• Liquid
  • Posted
  • Hits: 7483

SilverStone Tundra TD02-E: il nuovo capostipite

Tags: reviewrecensioneSilverstoneliquid coolingTundraaio coolerSilverStone Tundra TD02-Etundra td02-esilverstone aio

silverstone tundra td03 03Ciao a tutti amici di XtremeHardware.com e in particolare agli appassionati di raffreddamento a liquido! Oggi torneremo a parlare di sistemi All In One e lo faremo andando a scoprire la nuova versione del SilverStone Tundra TD02 (che avevamo recensito QUI), ovvero il SilverStone Tundra TD02-E caratterizzato da un radiatore da 240mm.

 



 

 

 

SilverStone Logo

 


SilverStone Technology, è un’azienda taiwanese fondata nel 2003 e specializzata nella produzione di case caratterizzati da una qualità costruttiiva elevatissima ed un design elegante. Da allora ha ampliato le linee e le tipologie di prodotti, dando ai loro clienti una vasta gamma di scelte. Con centri di distribuzione in diverse aree del globo, i prodotti SilverStone possono esser visti in tutto il mondo, non solo per gli utenti di personal computer, ma anche per uso domestico ed intrattenimento. Provvedere al piacere personale mediante l'integrazione di tecnologie avanzate è funzionale, e rende anche i prodotti piacevoli da usare. Silverstone ad oggi dispone di un catalogo completo di periferiche riguardanti: case, ventole, alimentatori e accessori. Il continuo impegno nella ricerca e nello sviluppo, le consente di progettare e realizzare prodotti esteticamente impeccabili e performanti, sempre al passo con i tempi.


SILVESRTONE TUNDRA E SERIES

 

Per quanto riguarda i KIT all-in-one SilverStone ha riscosso un buon successo con i suoi prodotti Tundra e nei mesi scorsi ha annunciato i suoi nuovi prodotti, il TD02-E e il TD03-E, rispettivamente con radiatore da 240 e da 120 mm.
Oggi andremo a scoprire il Tundra TD02-E caratterizzato dal radiatore da 240mm e lo confronteremo con un impianto a liquido custom, mettendolo quindi a dura prova!

 


SilverStone Tundra TD02-E. Caratteristiche Tecniche e datasheets

Il SilverStone Tundra TD-02 rappresenta l’evoluzione dell’AIO top di gamma della casa Taiwanese.

 

Punti di forza di questo kit sono sicuramente:

  • Assenza di manutenzione, non necessità di riempimento
  • Facile installazione con le clip in alluminio e un backplate in acciaio
  • Waterblock realizzato in lega speciale per una maggiore affidabilità
  • Radiatore con speciale design brevettato per un aumento dell’efficienza del 40%
  • Incluse due ventole PWM da 120mm
  • Compatibile con i socket LGA775/1150/1155/1156/1366/2011/AM2/AM3/FM1/FM2


SilverStone tundra td02e datasheets 01

 

Tra le principali novità introdotte su questi All-in-One troviamo un gruppo pompa/waterblock realizzato con base in rame e corpo in alluminio caratterizzato da un design brevettato che non prevede l’utilizzo di viti nel suo assemblaggio e il radiatore che utilizza alette brasate per garantire un’efficienza superiore fino al 40% rispetto ai radiatori tradizionali.
Per quanto riguarda queste features nell’immagine seguente è quindi possibile notare la differenza tra la maggioranza dei kit a liquido All in One presenti in commercio, e la nuova serie dei kit Tundra TD02-E e TD03-E.


SilverStone tundra td02e datasheets 02


Di seguito riportiamo le caratteristiche tecniche del Silverstone Tundra TD-02


SilverStone tundra td02e datasheets 03

 

 


Confezione e Bundle

Il SilverStone Tundra TD02-E è inserito all’interno di un'ottima confezione colorata e piena di informazioni e foto del prodotto. Nella parte frontale è presente infatti una bella foto del prodotto oltre che generose scritte indicanti il modello. Più in basso troviamo le compatibilità dei socket e le features principali.


silverstone tundra_td_02-e_bundle_01  silverstone tundra_td_02-e_bundle_02

 

