Palit GeForce GTX465 Dual-Fan

 

Palit_GTX465_-_FOTO_001

Dopo aver toccato con mano, nei mesi scorsi, le prime due proposte nVidia basate su Fermi (GF100), ovvero le GXT480 e le GTX470, ora è giunto il momento di analizzare la nuova nata del colosso di Santa Clara, la GTX465. Nello specifico avremo modo di provare la soluzione non-reference design prodotta da Palit Microsystems Ltd, dotata di 1GB di GDDR5, di ben 4 uscite video e di un’efficiente sistema di dissipazione a doppia ventola.

Introduzione:


Palit Microsystems Ltd è stata fondata nel 1988 con l’obiettivo di fornire soluzioni grafiche nVidia di eccellente qualità.

Palit non accetta compromessi sulla qualità costruttiva del prodotto finale. Tutti i suoi prodotti sono sottoposti a un controllo rigoroso da parte degli ingegneri, al fine di garantire un alto livello qualitativo dei propri prodotti. Uno dei punti di forza di Palit è la formazione di un team all’avanguardia pronto a elaborare nuove soluzioni tecniche adatte per ogni segmento di mercato.

Palit_GTX465_-_FOTO_002

Prima di andare ad analizzare in dettaglio  il comportamento della GeForce GTX 465 è doveroso fare un accenno sulla nuova famiglia di schede video introdotte da Nvidia. Nel mese di ottobre 2009 Microsoft ha commercializzato al pubblico il suo nuovo sistema operativo Windows 7. Tale sistema operativo, tra le tante novità apportate, ha ufficialmente introdotto le nuove librerie grafiche DirectX 11. Nvidia non è stata “pronta” ad introdurre immediatamente nel mercato le nuove soluzioni DirectX 11, accumulando un ritardo medio di circa 6 mesi nei confronti della concorrente ATI. L’architettura Nvidia  DirectX 11 prende il nome di “Fermi”, che in base al “segmento di utilizzo”, viene chiamata  Tesla o GF100. Le soluzioni Tesla sono indirizzate al mercato GPU computing, mentre le soluzioni GF100 (Graphics Fermi, “100” ) sono per il mercato videoludico.

Palit_GTX465_-_FOTO_003

La famiglia di schede video Nvidia GF100 è basata sulla nuova  architettura a 40 nm, dal nome in codice di Fermi. Allo stato attuale sono tre le soluzioni di Nvidia per il GF100:

  • Nvidia GeForce GTX 480;
  • Nvidia GeForce GTX 470;
  • Nvidia GeForce GTX 465.

La famiglia di schede video Nvidia GF104 sono sempre basate sulla nuova architettura a 40 nm. Allo stato attuale troviamo le due soluzioni GeForce GTX  460, una dotata di bus a 192 bit e 768MB di memoria e l’altra dotata di 1GB di memoria e bus a 256 bit.

Riassumiamo nella tabella sottostante tutte le caratteristiche tecniche delle tre soluzioni Nvidia GF100:

tabella1


Riassumiamo nella tabella sottostante tutte le caratteristiche tecniche delle due soluzioni Nvidia GF104:

tabella2


Nella recensione che andremo di seguito ad illustrare, parleremo della soluzione di fascia media proposta da Nvidia. In particolar modo analizzeremo le prestazioni velocistiche che è in grado di offrire la GeForce GTX 465. Fermi è un progetto dall’enorme complessità e dalle dimensioni del die molto elevate. Questa sua complessità ha creato non pochi problemi di produzione alla taiwanese TSMC.

Le dimensioni del die size del GF100 sono di 526 millimetri quadrati. Il die della GTX465 riporta il nome di GF100-030-A3.

Palit_GTX465_-_FOTO_004

Nvidia ha deciso di continuare, anche con queste nuove schede video, con la "filosofia" di progettazione degli anni passati. Infatti anche in questo caso, abbiamo  lo sviluppo di GPU molto complesse e costituite da un die di dimensioni elevate.

Questa scelta progettuale non consente ad Nvidia di produrre core grafici dal costo contenuto, in grado di poter aggredire il mercato, con offerte vantaggiose per l’utente finale.

In futuro, non tarderanno ad uscire nuove proposte e soluzioni da parte di Nvidia per il segmento di basso di mercato.

Tutte queste tre soluzioni grafiche di Nvidia sono legate tra loro da due elementi comuni:

  • La tecnologia produttiva a 40 nanometri;
  • Il supporto hardware alle API DirectX 11.
Prev
Next »