• Varie
  • Posted
  • Hits: 531

Obama: pericolo nel cyberspazio

News-Alert - 21/10/2008 - Gli esperti di sicurezza Internet di McAfee hanno rivelato oggi che mentre i candidati alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti si stanno sfidando all’ultimo sangue per conquistare <?xml:namespace prefix = st1 ns = "urn:schemas-microsoft-com:office:smarttags" />la Casa Bianca, i cybercriminali stanno approfittando dell’interesse che suscitano per attirare gli utenti di Internet nelle loro trappole facendo sì che scarichino contenuti malevoli. Quindi, un sostenitore di Barack Obama è meglio che stia attento a cercare informazioni su di lui nel cyberspazio dal momento che la ricerca indica il suo nome associato a un numero maggiore di siti non sicuri rispetto a quello del suo rivale John McCain. Ma proprio come nei sondaggi, si tratta di una vittoria di misura, dal momento che McCain gli sta pressoché incollato.

Ricercare le ultime notizie sulla corsa alla presidenza potrebbe mettere in serio pericolo i PC degli utenti. Chi è alla ricerca di videoclip sui propri candidati favoriti deve prestare attenzione nel digitare chiavi di ricerca come “Barack Obama download” e “John McCain download”, dal momento che McAfee ha scoperto che per la maggior parte dei casi esse conducono a siti non sicuri – in particolare, siti che offrono screensaver gratuiti che contengono in realtà delle minacce. Anche cercando informazioni utilizzando le parole “US presidential elections” si ottengono risultati pericolosi. In molti casi quelli che appaiono sembrano siti innocui, ma celano al proprio interno malware, spyware e virus in grado di infiltrarsi nel computer dell’ignaro visitatore con l’intento di ottenere guadagno o rubarne l’identità.

Che i criminali informatici sfruttino l’attualità non è una novità. McAfee ha visto simili incidenti già alter volte nel corso di quest’anno quando gli aggressori hanno utilizzato l’interesse per le Olimpiadi di Pechino per diffondere dei malware. E anche i giocatori del Campionato Euro 2008 sono stati sfruttati per far cadere in trappola i fan che andavano online a cercare notizie sui loro eroi del pallone.

E non si tratta nemmeno della prima campagna elettorale che ha un risvolto anche nel cyber crime. Nel febbraio di quest’anno, McAfee ha rilevato degli attacchi diretti agli utenti che scaricavano dei video della candidata Hilary Clinton, che sono risultati download pericolosi.

“I cybercriminali stanno diventando sempre più abili nell’attirare in trappola gli utenti di internet per far scaricare malware sfruttando la cassa di risonanza di grandi eventi d’attualità,” ha dichiarato Ombretta Comi, marketing manager per l’Italia di McAfee. “Tutti siamo alla ricerca delle notizie “più fresche” e non disdegniamo il gossip più curioso, e internet è il mezzo più adatto per questo, ma è indispensabile che chi naviga sul web sia consapevole dei rischi cui si può incappare se si accede a materiale potenzialmente pericoloso.”

I 5 termini di ricerca più pericolosi durante queste elezioni presidenziali statunitensi:

· “Barack Obama download”

· “John McCain download”

· “US presidential elections”

· “John McCain foreign policy”

· “Barack Obama foreign policy”

- Jacopo P. -