• Windows
  • Posted
  • Hits: 8659

Radeon BIOS Editor

AMD_Radeon_logo
Radeon BIOS Editor: guida alla modifica del bios delle schede grafiche ATI Radeon.

Questa guida spiega come modificare un bios di una scheda video ATi (opportunamente dumpato dalla propria scheda) al fine di variare le frequenze di funzionamento senza dover utilizzare quei noiosi software per l'overclock.



I vantaggi sono principalmente la possibilità di avere una scheda con frequenze personalizzate senza noie e profili, 2d molto conservativi e 3d molto spinti, la possibilità di settare a mano il voltaggio là dove permesso (si possono creare anche dei voltaggi ma credo funzionino solo con le schede aventi volterra).

ATTENZIONE: LO STAFF DECLINA OGNI RESPONSABILITA' DA POSSIBILI DANNEGGIAMENTI ALLA VOSTRA SCHEDA VIDEO, IN SEGUITO AL FLASH DEL BIOS.

L'operazione, trattandosi di un flash di un bios, è tutt'altro che senza rischi, come ovviamente si può immaginare, ci sono dei metodi per tentare il recupero (flash al buio, usare altre vga pci) ma in generale i pericoli ci sono, è quindi ovvio che quello che fate lo fate a vostro rischio. La guida che segue è stata effettuata su una hd4850 1gb, la logica si applica alle altre schede, anche nelle nuove HD5000 dovrebbe cambiare poco, mentre per le schede X2, ovvero le dual gpu, ci sono 2 bios da modificare e 2 bios da flashare.

Il tool in questione è :
techPowerUp! :: Downloads
e questo per il dump
techPowerUp! :: Downloads

Il primo passaggio consiste nel dump del bios, si fa facilmente con GPU-Z come vediamo nell'immagine sotto presa dal web:

1

Salvato apriamolo con il tool (RBE d'ora in poi) alla modifica del bios File>Load Bios e apriamo il bios, questa è la schermata iniziale dopo l'apertura del bios.

La finestra che ci interessa a noi è quella CLOCK SETTING dove potremmo cambiare i parametri

2

In questa voce ci sono due cose importanti da dire. Per effettuare un OC funzionante occorre modificare le due voci Power saving. Modificando solo una voce, a bios flashato la scheda mantiene sempre la frequenza 3D in qualunque momento.

Cosa IMPORTANTISSIMA non modificare il profilo BOOT, si rischia di rendere inutilizzabile la scheda video (riquadro blu)

La modifica dei clock avviene manualmente cambiando il clock gpu e memorie nelle varie voci dei due profili, il voltaggio si può selezionare dal menù a tendina o inserire manualmente.

Un esempio di oc è questo effettuato sulla HD4850 1GB (700/995 1.158v)

3

Come vedete nel bios originale di questa scheda non sono presenti i voltaggi di quasi nessun profilo ad eccezione del 2d e low3d questo perchè viene lasciato al driver il compito di controllare la scheda.

In questo caso ad esempio in 3d la gpu veniva alimentata con 1.12v mentre la tensione "standard" sarebbe 1.084v, i voltaggi della gpu non sono monitorabili con gpu-z ma si possono vedere grazie ad hwmonitor ad esempio o tramite ATT che fanno la lettura dai driver (non ci sono sensori reali credo).

Ovviamente prima di modificare il bios occorre essere sicuri che i settaggi immessi funzioneranno correttamente, evitando di inserire valori che poi possono causare problemi. Questo è possibile farlo testando preventivamente la scheda da Windows tramite ATT con il test integrato e Furmark rinominato.

Una volta finito di configurare i nuovi profili di OC, basta salvare il bios con un nuovo nome e preparare una penna usb per il flash da dos e quindi si procede come segue.

Una cosa interessante che si può fare è anche alzare i limiti che sono imposti dal bios ai CCC.

