• Varie
  • Posted
  • Hits: 546

Autodesk: nuovi Provider FDO

Milano — In linea col proprio obiettivo di dotare la Community degli sviluppatori gespoaziali Open Source di possibilità di innovazione più rapide e di un supporto per gli standard globali, Autodesk, Inc. (NASDAQ: ADSK) annuncia oggi la disponibilità di nuovi provider sviluppati sulla tecnologia Feature Data Object (FDO). La tecnologia FDO, originariamente creata da Autodesk e diventata ora un progetto pienamente riconosciuto all’interno della Open Source Community grazie all’Open Source Geospatial Foundation (OSGeo), permette agli utenti di memorizzare, recuperare, caricare e analizzare i dati geospaziali.

I nuovi provider FDO di Autodesk sono di due tipi: uno per GE Smallworld e uno per Microsoft SQL Server 2008, disponibili mediante un programma di sottoscrizione per AutoCAD Map 3D e Autodesk MapGuide Enterprise. Il Provider FDO per Microsoft SQL Server 2008 sarà inoltre disponibile per OSGeo mediante il progetto Open Source FDO.
Oltre ai provider di dati FDO collaudati e certificati da Autodesk, la Open Source Community ha sviluppato tre nuovi provider di dati per IBM Informix, KML e PostGIS.
Questi nuovi provider permettono di trarre significativi vantaggi dal supporto originario per format di dati spaziali aggiuntivi e offrono agli utenti una maggiore possibilità di accesso, visualizzazione, modifica e analisi dei dati all’interno del software geospaziale Autodesk.
L’annuncio è stato lanciato in occasione della conferenza annuale Free and Open Source Software for Geospatial (FOSS4G) a Cape Town, Sud Africa, dove gli sviluppatori geospaziali open source e gli utenti si incontrano per imparare gli uni dagli altri, presentarsi e formare una rete di relazioni e conoscenza.
“In qualità di partner sviluppatori, apprezziamo il ruolo fondamentale che la tecnologia open source ha giocato nell’aumentare la collaborazione all’interno della Community e nel garantire una rapida innovazione” dichiara Haris Kurtagic, CEO, SL-King. “Fornendo alla Community Open Source la possibilità di lavorare senza vincoli all’interno di database sia spaziali che non e con file originari che non necessitano di modifiche e senza rischi di perdita dei dati, favoriamo il successo della Community geospaziale nella sua totalità”.

“L’annuncio sottolinea il nostro impegno nei confronti degli utenti dei software geospaziali e della Open Source Community,” dichiara Lisa Campbell, vice presidente di Autodesk Geospatial. 'Autodesk continua a lavorare a stretto contatto con la Community per fare in modo che queste tecnologie vengano adottate, si evolvano e migliorino nel lungo periodo.
Ultimamente, grazie ad una rapida innovazione e al supporto degli standard, gli utenti possono abbassare i costi di proprietà semplicemente mediante l’integrazione di dati multipli e database.”

Autodesk e l’Open Source

Autodesk è uno sponsor sostenitore di OSGeo. Ad oggi, Autodesk ha messo a disposizione della Open Source Community il codice sorgente CS-Map per la gestione dei sistemi di coordinate, MapGuide Open Source e FDO. Sono stati eseguiti oltre 74 mila download di MapGuide Open Source dal momento in cui il software è stato promosso dopo il periodo di prova dell’OSGeo nel 2007. FDO è stato scaricato più di 44 mila volte.

Disponibilità

Per maggiori informazioni riguardo alla disponibilità dei nuovi Provider FDO:
• Per i Provider Autodesk per GE Smallworld e Microsoft SQL Server 2008 visitare www.autodesk.com/fdo
• Per i Provider Open Source per Microsoft SQL Server 2008 e PostGIS visitare http://fdo.osgeo.org
• Per IBM Informix e i Provider KML visitare www.sl-king.com

- Jacopo P. -