Universal

€ 8,62
Universal
  • Hardware
  • Posted
  • Hits: 412

L'architettura Kepler nelle future piattaforme Tegra?

nvidia-logo_0Il successo del lancio di Kepler ha suscitato lo sviluppo di scenari per il segmento mobile che potrebbero essere tutt'altro che improbabili. E' stata proprio una mail inviata ai suoi dipendenti dal CEO di Nvidia Jen-Hsun Huang, a far nascere l'ipotesi di una imminente integrazione dei core Kepler all'interno delle future piattaforme Tegra 4, attualmente note con il nome in codice di T40.






A sviluppare questa ipotesi è il noto portale VR-Zone, che evidenzia la seguente frase dalla sopra-citata mail:

"Because of its super energy-efficient architecture, we will extend GPUs into datacenters, to super thin notebooks, to superphones. "


L'efficienza dell'architettura Kepler ha sicuramente impressionato un vasto pubblico, facendo pensare ad una possibile integrazione in piattaforme mobile Ultra Low Power di un numero di CUDA cores che potrebbe variare tra 32 e 64. Chiaramente molte delle unità presenti nei CUDA Cores delle GPU desktop dovranno essere tolte, come ad esempio le unità floating point a doppia precisione. Con questi raffinamenti e con gli accorgimenti di risparmio energetico introdotti da Kepler si potrebbe arrivare ad un notevole boost prestazionale delle prestazioni grafiche dei dispositivi mobile, purtroppo ancorate ad una architettura vecchia di diversi anni (NV4x, equipaggiata fino alla serie GeForce 7000 ed adattata al segmento mobile con qualche piccolo aggiustamento).

Sempre stando alle ipotesi di VR-Zone, la presentazione di Tegra 4, potrebbe avvenire entro la fine di questo anno e l'inizio del prossimo, con esemplari disponibili nel 2013.

Leonardo Angelini
Redazione XtremeHardware