• Hardware
  • Posted
  • Hits: 637

Piattaforme AMD previste per il 2011

amd_logo


“Nel 2009 AMD ha adottato un nuovo modello di business con l’obiettivo di ottenere un consistente incremento finanziario”, ha dichiaro Dirk Meyer, President e Chief Executive Officer di AMD. 'Nel 2010, abbiamo in programma di estendere la nostra leadership grafica e sfruttare l’attuale situazione di mercato con l’introduzione di nuove piattaforme in ambito server e client, progettate per offrire elevate prestazioni. Nel 2011 inaugureremo una nuova era del computing con l’introduzione del primo prodotto AMD Fusion'.
Nel 2011 AMD darà vita a una nuova era dell’elaborazione introducendo le seguenti piattoforme (nomi in codice):

“Bulldozer” e “Bobcat”: due nuovi core x86 studiati per specifiche piattaforme e segmenti di mercato “Bulldozer” sarà una architettura completamente nuova studiata per soluzioni server mainstream, desktop e notebook che sfrutterà un nuovo approccio multithreaded in grado di offrire sempre maggiore efficienza e prestazioni. L’architettura “Bulldozer” offre un’ esclusiva funzionalità in grado di stabilire una connessione diretta tra la CPU e unità di elaborazione grafica (GPU) per creare una soluzione a singolo chip, definita come Accelerated Processing Unit (APU), per offrire massima scalabilità.
“Bobcat” è studiato per il mercato dei PC ultra sottili a basso consumo energetico, e sarà in grado di scalare facilmente in combinazioni con altri componenti nelle configurazioni APU (Accelerated processing Unit)
“Llano”: sarà la piattaforma dedicata ai notebook e desktop mainstream.
L’APU (accelerated processing unit) sarà la prima a identificare l'unione di una CPU e una GPU in un unico die.
“Brazos”: piattaforma per ultra portatili economici, si baserà sulla APU “Ontario”, con due core basati sulla nuova architettura “Bobcat”.
“Zamberi”: processore per sistemi desktop dedicato al segmento “enthusiast” con 8 core basato sull’architettura indicata con il nome in codice di Bulldozer.

- Pirro Jacopo -