Il retro non presenta immagini del prodotto ma ben 9 traduzioni delle features principali del prodotto, tra le quali abbiamo anche l’italiano e un codice QR da poter scansionare con uno smartphone per essere rimandati al sito web.


silverstone tundra_td_02-e_bundle_03  silverstone tundra_td_02-e_bundle_04

 

La confezione si apre a libro e troviamo subito il manuale di istruzioni appoggiato su uno strato di polietilene espanso che copre il TD02-E e il relativo bundle, perfettamente alloggiato in una sagoma di cartone e inserito in delle buste di plastica protettive.


silverstone tundra_td_02-e_bundle_05a  silverstone tundra_td_02-e_bundle_05b  silverstone tundra_td_02-e_bundle_06

 

Il bundle è contenuto in una scatolina di cartone bianca e prevede:

  • Viteria e staffe per il montaggio
  • Backplate
  • Pasta termica
  • Sticker
  • Adattatore 3pin – 4 pin molex
  • Prolunga 2 x 4 pin pwm – 1 4 pin pwm

 

silverstone tundra_td_02-e_bundle_7  silverstone tundra_td_02-e_bundle_08  silverstone tundra_td_02-e_bundle_09

 

Il bundle è senza dubbio completo e presenta una viteria di buona qualità. Comodi gli adattatori per collegare entrambe le ventole all’header CPU FAN PWM presente sulla nostra scheda madre (per poter così usufruire della regolazione automatica del regime di rotazione delle ventole in base alla temperatura della CPU) e l’adattatore molex che permette di collegare la pompa direttamente al nostro alimentatore. Lo sleeve è di buona qualità e la colorazione nera farà felici tutti coloro che hanno un occhio di riguardo per il look del proprio assemblaggio.

Passiamo ora ad estrarre dalla sua confezione il SilverStone Tundra TD02-E e ad osservarlo da vicino.

 


Uno Sguardo da Vicino

Il SilverStone Tundra TD02-E è un KIT aio formato da radiatore e corpo waterblock-pompa, unito da tubi in neoprene lisci che contribuiscono al tutto sommato ottimo impatto estetico.


silverstone tundra_td03_01  silverstone tundra_td03_02  silverstone tundra_td03_03


La qualità costruttiva e le finiture appaiono di alto livello, il tutto è molto curato e non si notano imperfezioni di alcun tipo. Globalmente restituisce un senso di alta qualità, tipico dei prodotti SilverStone anche se possiamo sicuramente affermare che il design non è proprio originale in quanto si notano palesi somiglianze con altri kit in commercio in particolare con l’Enermax Liqtech (abbiamo recensito la versione 120X qui http://www.xtremehardware.com/cooling/liquid/enermax-liqtech-120x-un-aio-da-120mm-di-lusso-2014102410255/).


Andiamo ora ad osservare da vicino i singoli componenti del kit partendo dal radiatore da 240.


silverstone tundra_td03_04  silverstone tundra_td03_05  silverstone tundra_td03_06

 

Il radiatore è un biventola da 240mm misura 278mm di lunghezza, e 124mm di altezza ed è spesso soli 27mm rientrando quindi a pieno titolo nella categoria “slim” dei radiatori e sicuramente installabile nella stragrande maggioranza dei case in commercio, anche quelli meno spaziosi. Il radiatore del Silverstone Tundra TD02-E è in alluminio ed è verniciato di nero in maniera impeccabile. Come detto in precedenza le alette sono brasate e ciò secondo la casa taiwanese permette di ottenere una dissipazione del calore superiore fino al 40% rispetto alle alette tradizionali. In pratica le alette sono lunghe e sono saldate su tutte le 12 canaline (sei per ognuna delle due camere) e non semplicemente su due.


silverstone tundra_td03_07  silverstone tundra_td03_08

 

Come si può notare, non vi sono imperfezioni nelle lamelle e la superficie lamellare risulta perfettamente regolare e il valore di FPI dalle nostre misurazioni risulta di essere 13-14.


silverstone tundra_td03_09  silverstone tundra_td03_10  silverstone tundra_td03_11

 

