• Mobile
  • Posted
  • Hits: 721

Il Parlamento Europeo azzera i costi di roaming da dicembre 2015

Non è un bel periodo per l'Europa, nonostante gli anti-europeisti stiano crescendo di giorno in giorno oggi vi diamo una buona notizia che aiuterà sicuramente tutte quelle persone abituate a viaggiare frequentemente attraverso il Vecchio Continente. Il Parlamento Europeo ha finalmente votato la legge per l'azzeramento dei costi di roaming, un provvedimento atteso per molto tempo da milioni di cittadini.

16518 strasburgo veduta del parlamento europeo

La legge è ancora in attesa della sottoscrizione da parte dei Ministri degli Stati Membri, tuttavia questa procedura appare soltanto come una formalità e possiamo dire con relativa sicurezza che finalmente a partire dal dicembre del prossimo anno i cittadini europei non saranno più costretti a pagare cifre esorbitanti a causa dei costi di roaming.
Questa nuova, attesissima legge è poi accompagnata da un ulteriore provvedimento che dovrebbe introdurre un'importante novità per gli utenti che passano molto tempo online. Si prevede infatti di vietare ai provider europei di rallentare, bloccare o ostacolare il traffico internet in base alla propria provenienza o alla propria destinazione; espediente spesso usato in passato per danneggiare servizi "sgraditi" ai provider stessi.

Insomma il Parlamento Europeo sembra aver messo in atto un paio di leggi finalmente utili e vicine alla vita quotidiana dei cittadini, vedremo nei prossimi mesi se l'iter procedurale dei provvedimenti subirà delle modifiche o dei rallentamenti.