MSI Z68MA-ED55, micro-atx per Sandy Bridge ma senza rinunciare alle prestazioni

Tags: ddr3IntelreviewrecensioneMSiScheda MadremotheboardZ68sata 3micro-atxuefimoboz68ma-ed55sata 6 gbpspci express

000Oggi ci apprestiamo a recensire per voi la scheda madre Z68MA-ED55 prodotta dal fornitore MSI. Date le dimensioni m-ATX della scheda in oggetto, il settore a cui è indirizzata è quello dei case compatti. Parliamo quindi di case come quelli di Media-Center e HTPC, oppure dei “Portable” come la classe Cube, adatti a frequenti spostamenti per varie ragioni come lo possono essere quelli dei Lan Party. Le dimensioni contenute della scheda non devono però trarre in inganno. È infatti dotata delle tecnologie più recenti: parliamo di componenti Military Class II, che offrono longevità e stabilità, e margini di overclock molto ampi che verificheremo nel corso della recensione.

 

Ma chi è MSI? Nata a Taiwan nel 1986 ha messo la sua conoscenza in gioco fino ad avere un impennata nella crescita, presentando per prima al mondo la scheda madre per processori con Socket 7, per poi avanzare nel tempo e farsi apprezzare dal pubblico soprattutto per la qualità dei suoi prodotti. Ne testimoniano il successo, le numerose filiali presenti in tutto il mondo oltre al servizio clienti serio e affidabile, fattore apprezzato da una larga schiera di utenti.

msi-logo

Il chipset Z68 è stato costruito da Intel come evoluzione per lo sfruttamento di entrambe le peculiarità dei chipset P67 ed H67, decisamente limitati e separati per funzionalità. Il P67 è orientato nell’ambito dell’overclock ma incapace a sfruttare la GPU integrata nel processore, che quindi richiede delle schede video dedicate. L’H67 invece è orientato principalmente per l’uso della GPU integrata, impedendo qualsiasi operazione di overclock serio. Ebbene, l’ultimo nato, Z68 Express, risolve ed unisce i vantaggi di entrambi. Con l’ausilio del software Lucid Virtu, sarà possibile alternare dinamicamente,  secondo il carico di lavoro, l’uso della GPU integrata nel processore Sandy Bridge, per le operazioni di decodifica o codifica di un film, oppure la scheda video dedicata, per le sessioni di gioco che richiedono elevata potenza grafica. Dal punto delle prestazioni nulla manca al Z68 Express, in grado di overcloccare tutti i componenti legati ai processori Sandy Bridge (CPU, GPU e RAM), eliminando tutte le lacune insite nei precedenti chipset. Oltre a questo, il supporto alla tecnologia Intel Rapid Storage (chiamata anche SSD Caching) permette di migliorare la risposta del comparto Storage tramite l’ausilio (se collegato) di un SSD da utilizzare come zona di cache per parcheggiare e rendere disponibili i file più utilizzati presenti su uno o più dischi tradizionali.

002

Con la famiglia di chipset Cougar Point H67/P67 ed ultimo Z68 Express, Intel ha creato la piattaforma socket LGA 1155 per supportare i processori della serie Sandy Bridge, le cui prestazioni sono state un vero salto in avanti sia nell’ambito Game, sia Overclock, sia multimediale.

002

In foto vi proponiamo lo schema tecnico del chipset Z68, vero cuore della Z68MA-ED55. Il numero di linee dedicate al PCI Express 2.0 è 16. Abbondante invece il numero di linee dedicate alle porte USB, Fireware e SATA3 6Gbps, di cui due gestite nativamente dal chipset Intel.

 

Prev
Next »