ASRock B150 Combo

ASRock B150 Combo 7Come vi avevamo accennato nella scorsa recensione, in parallelo alla serie Z170 di Intel andremo a trattare anche la controparte dedicata a sistemi standard o con utilizzo non rivolto all’overclock. Il PCH adottato da queste schede madri è il B150. In questa prima recensione andremo dunque a vedere le prestazioni e le caratteristiche del PCH B150 e lo faremo con la ASRock B150 Combo. Tale modello come suggerisce anche il nome, ci permetterà di riutilizzare anche le precedenti memorie DDR3, oltre al le nuove DDR4, grazie ad una doppia implementazione in questa scheda del sottosistema dedicato alle memorie. ASRock con la serie Combo permetterà agli utenti di effettuare un piccolo balzo in avanti, in termini di architettura, senza perdere la possibilità ed utilizzo di memorie DDR3. Vediamo subito come si è comportata e quali sono le caratteristiche di questa scheda madre.

 

 

 

 

asrock logo

 

Al contrario di brand come ASUS, GIGABYTE o MSI, ASRock focalizza i propri sforzi quasi esclusivamente nel mercato delle schede madri. Grazie a questo costante impegno, è quindi riuscita a creare schede madri dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, per la gioia dei gamer, degli overclockers, ma anche degli assemblatori di server e sistemi embedded. Tra i tanti modelli a catalogo, la serie Extreme è da anni apprezzata per le sue capacità di overclock per l’utilizzo quotidiano unita all’ottimo rapporto qualità/prezzo. Negli ultimi anni, grazie alla collaborazione con l’overclocker Nick Shih, ASRock è riuscita catturare l’attenzione anche di coloro che fanno overclock estremo: la serie OC, con la sua caratteristica livrea giallo-nera, si è distinta nelle competizioni di overclock, riuscendo a contrastare persino la serie ROG di ASUS.

 

Prev
Next »