Il radiatore del Silverstone Tundra presenta inoltre una protezione in plastica lungo i bordi (sotto la quale vi è una pellicola adesiva ad effetto carbonio, che farà felici i modders) e ben 8 fori filettati per parte (possibile quindi fare push-pull) attorno ai quali vi è del pad di gomma anti-vibrazione. Non essendovi alcuna protezione di fine corsa invitiamo a utilizzare esclusivamente le viti fornite in bundle e a non serrarle eccessivamente onde evitare eventuali danni al radiatore.


silverstone tundra_td03_11b  silverstone tundra_td03_11a

 

I tubi che collegano il radiatore al corpo pompa-waterbloock sono in gomma e risultano essere po’ ruvidi al tatto e danno un’ottima impressione sulla loro resistenza, nonostante siano molto morbidi. E’ infatti possibile fare curve anche abbastanza strette senza che il tubo si pieghi minimamente andando quindi a “strozzare” il flusso del liquido che scorre nel Tundra TD03-E.
Il tubo è lungo in totale 310mm ed ha un diametro esterno di 10mm ed interno di 8mm.


silverstone tundra_td03_12


I raccordi che assicurano il tubo danno una buona impressione di solidità anche se sottoposti a sollecitazioni; dal punto di vista estetico forse si poteva fare di meglio.

Andiamo ora da analizzare il corpo waterblock-pompa che a prima vista risulta molto compatto rispetto ad esempio a quello utilizzato dall’Alphacool Eisberg.



silverstone tundra_td03_13  silverstone tundra_td03_14


Possiamo notare come sia costituito da tre parti principali. Il top è in plastica è ha al centro il logo Silverstone (che vedremo in seguito essere retroilluminato di blu). Il corpo del waterblock è in alluminio, sottoposto a nickelatura ed è anche lucidato. L’effetto che restituisce questa lavorazione è davvero bello, inoltre l’utilizzo di questi materiali dà garanzia anche dal punto di vista della durabilità nel tempo.
La staffa è anch’essa in alluminio e assicura infatti una eccezionale rigidità e un montaggio solido.

silverstone tundra_td03_15  silverstone tundra_td03_16

 


Il waterblock è in rame (non sottoposto a nickelatura) e come detto in precedenza ha una particolare base che non prevede alcuna vite a vista e che contribuisce a migliorare la superficie di contatto. Sulla base è presente una pellicola protettiva che va ovviamente rimossa prima di installarlo sulla CPU e mostra una lappatura perfetta.
Notiamo che nel corpo in alluminio del waterblock ci sono due raccordi a 90° in plastica sui quali sono innestati i tubi di entrata e uscita del liquido che portano al radiatore, con un anello di gomma ad assicurare il tutto. Anche in questo caso ci sentiamo di affermare che dal punto di vista estetico si poteva fare di meglio, il corpo waterblock-pompa è costituito (ad eccezione del top) in metallo (alluminio e rame) e probabilmente sarebbe stato più appropriato utilizzare dei raccordi sempre in nickel.

 

silverstone tundra_td03_17  silverstone tundra_td03_18

 

Il corpo waterblock-pompa è alimentato tramite un molex 3 pin e una volta collegata l’alimentazione vedremo il logo Silverstone posto sul top che si retroillumina di un bel blu.

 


Ventole SilverStone APA1225M

In bundle con il Tundra TD02-E, SilverStone ha inserito due ventole proprietarie, il cui modello è riportato sulla ventola stessa. Stiamo parlando delle APA1225M, delle ventole che non sono tuttavia presenti sul sito ufficiali né possono essere acquistate a parte ma dal nome del modello e da alcune caratteristiche tecniche riteniamo possano appartenere alla famiglia delle Air Penetrator.

 

silvestone tundra_td02_fan_01  silvestone tundra_td02_fan_02  silvestone tundra_td02_fan_03


Le ventole hanno un frame nero in plastica APA1225M e un design a 9 pale di colore bianco caratterizzate da alcuni dettagli che consentono di aumentare le prestazioni senza incidere troppo sulla silenziosità.

 

silvestone tundra_td02_fan_04  silvestone tundra_td02_fan_05

 

Analizzando le caratteristiche tecniche possiamo dire che sono ventole molto interessanti e sicuramente votate alle alte prestazioni.

