[REPORTAGE] Samsung presenta le stampanti Smart MultiXpress con sistema operativo Android

Samsung Printers 3Mercoledì scorso a Milano Samsung ha presentato la sua nuova linea di stampanti multifunzioni Smart Multi e Pro Xpress dotate di sistema operativo Android destinate al mercato business.Le multifunzioni di questa linea sono dotate di un tablet con ampio schermo da 10.1” touch capacitivo tramite il quale si può interagire con la stampante mediante una versione di Android appositamente preparata da Samsung per rendere più veloci ed intuitive tutte quelle operazioni che si eseguono comunemente su questo tipo di dispositivo.

 

 

 

 

La serie Smart MultiXpress si compone di dieci nuovi modelli multifunzione suddivisi in quattro categorie diverse:

  • Serie X4300- multifunzione A3 a colori: La serie X4300 comprende i modelli X4300LX, X4250LX e X4220RX con una velocità di stampa rispettivamente di 30, 25 e 22 pagine al minuto. La serie X4300 è dotata della tecnologia Dual-Scan ADF, che permette di scannerizzare 100 immagini fronte-retro a colori al minuto e fino a 120 immagini fronte-retro in bianco e nero. Tutti i modelli presentano la tecnologia Rendering Engine for Clean Page (ReCP) di Samsung e toner a polimeri, garantendo una qualità di colori definiti, vividi, professionali e brillanti. Il modello X4300LX supporta elevati carichi di lavoro utilizzando toner monocromatico da 23.000 pagine, toner a colori da 20.000 pagine e tamburi da 100.000 pagine.
  • Serie K4350 – multifunzione A3 monocromatica: La serie K4350 A3 monocromatica comprende i modelli K4350LX, K4300LX e K4250RX con una velocità di stampa rispettivamente di 35, 30 e 25 pagine al minuto. La serie K4350 è dotata di tecnologia Dual-Scan ADF, che permette di scannerizzare 100 immagini fronte-retro a colori al minuto e fino a 120 immagini fronte-retro in bianco e nero; montando toner monocromatici da 35.000 pagine e tamburi da 200.000 pagine. 
  • Serie M5370- multifunzione A4 monocromatica: La serie M5370 A4 monocromatica comprende i modelli M5370LX e M4370LX con una velocità di stampa rispettivamente di 53 e 43 pagine al minuto. La serie M5370 è caratterizzata dalla tecnologia Dual-Scan ADF, che permette di scannerizzare 80 fogli fronte-retro al minuto e utilizza toner da 30.000 pagine e tamburi da 100.000 pagine.
  • Serie M4580 – multifunzione A4 monocromatica: La serie M4580 A4 monocromatica comprende il modello M4580FX con una velocità di stampa di 45 ppm. La serie M4580 è equipaggiata della tecnologia Dual-Scan ADF, che permette di scannerizzare 60 fogli fronte-retro al minuto, ed utilizza toner da 40.000 pagine e tamburo da 100.000 pagine.
  • Samsung SMART UX Center, la build di Android modificata da Samsung ed installata sulle proprie multifunzioni permette una semplicità d’uso mai vista in questo settore. Infatti, proprio come nei tablet Android, disponiamo di un’ampia area sullo schermo nella quale possiamo disporre icone e widget delle funzioni più utilizzate, utilizzando l’app drawer per accedere invece a tutte le altre funzioni meno usate.

 

Samsung Printers_2  Samsung Printers_1

 

Oltre alle applicazioni più ovvie (come quella di stampa, scansione ecc.) sono disponibili applicazioni per la condivisione sul cloud, grazie alle quali si possono condividere le scansioni appena fatte con i nostri colleghi per riceverne l’approvazione o richiederne una modifica per esempio. È presente anche un browser web che ci permette di navigare su internet e stampare/salvare porzioni di pagine o documenti web ed effettuare semplici elaborazioni su di esse, come ad esempio la scelta delle pagine da stampare, il ridimensionamento ecc.

