[Anteprima] ASRock Z77 Extreme4

Z77_Extreme4mIn questa anteprima vi daremo un primo assaggio delle caratteristiche e delle prestazioni della ASRock Z77 Extreme4, nuovo punto di riferimento nel segmento mainstream per le piattaforme Intel LGA 1155.

 






Con l’evento internazionale del Cebit 2012 anche ASRock è stata protagonista presentando la serie di schede con socket 1155 dotate del nuovissimo Chipset Z77 ed in concomitanza la serie Entusiast dotate di socket 2011 e chipset X79. L’architettura Intel in questi ultimi anni è riuscita a mantenere su AMD un distacco in termini di superiorità elaborativa, avvantaggiata da un gap temporale sul piano progettuale e realizzativo di almeno 6 mesi.

 

asrock_logo

 

Seguirla vuol dire essere sicuri di ricevere il massimo dal punto di vista della tecnologia e delle prestazioni. Tutto questo però ha un prezzo e di fatto obbliga l’utente ad acquistare una nuova motherboard ad ogni cambio generazionale di processori. Da svariati anni Intel, nell’ambito della produzione di processori segue una metodologia progettuale e commerciale ben precisa, legata ad una politica che tutti conosciamo come TIC & TOC. L’ultimo salto architetturale, ossia la fase TOC, c’è stato con l’avvento dell’architettura Sandy Bridge la cui massima espressione, in termini di potenza computazionale, è rappresentata dalla serie di processori Sandy Bridge-E. A supporto dei processori con architettura Sandy Bridge, furono presentati i chipset della serie Cougar Point P67 ed H67 Express e successivamente il chipset Z68 che ha ereditato le doti di overclock del P67 e le funzionalità della grafica integrata dell’H67 Express. L’uscita sul mercato dei processori Sandy Bridge-E, in sostituzione dell’architettura Gulftown, ha richiesto (vista la loro complessità e “fame di bit”) un nuovo chipset il cui nome Patsburg è identificato dalla più conosciuta sigla di X79.

 

Il privilegio che abbiamo oggi è di condividere con voi il piacere nel presentarvi in anteprima la Z77 Extreme4 prodotta da Asrock. Essa offre il supporto sia alla serie di attuali processori Sandy Bridge, presenti sul mercato ormai da poco più di un anno, sia alla serie di processori che verranno presentati sule mercato nel mese di Aprile, Ivy Bridge.

001a

Come si intuisce dalla sigla, il cuore della ASRock Z77 Extreme4 è il chipset Z77 che verrà presentato ufficialmente il 9 Aprile 2012. Esso non porta un cambio radicale bensì migliora alcuni aspetti del precedente Z68 come il supporto nativo allo standard USB 3.0, di cui del resto Intel stessa è stata principale promotrice. Le caratteristiche di base sono più o meno simili, come la tecnologia Intel Smart Response oppure la tecnica di virtualizzazione della GPU integrata Lucid Virtu. E di quest’ultima la ASRock Z77 Extreme4 grazie al chipset Z77 offre un decisivo passo in avanti in tal senso tramite la tecnologia denominata Virtu Universal MVP in quanto è in grado di superare le limitazioni precedenti legate all’hardware ed al tipo di GPU utilizzata. Per il resto la ASRock Z77 Extreme4 condivide con le schede di precedente generazione il tipo di socket, il tipo di RAM anche se, grazie al controller integrato in Ivy Bridge, supporterà nativamente le memorie DDR3-1600.

001b

La Z77 Extreme4 è uno dei 10 esemplari realizzati da ASRock dotati del chipset Intel Z77 di cui la Fatal1ty rappresenta il modello di punta.

002  003

Tornando alla scheda oggetto della nostra anteprima, gli slot di espansione sono in totale sei. Quattro sono di tipo PCI-Express, di cui due a piena lunghezza e velocità, in standard 3.0, e due a lunghezza 1x. Gli altri 2 sono compatibili con il vecchio standard PCI. I 4 slot riservati ad ospitare le Dimm di memoria consentono d’installare un massimo di 32 Gbyte che, visti gli attuali sistemi operativi a 64 bit, rendono questa scheda ideale anche per realizzare un piccolo Host per la virtualizzazione.

004

Il pannello posteriore comprendente le porte I/O totalizza 6 connettori USB di cui 4 porte (blu) in standard USB 3.0. Sono presenti 3 connettori per l’uscita del segnale video proveniente dalla GPU integrata, qualora il processore ne sia provvisto, di cui 2 digitali DVI/HDMI. Una porta PS2 mista per tastiera/mouse, una porta ethernet RJ45 insieme al blocco di uscite/entrate audio e per finire un comodo pulsante per le consuete operazioni di clear CMOS.

005  006

Notate come il contrasto grigio scuro del PCB ed oro dei condensatori dona alla scheda un binomio accattivante ed allo stesso tempo elegante. Anche i tasti di accensione e reset, nonché il display a 2 cifre, rendono più gradevole “e comodo” l’uso della motherboard “a banco” da parte degli overclockers.

007  008  009  010

La dotazione software presente nelle schede ASRock è sempre stata abbondante, comprese le tecnologie costruttive utilizzate per la componentistica.

011  012  013  014

I benefici del PCI-Express 3.0 in termini di velocità, come l’interfaccia UEFI e l’esperienza audio del THX TruStudio rendono la scheda una candidata ideale per essere inserita in sistemi da gioco o in chassis Home Theater da salotto.

015  016  017  018  019

 

Prev
Next »