Recensione MSI Eclipse SLI

Tags: IntelrecensioneMotherboardScheda Madremainboardnehalemcore i7slix58
000-introL’inizio di Novembre 2008 è stato un periodo fondamentale per Intel, dopo mesi di attesa, finalmente le nuove piattaforme LGA 1366 sono state rese disponibili  per la vendita. Le schede madri con chipset X58 per CPU Core i7 hanno fatto la loro prima comparsa sugli scaffali dei negozi già da metà dello stesso mese. Molti costruttori di schede madri hanno eseguito un ottimo lavoro nella progettazione e costruzione di queste nuove piattaforme e si sono fatti trovare pronti con molte mainboard quando il Core i7 è arrivato.

La struttura del Core i7 è molto differente dal suo predecessore su socket LGA 775, la prima caratteristica evidente è il controller di memoria per DDR3 integrato nel die, nonchè la nuova tecnologia triple-channel che ci permette di sfruttare al meglio kit da 3 banchi di memoria DRAM. Le performances delle DDR3 hanno avuto infatti un boost notevole! Ultimo aspetto fondamentale dell’innovazione portata dal nuovo LGA 1366 è la cache di terzo livello, che esalta le caratteristiche e le prestazioni del nuovo Nehalem.
Alla chiamata non poteva mancare MSI, uno dei maggiori produttori mondiali di componenti hardware. Quattro sono le versioni rilasciate dalla Microstar International:

  • Eclipse +
  • Eclipse SLI
  • X58 Platinum SLU
  • X58 Platinum

La scheda che andremo a recensire oggi è la MSI Eclipse SLI.

Bundle:

mx5801yy1

La scatola presenta una grafica molto diversa dai vecchi prodotti, troviamo infatti un’eclisse solare, il simbolo di questa nuova generazione di schede.

mx5802vt4 mx5803ef5 mx5804rb9


Il bundle di accessori include il manuale completo,  le informazioni per l’istallazione, e il CD dei driver per XP-VISTA/X-FI Audio. Il set di cavi in dotazione è molto ricco, comprende anche il cavo per la misurazione della temperatura. Non poteva mancare l’esclusiva Scheda Audio PCI-e Creative X-Fi, il modulo per il risparmio di genergia GreenPower e lo schermo per il debug denominato D-LED2, che può essere utilizzato insieme al cavo per la temperatura.

Prev
Next »