• Varie
  • Posted
  • Hits: 499

KeyVision archivia un semestre di continua crescita

Monza – Un semestre di crescita a due cifre, sia in termini di fatturato che di personale dipendente e collaboratore: questi i risultati importanti resi noti oggi da KeyVision, società italiana attiva nel settore della distribuzione, integrazione, gestione e supporto di soluzioni Open Source.

Grazie alla chiusura di importanti contratti con primarie realtà industriali italiane, tra cui Technogym, società leader nel settore del wellness, KeyVision ha visto il proprio portafoglio clienti raddoppiare nel corso dei primi sei mesi del 2008, compresi progetti a lungo termine nei settori del credito, della climatizzazione, della telefonia mobile, con un aumento del fatturato che si attesta attorno al 40%.


Proprio in seguito ad una partnership con l'irlandese SIMchronize, KeyVision ha realizzato Phonebackup, un innovativo sistema per effettuare il salvataggio e la sincronizzazione dei dati contenuti sul cellulare tramite la semplice connessione dati del telefonino, senza cavi e senza pc. Attivo al momento in Irlanda, Phonebackup sarà presentato sul mercato italiano nelle prossime settimane e sono già in corso accordi per l'implementazione del servizio anche in alcuni Paesi in Asia, Africa e Sud America.
“Anche il secondo semestre si è chiuso in modo brillante”, ha commentato Paolo Rizzardini, CEO di KeyVision.
“La professionalità e la metodologia di lavoro dei nostri collaboratori è la vera carta vincente della nostra offerta e le commesse fin qui ottenute lo dimostrano, avendo allargato il nostro raggio d'azione a nuovi settori industriali che, solitamente, sono poco attenti alla tecnologia”.
Importanti novità sono in attesa per il terzo e il quarto trimestre 2008, con un ulteriore impegno di KeyVision nella creazione e nell’introduzione di nuovi servizi Open Source in ambito mobile, destinati al grande pubblico, e in particolare a tutti coloro che dallo scorso 11 luglio sono diventati utenti dell'iPhone.
“La telefonia mobile è sicuramente un mercato molto interessante per noi, considerando che, oltretutto, è un settore in cui l'Open Source è ancora poco presente ma che diventerà sempre più preponderante nei prossimi mesi. KeyVision vuole assolutamente essere protagonista di questo cambiamento”, ha aggiunto Rizzardini.

 

- Jacopo -