• Varie
  • Posted
  • Hits: 863

Moto e sicurezza: G DATA partner ufficiale del World Ducati Week

Tags: SicurezzaSBKmotogpgdata softwareducati

Con lo slogan «More Than Red» Ducati ha appena presentato il World Ducati Week 2016. Un claim cui si allinea totalmente anche G DATA, che condivide con Ducati non solo il colore rosso della livrea aziendale ma numerosissimi elementi, su cui capeggia una visione condivisa: fornire prodotti di qualità e affidabili ai propri clienti, assicurando loro la massima mobilità, seppure in settori e modi differenti.

panigale gdata official

Ma è proprio questa univocità di intenti e valori tra le due aziende a fare del World Ducati Week 2016 una tappa irrinunciabile per G DATA nel quadro della partnership avviata con Ducati, che festeggia proprio quest'anno il suo novantesimo anniversario.

Il messaggio chiave del vendor teutonico per gli oltre 65.000 visitatori previsti per l'edizione di quest'anno del World Ducati Week 2016 (1 - 3 luglio / Misano World Circuit) è uno: in qualunque situazione, specie quando si tratta di avvalersi di mezzi di locomozione o di lavoro che comportano rischi o sono a rischio, bisogna pensare prima di tutto alla sicurezza.

Ecco quindi che i corsi che si terranno presso la Ducati University sono "secured by G DATA”. In questo frangente la sessione di venerdì sulla telemetria e la messa in sicurezza dei dati raccolti dal team per la messa a punto delle strategie di gara sarà di particolare interesse per i "data cruncher” tra i centauri, ma non solo. Il programma della Ducati University prevede la condivisione di nozioni di primo soccorso, di teoria della guida su pista e di informazioni sulla progettualità di Ducati Corse per la MotoGP e la SBK.

"Ci piace pensare di essere un produttore fuori dalle righe”, afferma Giulio Vada, Country Manager di G DATA Italia. "La nostra partnership con Ducati per il World Ducati Week fa parte della nostra particolarità. Siamo quindi davvero lieti di dare risalto al tema della sicurezza insieme a Ducati, in una cornice ben diversa dal grigio cliché in cui spesso sono relegati i vendor IT”.

 

Commenta sul forum