 

silvestone tundra td02 fan 06

 


Il regime di rotazione minimo è infatti di ben 1500RPM (con una rumorosità dichiarata di 18 dBA) e le APA a 12V fanno circa 2500 RPM con 35 dBA prodotti, ove riescono a sprigionare ben 3,5mm/H2O di pressione statica con flusso d’aria di 92,5 CFM.
Queste ventole sono ideali per essere utilizzate con dissipatori ad alta resistenza aerodinamica oppure con radiatori con lamelle molto fitte, come quello del SilverStone Tundra TD02-E.
Le SilverStone APA1225M hanno comunque un connettore PWM e quindi possono essere facilmente regolate (collegandole con lo sdoppiatore fornito in bundle al connettore cpu_fan della scheda madre) anche tramite il BIOS o il software integrato della scheda madre, trovando il giusto compromesso tra rumorosità e prestazioni.

 


Montaggio e installazione


Dopo aver esaminato attentamente il nuovo SilverStone Tundra TD02-E ci apprestiamo a montarlo nel nostro case Phanteks Enthoo Primo per sottoporlo ai nostri consueti test per valutarne le performance. Andremo a montare il radiatore da 240 sul top del case, posizionando le ventole SilverStone APA1225M in push e utilizzando la viteria fornita in bundle. A questo punto prenderemo il libretto di istruzioni e effettueremo l’installazione del corpo waterblock-pompa su una scheda madre Asus Maximus VI Hero con socket LGA 1150.
Per prima cosa andremo a montare il backplate sul retro della nostra scheda madre.

 

silverstone tundra_td02-e_mounting_01  silverstone tundra_td02-e_mounting_02  silverstone tundra_td02-e_mounting_03

 

Utilizziamo il foro centrale della staffa per il socket LGA 1155-1150 e montiamo il backplate in modo che la scritta “the side for AMD” sia rivolta verso di noi.
A questo punto giriamo la scheda madre e infiliamo i distanziatori nelle viti. Passiamo a stendere la pasta termica sull’IHS della nostra CPU e adagiamo il corpo waterblock-pompa sulla CPU, inserendo le staffe sul sistema di ritenzione.

 

silverstone tundra_td02-e_mounting_04  silverstone tundra_td02-e_mounting_05

 

Non ci resta che inserire le 4 viti con la molla su ogni staffa e serrare fino a fine corsa.


silverstone tundra_td02-e_mounting_06

 

Ora che l’installazione è completa non ci resta che collegare la pompa direttamente all’alimentatore utilizzando l’adattatore fornito in bundle, e allo stesso modo andremo a collegare entrambe le ventole.
Ed ecco il SilverStone Tundra TD02-E in azione, come vediamo la retroilluminazione blu frost del logo Silverstone.

 

silverstone tundra_td02-e_mounting_07  silverstone tundra_td02-e_mounting_08  silverstone tundra_td02-e_mounting_09


Benissimo, il montaggio è stato semplice e veloce e promuoviamo il sistema di ritenzione presente in questo Silverstone Tundra TD02-E. Ora non ci resta che testarlo e valutarne le performance!

 


Sistema e metodologia di test

Metteremo alla prova il nuovo SilverStone Tundra TD02-E e lo confronteremo con un impianto a liquido custom formato da componenti high-end . La prova sarà ovviamente ardua e difficilmente questo kit integrato potrà superare le prestazioni di un impianto custom il cui costo è pari al triplo dello stesso SilveStone Tundra TD02-E.

 

configurazione

Abbiamo misurato le temperature in idle e in full load con il software CoreTemp. Le temperature in full load sono state misurate dopo 30 minuti di stress test con Prime95 in modalità “In-place large FFTs” (massimo stress e consumo), software noto per la sua capacità di stressare pesantemente la CPU, ben più di qualsiasi videogioco. La pasta termica usata è una Arctic Cooling MX-4 per l’impianto a liquido custom mentre pasta termica SilverStone fornita in bundle per Il SilverStone Tundra TD02-E oggetto della recensione odierna.

