HD6800 al debutto: novità e performance

6850_3-4Oggi vi presenteremo la nuova serie di schede video lanciata da AMD, nota con il nome in codice “Southern Island”. Sebbene la serie HD6000 sia dal punto di vista architetturale molto simile alla precedente serie, sono state introdotte molte novità che rendono le HD6870 e HD6850 qualcosa di più di un semplice refresh della fascia media AMD.

 

6850_Unique_16870_Unique_1
6850_Unique_46870_Unique_4
Negli ultimi due o tre anni abbiamo visto nVIDIA e AMD/Ati contendersi e sottrarsi a vicenda, ad intervalli di circa 6 mesi, lo scettro di leader nel mercato delle schede video. Ovviamente, non parliamo di fatturato o di quote di mercato, ma semplicemente di leadership nel campo tecnologico e nell’offerta di prodotti al miglior rapporto qualità prezzo.

 

Circa un anno fa AMD ha lanciato la serie HD5000 che si imposenel settore gaming a discapito di nVIDIA, la quale, nello stesso periodo, offriva le schede video della serie 200. Quest’ultime non potevano competere né in prestazioni, né in consumi e nésul prezzo con la nuova serie AMD caratterizzata dal nuovo processo produttivo a 40 nm. nVIDIA aveva però annunciato l’imminente uscita di Fermi, di cui si era molto parlato prima del lancio definitivo che poi è stato slittato di mese in mese fino ad arrivare a marzo dell’anno successivo, ciò aggravato da notevoli ritardi nelle consegne e da scarse disponibilità fino alla fine successivo mese di Aprile.

Con la GTX 480, modello top di gamma della serie Fermi, nVIDIA si è ripresa lo scettro di GPU più potente del mercato.Per farlo, però, ha dovuto pagare un prezzo piuttosto alto, ovvero mettere sul mercato una scheda dai consumi elevati e, conseguentemente, dalla difficile capacità di dissipazione. Ciò sostanzialmente non è stato uno sbaglio progettuale ma la volontà di seguire una strada ben definita, intrapresa già con GeForce 200, che cerca di avvicinare nVIDIA al mondo del GPUComputing. Il GPU Computing è quella tecnologia che permette di svolgere calcoli, normalmente destinati alla CPU, direttamente sulla GPU (chiamata per questo GPGPU), sfruttando la sua enorme potenza di calcolo bruta ottenendo performance migliori rispetto a quelle delle più versatili unità di calcolo della CPU. Questa soluzione vede un po’ penalizzare i videogiocatori, poiché si ritrovano con un’enorme potenza di calcolo che però non viene sfruttata pienamente dai videogiochi, ciò infatti conduce ad una minore efficienza nell’esecuzione di quest’ultimi ottenendo risultati non lontani a quelli della serie 5000 di ATI. La vera svolta della GPU Fermi è avvenuta negli ultimi mesi con l’uscita delle GTX 460 basate su GPU GF104, con la quale nVIDIA è riuscita a massimizzare la resa della sua architettura, grazie soprattutto ai minori consumi e al minor costo di produzione. Le GTX460 si sono così piazzate nella fascia media del mercato usurpando il trono alle HD5770 e HD5830, allettando il consumatore con dei prezzi veramente interessanti. Recentemente nVIDIA ha completato la gamma di schede video con l’uscita delle entry level basate su GF108.

Durante l’estate AMD non ha previsto un ridimensionamento dei costi in grado di contrastare l’uscita delle GTX 460 e il taglio di prezzi per le 480 e le 470. Come vedremo, però, con questa nuova serie AMD offrirà un rapporto costo/prestazioni veramente interessante, cosa che sembra aver messo in allarme nVIDIA che ha pianificato di abbassare i prezzi delle GTX 460 e 470 in concomitanza all’uscita delle HD6800. Le HD6850 e HD6870 si piazzeranno, infatti, proprio in questa fascia di mercato andando a rimpiazzare le HD5830 e HD 5870, migliorandone anche le prestazioni. La scelta dei nomi potrebbe essere fuorviante. E’ bene infatti precisare, come avremo modo di chiarire meglio in seguito, che le due schede non saranno le top di gamma di AMD con singola GPU e quindi non vengono introdotte come le eredi dirette delle HD5850 e HD 5870. Per la precisione, l’architettura della GPU Barts delle nuove HD6800 si piazza a metà, come potenza elaborativa, tra la GPU Juniper (delle 5770 e 5750) e la GPU Cypress (delle 5870, 5850 e 5830). Nel prossimo paragrafo cercheremo di entrare nei dettagli della GPU Barts.

sweet_spot_strategy

Prev
Next »