Sono state introdotte anche molteplici funzioni pensate per gli amministratori di sistema, in modo da semplificare i compiti di gestione e monitoraggio delle multifunzioni. Tramite una serie di applicativi è possibile infatti monitorare guasti, utilizzo delle multifunzioni (complessivo o da parte di ciascun utente e predisporre delle limitazioni all’utilizzo), creare rapidamente nuove applicazioni personalizzate pensate per ciascun utente in modo da soddisfare al meglio i bisogni di ciascun lavoratore.

Tutte le stampanti sono dotate di un processore dual-core da 1GHz, 1 o 2 GB di memoria RAM DDR3, connettività USB 2.0, Ethernet Gigabit e Wi-Fi IEEE 802.11 b/g/n e su alcuni modelli è presente anche un HDD da 320GB ed un modulo di tag NFC.

Per ottenere stampe di qualità migliore Samsung ha sviluppato il proprio motore di render per le pagine ReCP (Rendering Engine for Clean Page) che ottimizza immagini e documenti mediante le funzioni di Colour-Trapping, Edge Enhancement, Composite Colour Reduction e De-Screening che permettono di ottenere stampe con foto e caratteri più nitidi, per risultati più professionali ed un risparmio di toner.

 

 

Samsung Printers_3  Samsung Printers_4

 

Lo scanner è dotato di doppie lenti, in modo da permettere l’acquisizione in simultanea di fronte e retro della pagine, permettendo velocità di scansione fino a 120 pagine al minuto.

Samsung ha prestato particolare attenzione alla componentistica consumabile e non: le stampanti utilizzano cartucce toner ai polimeri che permettono la stampa di fino a 35.000 pagine in scala di grigi come anche tamburi garantiti per la stampa di 200.000 pagine.

Uno degli aspetti più interessanti ed innovativi di queste stampanti è la possibilità di stampare, scannerizzare, editare e condividere documenti anche direttamente dal proprio smartphone o tablet mediante l’applicazione sviluppata da Samsung, questo permette una maggior flessibilità di utilizzo ma anche un risparmio di carta e toner.

Ultimo aspetto che tratteremo in questo reportage riguarda la sicurezza, aspetto molto spesso fondamentale a livello aziendale, soprattutto se si maneggiano documenti riservati. La nuova linea di stampanti Samsung permette di lanciare la stampa su una delle multifunzioni del nostro ufficio, che però non stamperà subito il documento, ma lo tratterrà sul proprio HDD finché il proprietario od un suo incaricato non passerà a ritirarlo identificandosi mediante username e password oppure con un tag NFC: solo allora la macchina stamperà il documento, garantendo la massima sicurezza e riservatezza dei documenti. Nel caso in cui un impiegato si dimenticasse di ritirare i documenti e se ne ricordasse solo il giorno dopo, quando non è più nella filiale dove si trova la stampante a cui è stato inviato il documento, può sempre, previa identificazione, recuperare i propri documenti da una qualsiasi altra stampante collegata alla rete, questa richiederà il rilascio dei documenti richiesti alla stampante che fisicamente li trattiene per poi stamparli.

Trattare tutti gli aspetti e caratteristiche di questa nuova linea di stampanti sarebbe troppo lungo e dispersivo per cui ci fermiamo qui avendovi dato un assaggio delle principali e più interessanti funzioni presenti su questa nuova linea di stampanti.

Sicuramente Samsung sta portando notevoli innovazioni anche nel settore della stampa (nel quale francamente non credevamo ci fosse così tanto da innovare), permettendo una facilità di utilizzo quasi disarmante, l’interazione tra stampante ed un maggior numero di dispositivi e l’introduzione di molte funzioni direttamente sulla macchina, che risulta così un po’ meno “periferica” in quanto è in grado di effettuare diverse elaborazioni ed operazioni di browsing web e condivisione, rendendo non più necessario l’utilizzo di un altro dispositivo per eseguire operazioni di stampa e scansione.

 

Samsung Printers_5  Samsung Printers_6  Samsung Printers_7  Samsung Printers_8  Samsung Printers_9  Samsung Printers_10

 

 

Siamo rimasti piacevolmente stupiti dalle nuove features presenti nelle multifunzioni Samsung e ci attendiamo una progressiva diffusione di questo tipo di soluzioni in ambito professionale.

 

Si ringraziano Samsung e Burson-Marsteller per l’organizzazione dell’evento.

Roberto Rossini