• Hardware
  • Posted
  • Hits: 781

[IDF 2012] Il futuro prossimo di Intel: Haswell a basso consumo, SoC per tablet e SDK per lo sviluppo di nuove modalità di interazione

Inizia oggi, 11 settembre, l'Intel Development Forum (IDF) a San Paolo, vetrina dell'attore principale nel mondo dei microprocessori.

idf

 

Svelati dunque i punti principali di cui si parlerà nella manifestazione: 

  • l'architettura Haswell di nuova generazione
  • nuovi processori per il mondo mobile (ultrabook e tablet)
  • il rilascio del nuovo SDK Intel Perceptual Computing in versione Beta
  • Analizziamo nell'ordine i vari punti. In primis, la nuova architettua Haswell, di cui sono emersi già vari dettagli nel corso dell'anno. Basata sul processo produttivo a 22nm, già introdotto nei processori Ivy Bridge, Haswell sarà un'architettura che permetterà maggiore scalabilità, riducendo fino a 20 volte i consumi dei processori Intel Core di Seconda generazione. C'è da apettarsi quindi nuovi modelli Ultra Low Voltage, caratterizzati da un TDP molto basso, forse comparabile a quello delle CPU Intel Atom. Questi ultimi, tuttavia, non saranno abbandonati. Con l'introduzione di Windows 8, Intel si appresta infatti a lanciare i nuovi Atom Clover Trail, SoC con architettura x86 destinati a competere con le CPU ARM nel segmento dei tablet. Per gli Ultrabook, Intel prevede di replicare il successo delle CPU Ivy Bridge con le nuove CPU di quarta generazione con architettura Haswell, più potenti e con consumi minori.

Ed infine uno sguardo al futuro, ma da un punto di vista più vicino agli utenti. Perché l'innovazione a livello hardware deve essere supportata anche dal software per portare evidenti miglioramenti nella vita degli utilizzatori. A tal fine Intel sta per rilasciare la versione beta di un nuovo Software Development Kit (SDK) volto a facilitare lo sviluppo di nuove interfacce, con nuove modalità di interazione. Si tratta dell'Intel Perceptual Computing, che fornirà librerie per il riconoscimento, della voce, dei gesti, delle espressioni del viso, per il tracking di mani e oggetti e per lo sviluppo di applicazioni in realtà aumentata. Si aprono dunque nuove modalità di interazioni per l'utente, che sfruttano meglio le nostre percezioni e le nostre modalità di comunicare, in modo da poter beneficiare di interfacce nuove, più ricche e più coinvolgenti. La libreria sarà disponibile da ottobre e permetterà di sfruttare l'accelerazione e la potenza dei processori Intel Core di seconda e terza generazione.

 

Di seguito riportiamo il comunicato stampa integrale:

 

Intel: processori a basso consumo per alimentare il futuro dell'innovazione nel mobile computing

 

Il computing percettivo è destinato a ridefinire il modo in cui gli utenti interagiscono con i dispositivi

 

PUNTI PRINCIPALI

·         Nel 2013, la famiglia di processori Intel® Core™ di quarta generazione basata su microarchitettura “Haswell” renderà disponibili sistemi più veloci, sottili, leggeri, accattivanti e sicuri con grafica integrata per il segmento mainstream.

·         La nuova linea di processori a consumo ancora più basso ispirerà design sempre più innovativi per dispositivi Ultrabook™, convertibili e tablet, con le prestazioni della microarchitettura “Haswell”.

·         La versione beta di Intel Perceptual Computing Software Development Kit contribuisce a portare nelle piattaforme Intel esperienze naturali e intuitive, utilizzando gesti e interazione vocale.

INTEL DEVELOPER FORUM, San Francisco, 11 settembre 2012 – Il Chief Product Officer di Intel Corporation ha illustrato in che modo i processori Intel a basso consumo, a partire dalla famiglia di processori Intel® Core™ di quarta generazione – che sarà disponibile dal prossimo anno – definiranno un nuovo standard per l'esperienza di mobile computing e renderanno possibili design innovativi di dispositivi Ultrabook™, convertibili e tablet.

Parlando all'Intel Developer Forum di San Francisco, David (Dadi) Perlmutter ha dichiarato che Intel ha ridotto il consumo in fase di inattività della piattaforma basata sulla famiglia di processori Intel Core di quarta generazione con microarchitettura “Haswell” di prossima generazione di oltre 20 volte rispetto alla seconda generazione, continuando ad offrire prestazioni e tempi di risposta straordinari. Perlmutter ha anche affermato che Intel aggiungerà alla sua roadmap, a partire dal 2013, una nuova linea di processori caratterizzati da consumi energetici ancora inferiori, sempre basati sulla stessa microarchitettura.