 

Siamo quindi passati alla fase di test che si è articolata in due configurazioni e precisamente quella a Default con Turbo Boost a 4.4Ghz ed una in overclock con frequenza di 4,7 GHz applicando un vcore di 1,312v.
Precisiamo che la CPU è stata scoperchiata ed è stata applicata della Collaboratory Liquid Pro tra DIE e IHS, e poi rimontato l’IHS.
Per quanto riguarda il Silverstone Tundra TD02-E sono stati utilizzati 2 differenti settings:

  • LOW RPM: ventole impostate manualmente a 7v , corrispondenti a circa 1400 RPM
  • HIGH RPM: ventole impostate manualmente a 12v, corrispondenti a circa 2400 RPM

 

Per l’impianto a liquido custom il test è stato effettuato con ventole a 7v (circa 1300 RPM) e a 12v (circa 2150 RPM).

 


Risultati del test e Rumorosità

 

silverstone tundra td02 testing result 01

 

Come si può vedere nel primo test effettuato con la CPU a default (ma con un turbo boost di tutto rispetto, 4,4Ghz contro ad esempio i 3,9 Ghz del 4770k) il Silverstone Tundra si comporta egregiamente, facendo registrare risultati di poco inferiori rispetto ad un impianto custom high-end. Solo 4 gradi di differenza nel setting a bassi RPM, mentre la differenza aumenta (passando da 4 a 8 °C) nel test ad alti RPM, segno che comunque il radiatore del Silverstone Tundra TD02-E non va poi a beneficiare cosi tanto dell’aumento della pressione statica, rispetto all’aumento di emissioni acustiche.
Ovviamente non vi può essere un confronto equo tra un impianto a liquido custom con un radiatore top di gamma come l’XSPC RX 240 interamente in rame e dal costo di circa 80euro, mentre ricordiamo che il SilverStone Tundra TD02-E costa 110euro, tuttavia ci aspettavamo una maggiore incidenza sulle prestazioni, fermo restando che 2 gradi non sono pochi.

 

silverstone tundra td02 testing result 02

 

Nel test in overclock (ricordiamo la frequenza della CPU di 4,7 GHz con un Vcore di 1,312v) il Silverstone Tundra assicura prestazioni di tutto rispetto con temperature soddisfacenti. 70 gradi nel test a bassi RPM e 74 gradi massimi nel test con ventole a 12v. La differenza con l’impianto custom è sempre nell’ordine degli 8 °C, tutto sommato accettabile per la differenza di prezzo che intercorre tra le due soluzioni.
In ogni caso, ricordiamo che questo test stressa la CPU in maniera di gran lunga superiore a qualsiasi gioco o applicativo, per questo motivo ci sentiamo di consigliare tranquillamente il SilverStone Tundra TD02-E anche a coloro che intendono cimentarsi con un overclock anche abbastanza spinti, ricordando che comunque le temperature ottenute nei nostri test sono quelle di una CPU Devil’s Canyon sottoposta al delid, altrimenti sarebbe impossibile per qualsiasi soluzione di raffreddamento ottenere questi risultati.

 


Rumorosità

Il SilverStone Tundra TD02-E ci ha davvero stupito per quanto riguarda la silenziosità della pompa, che è davvero difficilmente udibile. Abbiamo anche effettuato delle prove spegnendo tutte le ventole del sistema e anche quelle del SilverStone Tundra TD02-E e possiamo affermare che la pompa emette un leggero sibilo e le vibrazioni sono praticamente inesistenti, rendendo davvero difficile capire se la pompa è in funzione o meno (per fortuna c’è il LED blu che ci conferma che è collegata all’alimentazione). Quindi rispetto ad altri AIO testati, in particolare all’Alphacool Eisberg 240, il SilverStone Tundra TD02-E vince davvero a mani basse.
Per quanto riguarda le ventole SilverStone APA1225M, anche su di esse non possiamo che dare un giudizio positivo.
Le emissioni acustiche sono tutto sommato contenute, anche a 12v dove con i loro circa 2500 RPM spostano un quantitativo d’aria incredibile, sono ovviamente rumorose, ma con il case chiuso non superano le emissioni dal dissipatore reference di una scheda video top di gamma.
Tuttavia come dimostrato nei test non è poi necessario tenerle a 12V considerando che danno il loro meglio anche sui 1500 RPM con emissioni acustiche tutto sommato accettabili; nel caso in cui si voglia andare a guadagnare anche qualche grado magari per un veloce benchmark, si ha a disposizione il margine per spingerle al massimo.
Da non sottovalutare poi la possibilità del controllo PWM che offre una comoda regolazione automatica del regime di rotazione, anche se non si può scendere sotto i 1500 RPM, cosa che non farà felici gli amanti del silenzio assoluto per i quali sicuramente 1500 RPM anche con il sistema in idle possono risultare eccessivi.


