• Hardware
  • Posted
  • Hits: 45594

Come funziona un Alimentatore per PC

intro.jpg L'importanza di un alimentatore come componente del computer è spesso sottovalutata da buona parte di coloro che hanno un pc. Gli utenti più esperti, appassionati di hardware, sanno invece che la scelta di un buon alimentatore non è affatto facile, specialmente quando si tratta di trovare un prodotto affidabile e durevole. Ciò comporta spesso una spesa comparabile a quella di altri componenti di un pc;
scegliere un alimentatore senza conoscerne le caratteristiche principali e senza poterne comprendere la bontà risulta pertanto poco saggio. Una conoscenza adeguata spesso manca anche agli utenti più esperti, forse per la difficoltà degli argomenti da conoscere, ma in buona pare anche per il poco materiale informativo che circola in rete in merito.Questa guida è volta pertanto a colmare tali lacune, con la speranza di formare degli acquirenti più consapevoli, meno soggetti alle manipolazioni dei produttori e in grado in tal modo di modificare il mercato verso prodotti migliori.

 

Come funziona un alimentatore


Come tutti sanno l'alimentatore o PSU (Power Supply Unit) ha il compito di trasformare la corrente alternata dell'alimentazione casalinga (tipicamente sinusoidale di ampiezza 220V e frequenza di 50Hz) in corrente continua di varie ampiezze (12V 5V 3,3V ).
Già dall'ingresso che forniamo all'alimentatore possiamo notare le prime complicazioni. L'alimentazione casalinga non è identica in tutto il mondo e ad esempio in America ha un'ampiezza di 110V e una frequenza di 60Hz. Per evitare di produrre due serie di PSU ciascuna per il diverso tipo di alimentazione in ingresso, inizialmente gli alimentatori presentavano uno switch che permetteva di impostare il corretto ingresso fornito (110V-220V). Attualmente i moderni alimentatori non presentano più questo tasto poiché sono in grado di accettare un ampio range di correnti alternate in ingresso (da 100V fino a 240V dichiarati per l'alimentatore recensito). Questo rappresenta anche un notevole vantaggio dal punto di vista della stabilità del sistema. Molti ricorderanno che in seguito a cali di tensione della linea elettrica i vecchi pc erano soggetti a spegnimento. Difficilmente oggi si hanno inconvenienti di questo tipo, oppure il più grave rischio di bruciare i componenti del pc in seguito a sbalzi di tensione (ciò in parte dovuto anche a un miglioramento delle linee elettriche e degli impianti casalinghi).



Prev
Next »