Recensione Gigabyte EX58-Extreme

000-introSono ormai passati circa 2 anni da quando Intel ha lanciato le prime CPU Core 2 Duo su Socket LGA775. Poco dopo Intel ha annunciato le CPU Core 2 Quad da montare sempre su socket LGA775. In questi 2 ultimi anni i chipset 965/975, P35/X38 e gli ultimi P45/X48 sono stati tutti prodotti di successo. Nonostante ciò, Intel non si è dimostrata soddisfatta, e nel Novembre 2008 ha lanciato una nuova architettura basata su socket LGA1366 e CPU Core i7.

Ovviamente tutti i produttori di schede madri hanno già pronte delle schede basate sul nuovo socket LGA 1366. GIGABYTE, uno dei maggiori produttori, ha realizzato ben tre modelli: la EX58-UD5, la EX58-UD5P e la EX58-EXTREME.

La scheda madre che abbiamo avuto modo di provare è quella destinata al segmento high-end: la EX58-EXTREME. La serie EXTREME è stata lanciata da GIGABYTE nel 2008 per gli overclockers più incalliti e per gli utenti più appassionati. Le prime 2 schede Extreme erano basate su chipset P45 mentre la nuova EX58-Extreme è basata ovviamente sul nuovo chipset X58 che Intel ha appena lanciato per le sue piattaforme Core i7.

gx58e01zt7 gx58e02sh1 gx58e03nw5

La confezione della GIGABYTE EX58-EXTREME evidenzia la sigla Ultra Durable3, che contraddistingue l'utilizzo di componenti di alta qualità, quali 100% di condensatori Giapponesi allo stato solido e un nuovo PCB con doppio strato di rame da 2oz ciascuno. Sicuramente va sottolineato che la qualità dei componenti è da sempre un punto di forza di GIGABYTE.
Prev
Next »