• Hardware
  • Posted
  • Hits: 1969

Un nuovo socket per la nuova cpu di Intel "Nehalem"!

L’arrivo del controller della memoria in Nehalem aumenta enormemente il numero dei pin del suo socket, che Intel ha pensato bene di rendere più resistente.Le future CPU Nehalem di fine 2008, Bloomfield singola e Gainestown dual, avranno un nuovo socket LGA1366 circa il 20 per cento più grande su ogni lato rispetto all’attuale LGA775 dei Penryn. GLi oltre 600 piedini in più servono per i link QPI, tre canali di memorie DDR3 a 64 bit e ovviamente qualche decina di Watt in più sull’alimentazione.

Tutte le schede madri attuali, memorie DDR2 e dissipatori compresi, saranno forzatamente incompatibili, quindi meglio fare due conti prima di acquistare dei costosi sistemi X48. Il nuovo socket però sembra molto più robusto del precedente speciamente nel modo in cui è fissato alla scheda madre.

Le foto in basso arrivano da una scheda di test per Bloomfield. Mentre la parte frontale di inserzione sembra uguale a quella del 775, la parte posteriore ha una piastra di metallo con quattro torrette che vengono avvitate alla parte superiore del socket. In questo modo la CPU resta bloccata anche inserendo a forza dei dissipatori di grosse dimensioni, che purtroppo sembrano mantenere il vecchio sistema dei fori e dei piedini a molla del socket 775. Facile da inserire ma scomodo da togliere e con un bloccaggio sicuramente peggiore dei sistemi avvitati alla scheda madre.

Un nuovo socket per la nuova cpu di Intel "Nehalem"!



Le generose dimensioni del socket ovviamente ospiteranno una CPU con un’area di dissipazione più grande della generazione precedente, che unita alla presenza di tre canali di memorie DDR3, quindi da 6 a 8 socket DIMM per scheda madre, portano a pensare che Nehalemnon sarà la soluzione più adatta per avere sistemi desktop semrpe più compatti.