Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. Componenti arrivati, manca solo il case Prime impressioni: scatola del ryzen maltrattata un punto in meno per amazon. Ventola: una "cinesata" mostruosa odora di naftalina materiale sembra carta pesta SSD A400 non credo servano presentazioni. RAM: esteticamente semplice la vedremo all'opera Alientatore: per essere un psu da 36€ sembra fatto bene un po pesantuccio ma come materiale da l'impressione di affidabilità cavi tutti in guaina a rete, cavo di alimentazione non presente(probabilmente per contenere i costi) da vedere quanto rumore fa. Scheda madre: economica c'è la mascherina in acciaio (la quale sto pensando di verniciarla nera) 2 cavi sata istruzioni e cd driver ha il 4 pin per strisce led che può essere un punto a favore. Nel frattempo che aspetto il case mi porto avanti con una piccola striscia led adattata con un molex
  3. No, dovresti aprirlo e vedere quale sia effettivamente il danno fisico.
  4. Mia nipote mi ha portato il suo Asus zenpad z300cl con il bottone di accensione rotto non il bottone in se ma proprio lo switch interno che è credo un tutt'uno con la scheda madre manca proprio un pezzetto, Ho provato ad accenderlo con i metodi classici: attaccando il cavo al carica batterie, collegandolo al mio pc etc ma non c'è niente da fare non c'è all'interno dello chassis un qualche contatto da toccare per farlo accendere? o qualche altro metodo, magari da pc per forzarne l'avvio? altrimenti credo che vada buttato, non conviene cambiare la scheda madre
  5. Yesterday
  6. Mah...diciamo che il punteggio nel benchmark grafico di Windows 7, i valori del Bandwith e del Pixel/Texture Fillrate sono molto importanti soprattutto in ottica di utilizzo retrogaming mentre se si vuole utilizzare la scheda video per lo streaming su internet, è essenziale che questa supporti la decodifica hardware per i codec video attuali, cioè H.264 e WebM VP9, altrimenti tutto il lavoro vene svolto dalla CPU. La decodifica WebM è supportata soltanto dalle schede video molto recenti (dal 2016-2017 in poi) mentre il codec H.264 (cioè una variante dell'MP4) viene gestito già a partire dalle VGA del 2008-2009, in particolare la GeForce GT8400 (motore Nvidia PureVideo) e dalle Radeon serie HD2xxx (motore AMD UVD), anche se mi sembra che soltanto a partire dalla serie HD4xxx quest'accelerazione hardware riguarda anche per i filmati in streaming e non solo per quelli riprodotti in locale. Quindi per esempio una scheda video AGP di fascia allta del 2004-2005 come la ATI Radeon 9800 XT in definitiva non riesce ad accelerare nessun tipo di video in streaming al giorno d'oggi, anche se magari raggiunge valori interessanti di Pixel Fillrate (3.30 Gpixel/sec.), Texture Fillrate (3.30 Gtexel/sec.) e Bandwith (23.36 Gb/sec.), come possiamo vedere qui: https://www.techpowerup.com/gpu-specs/radeon-9800-xt.c4 Per quanto riguarda le schede video PCI-Express 2.0, queste dovrebbero andare bene anche sulle mobo con slot PCI-Express 1.0 anche se non ho mai sperimentato direttamente la cosa Ovviamente le prestazioni saranno ridotte perchè la scheda madre fa da collo di bottiglia... Quando avrò finito i benchmark sulla DFI G586IPC, mi dedicherò di nuovo al PC Pentium 4 e farò qualche 3DMark sulla HD4650 AGP
  7. principino1984

    prova

    dfgfdsg df g fvgxcxc vcgdf dfs dfs
  8. Un pò di ordine non gusta mai ^^ si c'è sul dissipatore, non è grandiosa ma per un uso da ufficio non dovresti avere problemi
  9. non avrai sicuramente problemi con la sua pasta originale. Magari la prima volta che fai una manutenzione ti consiglio di sostituirla.
  10. capito vabbe se si comporta bene lascio la sua la mx4 mi è finita
  11. di base la pasta termica c'è su tutti i dissipatori. Per un uso normale va bene anche quella. Se vuoi un pelo più di silenziosità puoi puntare su una pasta termica da acquistare a parte (più silenziosità perchè sarà più efficiente la dissipazione e quindi meno temperatura sul processore=> ventola più lenta)
  12. 😱 così mi costringi a dover mettere tutti i cavi belli ordinati 😰 vabbe vediamo che succede. Dimenticavo, pasta termica c'è sul dissipatore del ryzen ?
