• Hardware
  • Posted
  • Hits: 369

LSI sta testando il primo System-on-a-chip per accelerare la consegna di hard disk drive a capacità più elevata

lsi_logoBracknell, UK, 5 marzo 2012 – LSI Corporation (NYSE: LSI) ha annunciato oggi che sta testando il primo system-on-a-chip (SoC) da 28 nm per i segmenti di mercato desktop e mobile. Il passaggio alla tecnologia SoC da 28 nm offre un metodo economico per aumentare la quantità di dati che possono essere archiviati su un hard drive, offrendo una maggiore densità di aree e un rendimento più elevato grazie alla migliore efficienza del rapporto segnale/rumore.

 

 




“L’esplosione di contenuti digitali creata da media ricchi come i video ad alta definizione e la fotografia sfida i produttori di HDD a fornire drive a più elevata capacità e maggiore risparmio energetico”, ha detto Phil Brace, senior vice president e general manager, Storage Peripherals Division, LSI. “Essendo i primi a testare la tecnologia SoC da 28 nm, stiamo offrendo ai produttori di HDD un vantaggio a basso rischio di time-to-market nel soddisfare i requisiti di capacità degli HDD di prossima generazione, restando nello stesso power envelope.”

 

Truestore

Un SoC è un circuito integrato che incorpora in un unico chip i componenti core di un sistema elettronico HDD. I SoC LSI sono progettati per semplificare lo sviluppo dei disk drive, migliorare l’affidabilità e ridurre il consumo energetico, riducendo i costi dei drive per i produttori di HDD.

Un elemento fondamentale integrato nel nuovo SoC da 28 nm è il TrueStore RC 5100 di LSI, un read channel da 28 nm che dispone di un’architettura di decodifica iterativa con controllo della parità a bassa densità (LDPC) di terza generazione. L’RC5100 si fonda sul successo dell’architettura LDPC del suo predecessore da 40 nm per creare un percorso esclusivo di incrementata densità d’aree per i clienti OEM specializzati in HDD.

 

Press Release

Redazione XtremeHardware