• Varie
  • Posted
  • Hits: 533

Risultati benchmark SPC-2

Il benchmark SPC-2 conferma che Hitachi Universal Storage Platform V è il sistema storage con le prestazioni più elevate dell’intero settore
Estendendo ulteriormente la propria leadership nelle prestazioni dell’ambito dei sistemi storage di tipo enterprise, la soluzione Universal Storage Platform V di Hitachi Data Systems Corporation ha ottenuto i risultati migliori nell’ambito dei sistemi della sua classe nel Benchmark 2 dello Storage Performance Council (SPC). In base alla metodologia SPC-2, Hitachi USP V ha ottenuto una media aggregata di 8,724.67 SPC-2 MBPS con un unico storage controller, sorpassando di otto volte i livelli di prestazioni dei sistemi concorrenti testati. 

'I risultati del benchmark SPC-2 di Hitachi Data Systems confermano le nostre valutazioni pubblicate precedentemente e riguardanti l’ottenimento dei massimi livelli di prestazioni e di scalabilità nello storage di tipo enterprise in configurazioni reali”, sottolinea Dario Pardi, Regional Vice President Southern and Benelux di Hitachi Data Systems. “La USP V è una piattaforma storage di livello superiore caratterizzata da un ottimo rapporto prezzo/prestazioni, che permette ai clienti di consolidare le operazioni e fornisce servizi avanzati di tipo storage per un’ampia gamma di applicazioni e di ambienti operativi, minimizzando nel contempo i costi e le complessità”.
I risultati del nuovo benchmark SPC-2 riconfermano molti dei benefici chiave offerti dalla piattaforma Hitachi USP V, come ad esempio: 

• Maggiore produttività: gestisce molte più transazioni di business rispetto a tutti gli altri sistemi storage di tipo enterprise presenti sul mercato, aumentando le vendite e la profittabilità; 
• Aumento dell’efficienza: il tempo di risposta alle applicazioni migliora notevolmente, arrivando a livelli di millisecondi a cifra singola, consentendo così alle stesse di supportare un numero maggiore di utenti e di applicazioni, e di gestire più capacità su una piattaforma amministrata centralmente, capitalizzando su numerosi anni di sviluppo di hardware e software affidabile e maturo; 
• Minore TCO (Total Cost of Ownership): il sistema gestisce, simultaneamente su un singolo controller storage, numerosissime applicazioni eterogenee, dai carichi transazionali come quelli di Microsoft Exchange o di Oracle Database 11g a quelli sequenziali di tipo Video on Demand (VOD); 
• Riduzione del rischio: dotarsi di una piattaforma di storage dalle performance elevate significa garantire le massime prestazioni alle applicazioni e, quindi, al business.
Il benchmark SPC-2 consiste di tre diversi carichi di lavoro, concepiti per dimostrare le prestazioni di un singolo sottosistema durante l’esecuzione di applicazioni di tipo business critical che necessitano di movimenti sequenziali di dati su larga scala. Queste applicazioni sono caratterizzate soprattutto da grandi movimenti di Input/Output di dati, organizzati in uno o più modi sequenziali. I risultati dei benchmark SPC forniscono una comparazione delle prestazioni storage obiettiva, pertinente e verificabile. Questi risultati si aggiungono alle ottime prestazioni già fatte registrare dalla piattaforma USP V, che continua ad essere leader nel settore con oltre 4 milioni di IOPS (Input/Output Operations per Second) di picco. 

Ulteriori informazioni sui risultati ottenuti da Universal Storage Platform V di Hitachi nell’ambito dei test previsti dal benchmark SPC-1 sono disponibili al seguente indirizzo: http://www.storageperformance.org/

- Jacopo P. -