  13. Cooler Master, leader mondiale nella progettazione e produzione di componenti per computer e periferiche ad alte prestazioni, continuando la sua tradizione di design all’avanguardia e tecnologia, espande la propria gamma di periferiche con 2 nuovi monitor per accontentare un pubblico ancora più ampio di utenti. Oggi è il giorno del lancio ufficiale nel nostro paese dei monitor GM27-CF e CM34-CW.
  14. Di nulla, poi posta qualche foto a configurazione completa!
  15. Molto interessante questo link! Effettivamente potrebbe trattarsi di un'incompatibilità della versione originaria di XP con le partizioni DOS FAT16 e FAT32, siccome con i Service Pack sono stati corretti diversi tipi di bug. Confermo che è molto consigliabile abilitare SmartDrive durante l'installazione, come specificato in quel forum, altrimenti la copia della cartella I386 sull'hard disk diventa lentissima arrivando ad impiegare addirittura alcune ore!! Comunque alla fine ho risolto sono riuscito ad installare Windows XP RTM sulla DFI G586IPC con Pentium 233 MMX e 96 Mb di memoria! Dopo aver installato Windows 98SE, ho fatto partire dall'interno di questo sistema operativo il CD d'installazione di XP, che ha copiato automaticamente sull'hard disk una parte dei file di installazione, quindi il PC si è riavviato sempre dall'hard disk ed è iniziata la procedura d'installazione vera e propria. Questa volta il contratto di licenza Microsoft è comparso regolarmente e non c'è stato nessun errore! Purtroppo in questo modo è rimasto il dual boot Windows 98SE/Windows XP e anche la partizione originaria FAT16 da 350 Mb (che avevo creato con fdisk), come vediamo da Gestione Disco: Per quanto riguarda il dual boot, questo si potrebbe facilmente eliminare modificando il file boot.ini, mentre purtroppo la partizione FAT16 non si può assolutamente eliminare nè formattare siccome è proprio quella primaria di sistema (infatti le è stata assegnata la lettera C:\ ) e contiene tutti i file di avvio: Invece la partizione NTFS dov'è installato Windows XP, è di tipo logico e di per sè non consentirebbe il boot. In pratica XP si avvia tramite questa partizione FAT16 in cui è installato Windows 98SE Per fortuna l'hard disk Samsung SV0644A è relativamente grande (6.4 Gb) quindi rimane ancora parecchio spazio a disposizione, anche senza quei 350 Mb... Le prime impressioni di utilizzo sono molto positive infatti il PC è decisamente più scattante di quello old in firma con K6-166 nell'avvio e nell'apertura di file e cartelle, ma questo è merito soprattutto del disco Samsung molto veloce per l'epoca (nei test con HdTune raggiunge gli 11 Mb/sec. in lettura sequenziale), anche se mi sarei aspettato che l 96 Mb di memoria SIMM avessero un effetto più negativo sulle prestazioni. Probabilmente questa scheda madre beneficia anche del fatto che tutta la mamoria è cacheable, a differenza della SY-5BT con chipset Intel i430TX Se però si avviano software più pesanti o si prova ad andare su internet con Firefox 12, allora la poca memoria si satura subito e la macchina si impalla completamente, con l'hd che inizia a frullare in continuazione Nei prossimi giorni farò test più precisi e poi i soliti benchmark con CPU-Z, Sandra e SuperPI
  16. Last week
  17. Il virtuale si scontra con il reale! Lamborghini sul suo sito web dà ufficialmente il via al campionato mondiale eSport. Il campionato si chiama The Real Race ed è giocato su Assetto Corsa Competizione usato già da tempo da Lamborghini per i suoi test della Lamborghini Squadra Corse e per la preparazione dei propri piloti in vista degli eventi ufficiali. Stefano Domenicali, Amministratore Delegato di Automobili Lamborghini, commenta: “Il sim racing è uno dei settori in più rapida crescita negli eSport, con gli eSport sempre più importanti per le giovani generazioni. Lo seguo sempre anche io! Questa è un'opportunità per noi per combinare il divertimento delle corse virtuali con il fascino delle auto Lamborghini e il nostro programma di sport motoristici. Gli eSport sono in grado di ricreare un ambiente in cui i top driver possono essere sfidati da chiunque. Ciò invoglia più persone a partecipare alla sfida rispetto alla vita reale e giustifica gli investimenti che Lamborghini sta portando avanti in questa nuova piattaforma sportiva".
  18. no credo rimarrà così, però non era disponibile il 400w ho preso il 500w con 3€ in più, grazie per i consigli shadow 😉
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...