Qualora si volesse forzare i driver per superare il limite imposto dalla casa, che nel caso delle hd4850 è 700/1200 è possibile farlo dalla ultima pagina di RBE ovvero Additional features

I metodi concessi sono due: il primo metotodo HASH che è quello raccomandato, permette di modificare la scheda con dei profili che si possono trovare anche online (bisogna cercare un po).

4

Dopo aver caricato il profilo con LOAD bisognerà spuntare la voce Change to these value.

E' importante caricare profili per la stessa scheda video, caricare il profilo di una 3870 su una 4870 sarebbe una sciocchezza. Tendenzialmente questa procedura prevederà la reinstallazione dei driver ATI, i bios li trovate online, ne scaricate un po', cercate quelli che vi piacciono e li esportate per caricarli nel vostro.

Il secondo metodo, NO HASH permette la modifica manuale dei valori che impongono il limite al CCC, questa modalità è apparentemente migliore ma il creatore del CCC la sconsiglia poiché non sempre funziona correttamente (sulla 4850 non ha mai funzionato, generando frequenti BSOD).

RBE possiede un profilo interno HASH che innalza i limiti dei ccc a 800/1300 .

ATTENZIONE che questi profili effettuano comunque un overclock della scheda quasi sempre.

Mentre come è stato precedentemente detto, è preferibile spulciare nrl web tra i bios di altre schede video queste signature, estrarle, e caricarle nel bios con un profilo adeguato.

Prendendo il bios di una gigabyte (la 4850 testata è una sapphire) ho spostato i limiti da 700/1200 a 750/1200 (ma ci sono varie possibilità...)

Il flash avviene da dos, si può anche fare da windows ma potrebbe essere pericoloso e durante le nostre prove abbiamo rischiato di perdere la scheda video, quindi lo sconsigliamo.

Questi sono i passaggi da eseguire, i tool si trovano facilmente online facendo una ricerca su google:

-Scaricate e Avviare il programma HP USB Disk Storage Format Tool
- Una volta verificato che la chiave USB viene riconosciuta, spuntare la voce Create a DOS startup disk
- Click sul pulsante di sfoglia ("...") e indicare la cartella dove avete scompattato i file di boot di MS-DOS (forse va bene anche opendos)

5

- Quando l'operazione è completata copiate i file di ATIFLASH

http://www.techpowerup.com/downloads...lash_3.60.html

(sempre atiflash.exe e atiflash.chg) più il file del bios da flashare (consiglio di mettere sia un bios originale sia quello oc cosi nel caso di problemi avrete il bios pronto, alcuni si fanno anche dei batch di emergenza)

- Riavviare il pc lasciando la pennina usb

riavviato il pc e bootato dalla pennina il comando da fare è:

Atiflash -f -p 0 nomebios.estensione

Sulle schede X2 ci sono due bios e occorre fare:

Atiflash -f -p 0 nomebios.estensione
Atiflash -f -p 1 nomebios.estensione

Su questo link troverete anche una guida molto ben fatta sul tool con tutti i comandi di atiflash

How To Use ATIFLASH - techPowerUp! Forums

Alcuni sono davvero comodi, tuttavia il comando che normalmente si usa è quello sopra.

Il flash dura veramente pochi secondi.

Se qualche utente ritiene di poter integrare o correggere questa guida vi preghiamo di non esitare a farlo. Grazie a questi passaggi la HD4850 è stata portata alle frequenze di  300/993 in idle e 725/1050 in full in piena stabilità, senza necessità di ATT che spesso dà problemi. Sempre grazie ai passaggi sopra citati sono stati innalzati i limiti del ccc in modo che sia possibile alzare ulteriormente il clock (per benchmark o prove) senza un nuovo flash.

Con RBE è possibile anche variare la regolazione della ventola in base alla temp e altre cose, ma queste operazioni non sono state testate e pertanto non vengono illustrate su questa guida. Sul web potrete trovare comunque maggiori informazioni a riguardo.

Potete seguire la discussione sul nostro forum per trovare risposte a eventuali dubbi o problemi.