Entrambi i nuovi prodotti sottolineano l'obiettivo dell'azienda di ridurre significativamente il consumo energetico per rendere possibile una maggiore durata della batteria e una nuova serie di design inediti e ancora più votati alla mobilità, offrendo al contempo prestazioni sempre migliori a livello di processori, grafica e multimedia.

"La famiglia di processori Intel Core di quarta generazione e la nostra nuova linea di processori a basso consumo daranno vita a una nuova era di innovazione senza precedenti nel mobile computing", ha osservato Perlmutter. "Il nostro obiettivo di rendere possibile un consumo energetico ancora più basso unitamente alle straordinarie prestazioni per le quali i nostri processori sono rinomati è altrettanto fondamentale e significativo della decisione che abbiamo preso nel 2001 di estendere i nostri sforzi di sviluppo al di là della mera velocità dei processori. Come risultato, i nostri clienti potranno offrire design convertibili eleganti e di stile, nonché esperienze radicalmente rivoluzionarie per una gamma sempre più ampia di dispositivi mobile".

 

Intel rende possibile una vasta gamma di esperienze mobili e design convertibili

                Da quando Intel ha ideato e ha iniziato a investire nell'ecosistema della nuova categoria dei sistemi Ultrabook lo scorso anno, ha già avviato straordinarie innovazioni nel campo del personal computing. Più di 140 diversi design di dispositivi Ultrabook sono attualmente in fase di sviluppo, molti dei quali convertibili, e oltre 70 modelli basati su processori Intel Core di terza generazione sono già oggi disponibili sul mercato.

                Quando la famiglia di processori Intel Core di quarta generazione con tecnologia di processo a 22 nm sarà disponibile nei dispositivi Ultrabook e in altri PC nel 2013, offrirà supporto per Grafica Intel HD, nuove istruzioni per crittografia e prestazioni più veloci, nuove funzioni di sicurezza basate su hardware e sotto-stati dei processori a basso consumo per rendere possibile una maggiore durata della batteria.

                Per spingere ulteriormente l'innovazione nel mobile computing, i nuovi chip Intel a basso consumo basati su microarchitettura “Haswell” estenderanno la roadmap mobile di Intel, operando inizialmente a circa 10 watt per consentire la realizzazione di design di dispositivi Ultrabook, convertibili e tablet più sottili e leggeri con prestazioni superiori e maggiore durata della batteria.

Rivolgendo la propria attenzione all'intero segmento della mobilità, Perlmutter ha parlato di come Intel offra le scelte migliori per ogni tipo di esperienza mobile. Disponibile prossimamente, il nuovo processore Intel® Atom™ di nuova generazione (nome in codice “Clover Trail”) è un system-on-chip (SoC) progettato appositamente per Windows* 8. Basato sulla tecnologia di processo a 32 nm di Intel, potenzierà tablet e convertibili leggeri, con straordinaria durata della batteria e tecnologia always-on in design accattivanti.

Perlmutter ha anche parlato dei vantaggi dei dispositivi con Windows 8 basati su Intel, osservando che i tablet e i convertibili basati su processori Atom e Intel Core offriranno una serie di nuove caratteristiche, da funzionalità multimediali ottimizzate e per la sicurezza per settori di mercato specifici al supporto per l'ampia categoria di applicazioni scritte per i processori Intel, salvaguardando in questo modo gli investimenti in software sia delle aziende sia dei consumatori.

"Riteniamo che Windows 8 su architettura Intel® offra le migliori prestazioni, esperienza e compatibilità per tutte le piattaforme di computing", ha commentato Perlmutter.

 

Lo sviluppo di esperienze di computing naturali e intuitive

                L'esperienza del personal computing si sta orientando verso il computing percettivo, in cui i dispositivi impiegheranno sensori analoghi ai sensi umani per percepire le intenzioni degli utenti - osserva Perlmutter - aggiungendo che Intel sta guidando lo sviluppo di queste nuove funzionalità su tutte le piattaforme Intel, sia oggi che in futuro.

Perlmutter ha invitato la comunità degli sviluppatori a collaborare per portare le nuove funzionalità rese possibili dal computing percettivo sulle piattaforme basate su processori Intel Core, grazie al rilascio della prima versione beta di Intel Perceptual Computing Software Development Kit (SDK). Il SDK, il cui rilascio è previsto all'inizio del prossimo trimestre, permetterà agli sviluppatori hardware e software di abilitare l'interazione gestuale, il riconoscimento visivo e vocale e la realtà aumentate sui sistemi Ultrabook e sui PC attuali e futuri basati su processori Intel Core.

Perlmutter ha illustrato i progressi ottenuti per offrire il riconoscimento vocale sui dispositivi Ultrabook, mostrando un sistema che esegue Nuance Dragon Assistant* Beta ottimizzato per processori Intel Core. Dell prevede di rendere disponibile Dragon Assistant* Beta negli Stati Uniti negli Ultrabook Dell* XPS13 nel prossimo trimestre.