silverstone tundra td02 testing result PWM

 


Conclusioni


Oro-HD new  design

Prestazioni 5 stelle Prestazioni eccellenti, non troppo lontane da un impianto a liquido high-end.
Prezzo 4 stelle Non proprio contenuto anche se in linea con i concorrenti ma giustificato da prestazioni e qualità della componentistica utilizzata.
Design 5 stelle Corpo waterblock-pompa compatto e di ottima fattura. Retroilluminazione. Radiatore ben fatto.
Bundle 4,5 stelle Completissimo e istruzioni dettagliate.
Ventola 4 stelle Eccellenti prestazioni ma rumorose al massimo dei giri. Controllo PWM.
Montaggio 4,5 stelle Innovativo, veloce e semplice.
Complessivo 4,5 stelle  

 

 

Eccoci arrivati a stilare le conclusioni sul nuovo SilverStone Tundra TD02-E. Possiamo dire tranquillamente che questo nuovo AIO ci ha pienamente convinti e ha superato brillantemente i nostri test prestazionali, con risultati di tutto rispetto che non lo distanziano più di tanto da un più costoso e complesso impianto a liquido custom high end (nel quale il solo costo di radiatore e ventole va quasi ad eguagliare il prezzo dell’AIO oggetto della recensione odierna).

Come ampiamente visto nella recensione, il Tundra TD02-E è molto curato e la sua realizzazione è impeccabile, la scelta di costruire il corpo waterblock-pompa quasi interamente in metallo (rame e alluminio) impreziosisce non poco questo AIO rendendolo davvero elegante e ben fatto. Interessanti le innovazioni tecniche introdotte da Silverstone che rendono palese come la casa Taiwanese non si adagi sugli allori ma sia sempre in prima linea nell’innovare i suoi eccellenti prodotti.
Confezione e bundle sono curatissimi e anche il sistema di montaggio user friendly gli fanno strizzare l’occhio a buona parte degli utenti che vogliono un raffreddamento a liquido semplice da installare e facile da mantenere in grado di assicurare prestazioni eccellenti anche con overclock sostenuti.
Le ventole sono di ottima qualità (così come ogni prodotto a marchio SilverStone) e nonostante un design classico con colorazione nera per il frame e bianco per le pale risultano eleganti e non troppo anonime. Le SilverStone APA1225M sono in grado di offrire altissime prestazioni (a 12v spostano una quantità d’aria incredibile e fanno registrare una pressione statica che fa rendere al massimo i radiatori) e grazie al controllo PWM possono essere facilmente regolate in maniera automatica, anche se, come evidenziato nel capitolo a loro dedicato, non permettono di scendere al di sotto dei 1500 RPM, risultando quindi un po’ troppo rumorose per coloro che vogliono un sistema praticamente muto. Discorso diverso per la pompa che ci ha pienamente convinti sia dal punto di vista prestazionale sia da quello della silenziosità, risultando praticamente inudibile.
Il SilverStone Tundra TD02-E è venduto a 109,90€ un prezzo che risulta in linea con gli altri kit All in One top di gamma e risulta sicuramente appropriato per accuratezza del confezionamento e completezza nella dotazione, per la altissima qualità dei componenti utilizzati, precisione nell’assemblaggio (e assenza della minima imperfezione), nonché per le prestazioni eccellenti.
Per quanto esposto ci sentiamo di attribuire al nuovo SilverStone Tundra TD02-E l’award gold per i risultati ottenuti e anche quello per il bellissimo design.


Pro

  • Prestazioni eccellenti
  • Design
  • Materiali di qualità
  • Facilità di montaggio
  • Pompa silenziosissima ed efficiente

 

Contro

  • Ventole rumorose al massimo
  • Non proprio economico ma in linea con i concorrenti

 

Si Ringrazia SilverStone per il sample fornitoci.

Liberato De Vincenzo

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.