire dai confini del proprio desktop o del proprio portatile e di avere il proprio contenuto disponibile dove e quando se ne ha la necessità. Maxtor invece è tutto ciò che riguarda la memorizzazione dei dati creati di giorno in giorno: ‘save your life’. Quando si perde il proprio contenuto digitale, si perde una parte di se stessi”. La famiglia di soluzioni FreeAgent è la prima della nuova serie di prodotti a marchio Seagate. Le soluzioni FreeAgent consentono di accedere al proprio contenuto digitale e alle informazioni del proprio desktop in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Le nuove soluzioni FreeAgent offrono il Seagate Internet Drive, un servizio storage online disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7; la possibilità di portare con sé ovunque si vada le proprie preferenze Web, così come le impostazioni, le password, i contatti e i preferiti; la libertà di spostare automaticamente i propri contenuti ovunque si desideri – come trasferire il proprio progetto più recente su un disco flash, la propria posta elettronica e i contatti sul proprio lettore MP3 e le proprie foto su un account personale di Shutterfly. La famiglia di soluzioni FreeAgent sarà disponibile a partire da febbraio attraverso la rete globale di retailer e distributori Seagate. “L’ampliamento del nostro portfolio di prodotti retail ci consente di soddisfare le esigenze di un target ben definito di utenti, che non saremmo in grado di fare se avessimo adottato un approccio di tipo “one-size-fits-all” scelto da molte aziende storage”, ha proseguito Druckrey. “Essere il primo produttore nel settore dello storage a disporre di più di un brand retail in grado di offrire caratteristiche, benefici e offerta unici, è parte del nuovo DNA di Seagate. Avere un ampio portfolio di prodotti inoltre, ci permette di offrire ai retailer maggiori opportunità di crescita, di dare ai consumatori nuove e svariate ragioni per acquistare i nostri prodotti e, infine, di rafforzare la nostra quota di mercato”. Fonte: Hardware Mania Valerio
  14. LOS ANGELES (Reuters) - Google, società che gestisce il più grande motore di ricerca sul web, ha acquisito una partecipazione nella cinese Xunlei Network Technology, che fornisce servizi di file sharing e di altro tipo. Lo ha annunciato ieri sera un portavoce di Google. I termini dell'accordo non sono stati resi noti da Google, sebbene il quotidiano China Daily abbia in precedenza scritto che Xunlei pensa di annunciarne presto i dettagli. Secondo il quotidiano, l'investimento di Google è in partnership con Ceyuan Ventures, una società di capitale di ventura con sede a Shanghai. Sono oltre 80 milioni gli utenti che hanno installato il software di Xunlei, e i suoi siti web attraggono oltre 50 milioni di visitatori al giorno, dice ancora il China Daily. "Penso che sia un passo significativo. In Cina, le società locali godono di un vantaggio domestico", dice Paul Keung, analista di CIBC World Markets, che assegna a Google un rating "outperform". Alla fine di giugno, secondo Analysis International - un società di ricerche nel campo dell'IT con sede a Pechino - Baidu.com controllava circa il 57% del mercato delle ricerche in Cina. Secondo alcune fonti, sia Baidu che Google, che controlla solo il 16% del mercato cinese, starebbero esplorando varie opzioni per ampliare i propri servizi video nella quarta economia più grande del mondo. La mossa giunge dopo che Google ha concluso l'acquisizione da 1,65 miliardi di dollari di YouTube, il più importante sito di video-sharing. Pochi mesi fa, anche Baidu ha lanciato un proprio canale video web, ancora in fase di test. Fonte AMD Planet Il sito italiano dedicato CPU AMD e dintorni
  15. BenQ amplia l'offerta di monitor LCD con il nuovo FP93VW, dal formato widescreen e con un semplice design bianco lucido. Grazie alle sue caratteristiche - una risoluzione 1440 x 900 (WSXGA+), tempo di risposta rapidissimo (5ms), rapporto di contrasto di 700:1, luminosita' di 300 cd/m2 e doppio ingresso - il monitor FP93VW si adatta alle esigenze di utenti PC o Mac. Il BenQ FP93VW sara' disponibile a gennaio al prezzo suggerito di 409,00 euro. Valerio
  16. Stando alle anticipazioni fornite dal sito tedesco Heise, Sony avrebbe intenzione di interrompere la produzione di display consumer a livello mondiale; la manovra interesserà prima il Nord America e il Giappone, seguiti quindi entro la fine dell'anno dal mercato europeo. Entro la fine del mese di Dicembre Sony effettuerà le ultime spedizioni di display ai propri clienti selezionati; prima che questo accada il produttore giapponese presenterà tuttavia nuovi display della serie G, il cui debutto è evidentemente previsto da tempo. L'interruzione della produzione di display non interesserà il comparto professionale; Sony pertanto continuerà a proporre le proprie soluzioni per la famiglia dei prodotti "Public Display", utilizzati quindi in spazi aperti. Alla base di questa decisione troviamo sicuramente i margini molto ridotti che possono essere conseguiti al momento attuale producendo e commercializzando display TFT per utilizzi domestico o da ufficio. Nel corso del 2005 Sony ha commercializzato poco più di 3 milioni di monitor LCD, risultato che la pone come decimo produttore mondiale di questi prodotti per numero di display venduti. Non è chiaro al momento attuale sino a quando i display Sony saranno disponibili all'interno del canale di vendita; molto dipenderà dal volume di scorte accumulate dai vari clienti diretti, oltre ovviamente alla domanda di mercato. E' interessante segnalare come nel corso del 2005 siano stati venduti circa 110 milioni di display LCD, cifra destinata a salire sino a circa 130 milioni nel corso del 2006. News presa da hwupgrade Valerio
  17. Corsair presenta due alimentatori di elevata potenza,che per la prima volta compaiono nella linea di prodotti di quest'azienda. I due modelli, HX620W e HX520W, hanno potenza rispettivamente pari a 620 Watt e 520 Watt. La costruzione prevede cavi modulari, che quindi vengono collegati all'alimentatore in funzione di quanti ne si debba utilizzare in una specifica configurazone; questo evita che si creino all'interno del case degli accumuli di cavi non utilizzati, potenzialmente in grado di diminuire il flusso d'aria di raffreddamento all'interno del case. Corsair specifica che i due alimentatori siano dotati di due connettori di alimentazione PCI Express a 6 pin, con compatibilità con le tecnologie SLI e Crossfire di NVIDIA e ATI. Non è menzionata la certificazione da parte di queste due aziende per le proprie tecnologie proprietarie, pertanto pare presumibile che questa debba ancora essere completata. Gli alimentatori sono dotati di 3 linee separate sui 12V, caratteristica che permette di ottenere, stando a quanto dichiarao da Corsair, un output complessivo pari a 50 Ampere per il modello HX620W e di 40 Ampere per quello HX520W. Non ci resta che vederli in azione per giudicare come vanno. Per maggiori informazioni: http://www.corsairmemory.com/corsair/HX_power_supply.html Ciao
×
×
  • Create New...