ASUS Maximus VIII Hero

008aArricchiamo il comparto hardware recensito presentando la seconda scheda di questa comparativa di schede madri con chipset Z170 per sfruttare al meglio la nuova architettura Skylake che porta in dote il nuovo processo produttivo a 14nm. Si tratta di una scheda perfettamente bilanciata per il gaming e l’overclock, e certamente non occorre girarci tanto troppo intorno trattandosi di una scheda di fascia ROG. Vi chiederete come mai? Perché la nuova serie ROG si presenta con un biglietto da visita di tutto rispetto, confermato dagli ultimi tre nuovi record mondiali tra cui un global position pole in ambito overclock estremo.

 

 

In questa recensione cercheremo di capire se la nuova architettura è realmente più performante rispetto alla precedente e in quanti e quali ambiti. In secondo luogo, come da nostra abitudine la metteremo in comparazione con la concorrente ASRock presentata 15gg fa per capire se vale i soldi in più spesi per portarsela a casa e soprattutto se le nuove DDR4 portano un effettivo guadagno nell’uso quotidiano.

 

ASUS ROG logo

 

Con il marchio ROG, ASUS propone da sempre prodotti con un preciso obiettivo: qualità e performance senza compromessi. Il maggior prezzo garantisce e restituisce all’acquirente completezza di feature sia a livello di componentistica hardware, sia di software, ossia completezza di bios, e utility di monitoraggio e controllo, offrendo un’effettiva marcia in più per spingere senza limiti i propri componenti quali processore, RAM e schede video. E se in passato la categoria di utenti era di nicchia, la qualità dei componenti nonché l’ingegnerizzazione e l’attento posizionamento degli stessi hanno trovato apprezzamento anche per gli utenti di classe media riuscendo con l’overclock ad ottenere un boost di prestazioni senza sborsare un euro. Anche per questa nuova architettura Asus ha introdotto per la famiglia ROG diversi modelli che si distinguono ed eccellono nei loro settori di utilizzo: Maximus VIII Extreme, Maximus VIII Hero, Maximus VIII Hero Alpha, Maximus VIII Gene e Maximus VIII Impact. Ma diamo uno sguardo alla nuova architettura Intel di 6° Generazione.

 

Prev
Next »