• Varie
  • Posted
  • Hits: 456

NETASQ rinnova MFILTRO

Le soluzioni antispam del produttore francese analizzano 27 millioni di e-mail al giorno e bloccano oltre il 99.7% dello spam. Raggiunto tale obiettivo NETASQ rinnova la propria gamma antispam per garantire una protezione ottimale e semplificata, mettendo un freno alla piaga dello spam ed assicurando alle aziende un incremento di produttività.

Parigi, 23 giugno 2009 - NETASQ, pioniere e player di rilievo nel mercato della sicurezza Informatica, annuncia oggi con MFILTRO 200 ed MFILTRO 500 due nuovi dispositivi antispam e perfeziona il resto della gamma, che protegge simultaneamente sia la rete sia le postazioni di lavoro con diversi protocolli di sicurezza.
Tra il 1978, anno in cui fu inviato il primo messaggio spam, ed oggi, dove le mail indesiderate hanno superano i 130 miliardi al giorno, la questione della gestione e la salvaguardia delle caselle di posta elettronica è diventata un elemento critico, indipendentemente dalle dimensioni delle aziende.

Per rispondere alle esigenze del mercato, NETASQ offre una gamma antispam che: garantisce prestazioni eccezionali: ogni giorno i dispositivi MFILTRO trattano fino a 27 millioni di e-mail blocca senza fallo il 99.7% dei messaggi di spam integra una tecnologia all’avanguardia, in grado di incrementare sensibilmente la produttività offre un’interfaccia utente ed un wizard per l’installazione premiati per l’intuitività ha un prezzo estremamente competitivo.
Questa gamma di soluzioni antispam protegge qualsiasi tipologia di azienda, indipendentemente dalle sue dimensioni. Gli utenti possono selezionare il dispositivo più adatto al tipo d’infrastruttura in essere: il nome dato ai dispositivi contiene infatti - per maggior chiarezza - il numero minimo di indirizzi e-mail che il dispositivo é in grado di gestire:

- MFILTRO 200: fino a 500 indirizzi
- MFILTRO 500: da 500 a 1000 indirizzi
- MFILTRO 1000: da 1000 a 3000 indirizzi
- MFILTRO 3000: da 3000 a 15000 indirizzi

Abbiamo stimato che lo spam cagioni ad un’azienda con 50 impiegati un danno economico di circa 19.000 € annui. Su base giornaliera, un impiegato con un salario di circa € 40K riceve una media di 50 e-mail, di cui almeno l’80% sono indesiderate. Il tempo necessario per controllare e cancellare i messaggi indesiderati é di circa 14 ore e 26 minuti annui, che si traducono in un costo di oltre 15.000 € ai quali si aggiungono ulteriori 4.000 € di spese indirette (impiego di banda, appliance per l’archiviazione, intervento dei sistemisti ecc.). Scegliere una soluzione antispam con una tecnologia all’avanguardia é quindi ormai un fattore competitivo decisivo, l’azienda ritorna – per lo meno – ad un livello di produttività normale semplicemente installando il dispositivo.

Impiegare una tecnologia di ultima generazione però non deve comportare un’ulteriore complessità. La gamma MFILTRO ha ricevuto diversi riconoscimenti per la semplicità d’installazione, impiego e manutenzione. I dispositivi s’installano facilmente in modalità “plug and play” nell’arco di pochi minuti attraverso un wizard che accompagna l’utente in tutte le fasi della configurazione.
Gli utenti possono altresì accedere direttamente alla propria quarantena per monitorare i messaggi di spam ricevuti, qualora necessario. Questa semplicità é un sollievo per gli amministratori di sistema e permette loro nel contempo di riguadagnare il pieno controllo della sicurezza della propria rete.
Per la protezione antivirus, tutti i sistemi MFILTRO impiegano i motori ClamAV e/o Kaspersky a seconda dell’opzione selezionata.
“La semplicità d’impiego ed il rapporto qualità/prezzo straordinariamente competitivo dell’intera gamma sono per noi motivo di grande ottimismo rispetto al successo commerciale delle soluzioni MFILTRO,” ci confida Pierre Calais, VP Engineering and Operations.

- Pirro Jacopo -