• SSD
  • Posted
  • Hits: 4563

Kingston SSDNow V+ 100 128GB: SSD con cuore Toshiba

Tags: kingstontestSSDNOWV+ 100128GBSSDToshiba

Kingston_SSD_V100_128GBIl Kingston SSDNow V+ 100 rappresenta un aggiornamento dell’ SSDNow V+, recentemente testato e recensito dalla nostra redazione. A differenza della versione precedente questo SSD monta una versione migliorata del controller Toshiba T6UG1XBG, con un firmware aggiornato per la funzionalità di Garbage Collection, oltre che per performance superiori.

 

Kingston_logo

 

Fondata nel 1987, e con sede principale in Fountain Valley - California, Kingston Technology offre oggi più di 2.000 prodotti di memorizzazione, i quali supportano quasi ogni dispositivo che utilizza la memoria, da computer, server, stampanti, lettori MP3, fotocamere digitali e telefoni cellulari.

Kingston offre prodotti e servizi ad una rete internazionale di distributori, rivenditori, commercianti e clienti OEM in sei continenti. L'azienda fornisce anche servizi di produzione a contratto e gestione della catena di fornitura per costruttori di semiconduttori e produttori OEM di sistemi.

 

Introduzione e Caratteristiche Esclusive Principali

Gli SSDNow V+ 100 risolvono una limitazione presente nella serie precedentemente recensita da questa redazione, ovvero l’assenza della Garbage Collection. Ora questo problema è stato risolto grazie all’adozione di un nuovo controller prodotto da Toshiba con processo produttivo a 32nm, a cui è stata aggiunta la funzionalità di Garbage Collection ‘always on’, cioè sempre funzionante.

Gli SSDNow V+ 100, infatti, introducono questa funzione che svolge automaticamente via hardware quelle operazioni che solitamente vengono effettuate tramite il comando TRIM (supportato dal Sistema Operativo). Il Garbage Collection sarà attivo su qualsiasi sistema operativo e anche in configurazione RAID, permettendo di mantenere le prestazioni al top anche in seguito ad utilizzi prolungati. In particolare si tratta di effettuare quelle operazioni di pulizia ed ottimizzazione del drive, per eliminare i file cancellati dall’utente in modo definitivo, al fine di evitare rallentamenti in fase di scrittura nelle celle occupate dai vecchi dati.

Kingston dichiara inoltre un miglioramento delle prestazioni con questo controller di circa il 25%. Sebbene infatti il Transfer Rate massimo rimane inalterato sui 230 MB/s in lettura e 180 MB/s in scrittura, le prestazioni dovrebbero aumentare drasticamente nel trasferimento di file di piccole dimensioni portando ad un sensibile incremento nei test 4k e random access.

Valuteremo le prestazioni dettagliatamente nelle prossima pagine scorrendo i test che abbiamo effettuato, ma prima di continuare aggiungiamo una piccola nota sull’affidabilità di questi drive che ormai supera di gran lunga quelli tradizionali specialmente dal punto di vista degli stress meccanici. Kingston dichiara infatti un MTBF di ben 1 milione di ore equivalenti a ben 114 anni di utilizzo continuativo!

Altro particolare interessante è lo spazio a disposizione che in questo drive corrisponde a 119GB reali utilizzabili, quindi possiamo evincere che lo spazio dedicato all’overprovisioning è solo del 7%.

 

Prev
Next »